Eventi 2013

13 dicembre 2013, ore 17.15
del ciclo di conferenze “Venerdì Historical Heritage”:

Ettore Merkel, I Querini - Stampalia; episodi di committenza artistica di una famiglia veneziana, nell’ambito delle conferenze “Famiglie notabili, patrizie e borghesi, di Venezia e terraferma”, organizzate dal FAI di Venezia.

12 Dicembre 2013, ore 17,45
del ciclo di conferenze “Giovedì Scienza Live”:

Roma non far la stupida stasera
Amore e sesso al tempo dei padri latini
ALBERTO ANGELA, Naturalista e giornalista.

5 dicembre, ore 10.00
Cultura e Hitech : Valore per l'Italia:

Primo workshop Italiano di Intelligenza Connettiva, organizzato da Osservatorio TuttiMedia con Media Duemila e Telecom Italia Future Centre, con la partecipazione, tra gli altri, del prof. Derrick de Kerckhove (McLuhan Program/Media Duemila) e di Gian Antonio Stella, autore del libro “Vandali: assalto alle bellezze d’Italia”. L’incontro si pone gli obiettivi di analizzare come una Smart City possa diventare una Cultural City, quali siano i cardini del binomio Economia e Cultura, e come il Bene Culturale possa diventare il perno su cui fondare la cultura contemporanea digitale.
Ad arricchire l’evento, l’intervento in videoconferenza dal sito archeologico di Pompei di Antonio Irlando (Osservatorio Patrimonio Culturale).

29 novembre 2013, ore 17.15
del ciclo di conferenze “Venerdì Historical Heritage”:

Giuseppe Gullino, Introduzione al Ciclo di conferenze “Famiglie notabili, patrizie e borghesi, di Venezia e terraferma” , organizzate dal FAI di Venezia.

28 Novembre 2013, ore 17.45
del ciclo di conferenze “Giovedì Scienza Live”:

A tavola in 9 miliardi
La sfida del cibo alla salute guardando all’Expo 2015
MARIA CARAMELLI, Direttore Sanitario f.f. Direttore Generale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta.

22 novembre 2013, ore 17.15
del ciclo di conferenze “Venerdì Historical Heritage”:

prof. Franca Lugato, Venezia Urbis Picta, affreschi esterni nella Venezia del Cinquecento
Attraverso immagini e letture si ricreeranno le suggestioni della pittura murale di esterni descritta da molti viaggiatori e pittori del passato. Una Venezia governata dalla visione coloristica di Giorgione, Pordenone, Veronese e Tintoretto, nella quale l’illusione scenica degli edifici diventava protagonista della struttura stessa della città.

21 Novembre 2013, ore 17,45
del ciclo di conferenze “Giovedì Scienza Live”:

Reti, enigmi e postini 
Uno sguardo matematico al mondo delle connessioni 
PETER HIGGINS, University of Essex in Colchester

20 Novembre 2013, ore 18,00
Inaugurazione INTERACTIVE TOUR
Interagisci con la storia del convento di San Salvador grazie alla tecnologia NFC e alle applicazioni di Realtà Aumentata.

15 Novembre 2013, ore 17.15
Franco Angiolin con Alberto Fiorin, Celebrazione del Centenario della Società Ciclistica Pedale Veneziano
La Società ciclistica Pedale Veneziano 1913 è l’unico club ciclistico del centro storico di Venezia ad essere ancora in vita a cento anni dalla sua fondazione. Fu istituita nell’allora Caffè Banca d’Italia, a pochi passi dal Convento di San Salvador. In occasione della cerimonia di chiusura del Centenario della Società Ciclistica Pedale Veneziano sarà reso disponibile ai partecipanti all’evento l’annullo filatelico appositamente ideato dalle Poste Italiane.

29 ottobre 2013 - Ore 11:00
Special event  del Festival della Scienza Line  
#IOVIVOCONNESSO - lnnovazione a portata di mano
Nell'ambito del palinsesto Festivalscienzalive.it proponiamo al Telecom Future Centre lo special event #iovivoconnesso, innovazione a portata di mano per dare visibilità all'innovazione maturata nei laboratori TI in collaborazione con TILab.

21 ottobre –  3 novembre
Nella Galleria Virtuale e nella Sala Mostre è allestita la mostra “Alla scoperta di Venezia: le vere da pozzo”, esposizione dei lavori dei partecipanti al Progetto FAI Scuola 2012-2013, visitabile dal 21 ottobre al 3 novembre, con ingresso gratuito. La mostra è inaugurata il 21 ottobre alla presenza dell’assessore alla cultura di Venezia, Angela Vettese e della Presidente regionale del FAI, Maria Camilla Bianchini d’Alberigo.
La mostra rappresenta il momento conclusivo del progetto scuola 2012-2013 della delegazione FAI Venezia che è stato dedicato a questo caratteristico elemento del panorama urbano veneziano, con la finalità di promuovere tra i giovani, attraverso la conoscenza delle proprie radici, la cultura del rispetto e della tutela del patrimonio storico-artistico e naturalistico del nostro Paese.
Alla realizzazione del progetto hanno collaborato gli studenti – dei quali sono esposti i lavori - delle scuole medie “Francesco Morosini”  e  “Marco Foscarini” e dei  Licei Artistici Statale di Venezia e“Michelangelo Guggenheim” di Venezia - Mestre.

17 ottobre - ore 17:00
Alatel e Telecom Italia Future Centre vi invitano alla conferenza su "ARISTIDE CORNOLDI", un illustre veneziano rievocato dal prof. Marco Zanetto.
A poco più di cento anni dalla morte del capitano Giovanni Antonio Cornoldi il professor Marco Zanetto ricorda questo illustre veneziano, al quale nel 1912 fu conferita la Medaglia d'Oro al valor militare e due anni dopo fu intitolata la caserma di Riva degli Schiavoni.

12 Ottobre - ore 15.30
Alatel e Telecom Italia Future Centre in collaborazione con l’Associazione Musica Venezia vi invitano nel chiostro maggiore dell’antico convento di San Salvador per I CORI DI VERDI E WAGNER, un omaggio ai due compositori a 200 anni dalla nascita.
Il duecentesimo compleanno di Giuseppe Verdi e Richard Wagner si festeggia in tutto il mondo con maratone musicali e concerti. 
L' Associazione Culturale Musica Venezia ci farà ascoltare solo i cori più belli dei due autori, eseguiti dal Coro Lirico Sandonatese, diretto da Mauro Perissinotto, e dall’Orchestra Musica Venezia, con gran parte dell'organico del teatro La Fenice, diretta da Marco Paladin.

4 Ottobre - ore 20.00
Alatel e Telecom Italia Future Centre in collaborazione con l’Associazione Musica Venezia vi invitano 
nel chiostro maggiore dell’antico convento di San Salvador per la prima a Venezia del “Don Giovanni” di Mozart nel teatro delle ombre, versione per il teatro delle ombre dell’opera mozartiana “Don Giovanni”, firmata dalla regista giapponese Beniko Tanaka
Sulla scia della tradizione austriaca del puppenspiel, filtrata dalla sensibilità della cultura asiatica, l’artista visuale giapponese –che da anni vive e lavora in Portogallo- mette in scena uno spettacolo unico, che coglie lo spirito mozartiano e lo restituisce allo spettatore con originalità e verità sorprendente.  Il teatro d’ombre, una delle più antiche forme di intrattenimento –di cui abbiamo esempio in Europa dal 1881, nella Parigi di “Le Chat noir”- sarà affiancato dalla voce narrante di Ilaria Pasqualetto, da un giovane cast di cantanti. Il baritono Cuneyt Unsal interpreterà il ruolo del protagonista, affiancato dal soprano Angela Matteini, da Eugenio Legiadri-Gallani in Leporello e dal basso Antonio Casagrande, con accompagnamento al pianoforte di Ramona Munteanu. Un viaggio di un’ora nel teatro delle ombre, con la tradizione antica unita alla tecnologia contemporanea, nelle più belle arie dell’opera mozartiana, intervallate dalla narrazione di Ilaria Pasqualetto e Roberta Reeder.  I burattinai saranno la stessa Beniko Tanaka e Massimo Cemolani, per uno spettacolo da non lasciarsi scappare.

1 – 20 ottobre
Visionaries di Susanna Nagy  - Opere d’arte digitale.

Nella sala delle esposizioni digitali del Complesso di San Salvador a Venezia è allestita l’esposizione “Visionaries”, visitabile dal 1° al 20 ottobre, con ingresso gratuito. Le opere esposte sono il frutto di numerose innovative ricerche di Susanna Nagy nel campo dell’arte e della tecnologia informatica, che le hanno consentito di  delineare nuovi radicali concetti teorici multidisciplinari.

27 Settembre - ore 20.00
Alatel e Telecom Italia Future Centre in collaborazione con l’Associazione Musica Venezia e la Fondazione Cineteca Italiana di Milano vi invitano all’omaggio a Gabriele D’Annunzio a 150 anni dalla sua nascita

Proiezione del film “La Nave” e del prezioso documentario “Volo su Vienna”, con accompagnamento musicale eseguito dal vivo, secondo il progetto creativo di Roberta Reeder, direttore artistico dell’Associazione Culturale Musica Venezia. La proiezione del film, frutto di un restauro che ne ha ripristinato l’integralità e le colorazioni d’epoca, sarà introdotta da Carlo Montanaro, storico dell’audiovisivo e Presidente dell’Associazione Italiana per le Ricerche della Storia del Cinema. L’accompagnamento musicale sarà eseguito dal vivo dalla pianista e compositrice Rossella Spinosa, Presidente del Centro di Musica Contemporanea a Milano.

1 giugno - 30 settembre
Frammenti digitali della Biennale 1897 - Opere di Raffaele Mainella esposte nella 2° Biennale di Venezia

Nella sala delle esposizioni digitali del Complesso di San Salvador a Venezia è allestita l’esposizione “Frammenti digitali della seconda Biennale di Venezia”, visitabile dal 1° giugno al 30 settembre, con ingresso gratuito.
L’exibition è una rievocazione digitale di uno scorcio della Seconda Biennale di Venezia, quella del lontano 1897, attraverso le opere all’acquerello di Raffaele Mainella: paesaggi della Terra Santa, dell’Egittomania e della Laguna di Venezia allo scadere del XIX secolo. Le opere furono esposte originariamente della saletta U (veranda) della prima sede della Biennale di Venezia e sono ora ripresentate e commentate dalla nipote Luisa de Perini, attraverso le suo lavoro di ricerca tra le preziose eredità familiari e i documenti dell’ASAC (Archivio Storico delle Arti Contemporanee) veneziano. 
La Rivista Letteraria di Torino del 18 settembre 1897 così descrive la saletta U: “Ed eccoci alla veranda a quarto di cerchio, coll’arco tutto a vetrate sui verdi giardini e coi due lati esclusivamente occupati dai deliziosi acquerelli di Raffaele Mainella, il più italiano degli italiani, il più pittore dei pittori…”. Sui cinque schermi della sala delle esposizioni digitali del Telecom Italia Future Centre sono riprodotte e commentate 51 opere dell’artista, ma viene anche raccontata quella Biennale delle origini e la figura di Raffaele Mainella, definito Pittore e grafico, architetto e decoratore.

30 Agosto - ore 18.00
Anteprima assoluta de "Il Bucintoro del Terzo Millennio", introdotto dai registi-autori Alain Depardieu e Patrick Brunie, alla presenza di autorità e rappresentanti della Fondazione Bucintoro

Un tuffo nella marineria veneziana e in quel mondo carico di fascino antico, che ritroverà nuova linfa vitale nella costruzione del Bucintoro del Terzo Millennio, tra le storiche mura dell'Arsenale di Venezia.

Sabato 27 Luglio - ore 18
"Concerto per Arpa e Voce" nel chiostro maggiore dell’antico convento di San Salvador, organizzato da Seniores Telecom Alatel Venezia in collaborazione con l'Associazione MusicaVenezia

"Concerto per Arpa e Voce" nel chiostro maggiore dell’antico convento di San Salvador, organizzato da Seniores Telecom Alatel Venezia in collaborazione con l'Associazione MusicaVenezia.
L’arpista della Fenice Nabila Chajai e la contralto Giovanna Bragadin eseguiranno un concerto per sola Voce e Arpa scegliendo in un vasto repertorio che spazia tra la musica di anonimi rinascimentali a Biset passando per Pauline Viardot, Manuel De Falla, Enrique Granados, Reynaldo Hahn , Juan Del Encina.
Ingresso gratuito.

Sabato 20 Luglio - ore 18
"Le Sacre du Printemps" nel chiostro maggiore dell’antico convento di San Salvador, organizzato da Seniores Telecom Alatel Venezia in collaborazione con l'Associazione MusicaVenezia 

In onore del 100° Anniversario della prima del balletto "Le sacre du printemps" di Igor Stravinskij, le cantanti Violetta Svatnykh (soprano) e Sara Bardino (mezzo soprano) eseguiranno alcune canzoni popolari russe, fonte di inspirazione del grande compositore per le canzoni “Pribaoutki” e “Quattro canzoni russi”.
Il “Venice Piano Duo”, Ramona Muntenau e Daniel Castro eseguirà l’intera balletto “Le Sacre du Printemps” in una versione per due pianoforti e la ballerina Marianna Andrigo si esibirà nell’assolo del sacrificio della vergine della coreografia originale di Nijinskij.
Ingresso gratuito.

Sabato 6 & 13 Luglio - ore 18
"LA BELLEZZA DEL BAROCCO" nel chiostro maggiore dell’antico convento di San Salvador, organizzato da Seniores Telecom Alatel Venezia in collaborazione con l'Associazione MusicaVenezia

Concerto di musiche di A. Vivaldi, B. Marcello, G.B. Fontana, H. Kapsberger, M. Marais, eseguite da Laura Secco (Viola da gamba e Flauto) e Pier Paolo Ciurlia (Tiorba e Liuto).
Ingresso gratuito.

26 giugno 2013
Si conclude la sessione primaverile della Palestra Informatica di Venezia

La "Palestra Informatica" di Venezia, nata dal progetto "Navigare Insieme" che Telecom Italia ha lanciato su scala nazionale, con l'obiettivo di promuovere l'uso delle nuove tecnologie della comunicazione tra gli over 60, conclude il 26 giugno la sua sessione primaverile. Le attività riprenderanno poi in settembre.

22 giugno 2013
Special Event Arte Laguna durante l’Art Night veneziana

L’Art Night di Venezia vedrà protagonista il Telecom Italia Future Centre con uno Special Event del Premio Arte Laguna, dal titolo “Aliens arrive in Venice”.
Sarà l’artista russa Sasha Frolova, finalista dell’ultima edizione del Premio Arte Laguna, a portare in scena sculture e personaggi extraterresti con un ricco programma di performance e show musicali. Sasha guiderà un corpo di ballerini professionisti composto da Francesco Bressan, Paolo Malvisi, Monica Pamio, Irene Scattolin e Francesca Urban. Momento clou della serata sarà la presentazione del video ufficiale dell’8° Premio Arte Laguna al quale seguirà un cocktail. Gli spettacoli saranno intervallati da letture di brani, tratti da romanzi di fantascienza, interpretati da Mattia Peretti.
Maggiori informazioni sull’evento al sito www.artnightvenezia.it/it/evento/113.

7 Giugno 2013
Seniores Telecom Alatel Venezia in collaborazione con l'Associazione Culturale Liciniana, vi invitano alla conferenza "PERSONAGGI DI TIZIANO E PICASSO LETTI DA UN RITRATTISTA D'OGGI".

Il M° Giovanni Cavazzon è promotore di questa conferenza con cui fornisce allo spettatore una chiave di lettura dei ritratti da un punto di vista particolare, quello del ritrattista. 
Scopo delle sue parole è quello di eliminare malintesi sul significato del ritratto, spesso ridotto al mero riscontro fisionomico. Attraverso la "lettura" di alcuni dei ritratti di due grandissimi interpreti, egli avvia verso la comprensione della ricerca psicologica ed estetica dell'opera, fino a mettere in diretta relazione opere apparentemente diverse come gli autoritratti di Tiziano (1565) e Picasso (1965), o i ritratti di Ranuccio Farnese (1541) e Maja (1938).
"Un ritratto, come ogni buon biografo, ci racconta della persona, della sua disponibilità al mondo, delle sue aspirazioni e insieme del suo status sociale, dell'ambiente famigliare, del ruolo che la società gli ha assegnato. I ritratti psicologici (quelli che vanno oltre l'aspetto fisionomico) vanno letti con attenzione: uno sguardo, una piega amara, una pensosità disarmante, un'aria di sfida, un'acconciatura, un accessorio, ci raccontano molto; e più del personaggio che della persona." (da: "Ri/tratti" di Giorgio Belledi, regista teatrale). Di quest'arte Giovanni Cavazzon è maestro, come dimostra la sua vasta attività di ritrattista, di cui vi è stata anche una rassegna presso il Castello Sforzesco di Milano (2007). 
In buona sostanza, il ritratto è un modo per entrare nelle persone, per indagare tra i vari strati sociali: è di fatto lo studio di una società e di un costume.

31 maggio - 1 giugno 2013
Telecom Italia Official Partner di State of the Net 2013, live a Trieste e su www.telecomitalia.com/sotn13

Telecom Italia è Official Partner di State of the Net 2013, che si tiene a Trieste il 31 maggio e 1 giugno nella suggestiva cornice del Molo IV nel Porto Vecchio.
State of the Net è la conferenza di riferimento sullo stato di internet in Italia e si rivolge a un pubblico molto ampio: tanti keynote speech, conversazioni sul divano, una platea vicina al palco e sempre coinvolta nella discussione in una location unica che aggrega i partecipanti. Non soltanto un programma denso di interventi brillanti ma conversazione collettiva che coinvolge in un approfondimento critico e contemporaneo sul modo in cui viviamo, produciamo e ci divertiamo ai tempi della Rete. I contenuti della manifestazione divengono partecipativi e disponibili globalmente grazie allo streaming live e on demand su www.telecomitalia.com/sotn13.
Venerdì 31 maggio all'interno dei panel "No, really what do numbers mean?" e "Brands or friends" il punto di vista di Telecom Italia con Giovanni Iodice e Loredana Grimaldi assieme a thought leader come Vincenzo Cosenza (BlogMeter), Daniele Bernardi (Facebook), James Kretchma (Akamai), Alessandro Colafranceschi e Daniele Chieffi (Unicredit).
E' possibile partecipare alle conversazioni anche attraverso le properties social del Gruppo su Twitter (usando l'hashtag #sotn13), Facebook e Google+.
Tutti gli appuntamenti di State of the Net sono gratuiti, per maggiori informazioni e accrediti: www.telecomitalia.com/sotn13.

27 maggio 2013
ANTONIO PAPPANO dirige la Quinta Sinfonia di Beethoven e due capolavori di Britten e Verdi, con la partecipazione di uno dei massimi interpreti vocali contemporanei, il tenore IAN BOSTRIDGE

Ogni concerto è preceduto da una guida all'ascolto curata dal musicologo Giovanni Bietti e dallo stesso Pappano.

23 maggio 2013
LA FABBRICA IN CASA

Introduce: Gian Paolo Balboni - Telecom Future Centre.
Partecipa: Ing. Roberto Minerva - Telecom Future Centre

20 Maggio 2013
Incontro di presentazione del Restauro dell’apparato pittorico e degli stucchi della Sala del Capitolo
del Complesso di San Salvador – ingresso ad invito

Interverranno Giorgio Orsoni, Sindaco di Venezia, Annalisa Bristot, Soprintendenza Beni Ambientali e Architettonici di Venezia, Franco Bernabè, Presidente Esecutivo Telecom Italia.

9 maggio 2013
INTERFACCE INVISIBILI

Introduce: Gianluca Zaffiro - Telecom Future Centre.
Partecipano: Prof.ssa Margherita Pillan - Politecnico di Milano e Dr.ssa Elena Guercio e Ing. Luca Lamorte -Telecom Italia.

8 maggio 2013 ore 10:00-13:00
Ca' Foscari Digital Week

Nuove frontiere della comunicazione mobile @Telecom Future Centre.

13 aprile 2013
Seniores Telecom ALATEL Venezia vi invita alla presentazione de "I misteri di Venezia" di Alberto Toso Fei

L'autore, con l'ausilio di video e fotografie, compirà assieme al pubblico un viaggio tra le leggende più curiose di Venezia, in un divertente racconto fatto di storie segrete e luoghi inconsueti.

23 marzo, 2013
Arte Laguna Talk su "I nuovi modi di fare arte e le nuove tecnologie"

con GIAN PAOLO BALBONI di Telecom Italia Future Centre, GIUSEPPE BARBIERI dell'Università Ca' Foscari di Venezia, MARIO GEROSA caporedattore di AD e curatore digital art, ANTONIO INCORVAIA coordinatore Master Digital Media Management IED Milano.

DURANTE LA NOTTE DELL'ARTE IL PREMIO ARTE LAGUNA APRE LA SUA SETTIMA EDIZIONE AL TELECOM ITALIA FUTURE CENTRE

Nella città delle kermesse culturali, il Premio Arte Laguna è ormai di casa e festeggia l'apertura del nuovo bando durante l'art night veneziana, il 23 giugno.
Location dell'evento il magnifico chiostro del Telecom Italia Future Centre in campo San Salvador a due passi dal ponte di Rialto. Tra musei e fondazioni aperte, visite guidate, musica e calli affollate, il Premio propone un cocktail sotto le stelle accompagnato da performance live, video e proiezioni che racconteranno la storia di questi sette anni dalla sua nascita e annunceranno le novità dell'edizione che sta per partire.
Saranno visibili i video dei dieci finalisti della sesta edizione (Andrea "Ebro" Barbarossa, Luis Bezeta, Stefano Cozzi, Pieter Geenen, Haleh Jamali, Shahar Marcus, Margherita Premuroso, Claudio Rivetti, Wenhua Shi) e si alterneranno le esibizioni dei performer tra cui Mara Cassiani, La Badini Collettivo, Elena Tagliapietra, minimum, woozoo.
Le 5 opere esposte al Telecom Italia Future Centre
H.O.M.E. dell'artista Amitesh Grover 

Tube Lines dell'artista Chris Joseph 
Singing Portrait dell'artista Louise Mallol 
Liquid Views - Narcissus' Virtual Mirror degli artisti Monika Fleischmann & Wolfgang Strauss 
I here project dell'artista Nirit Zer
Per maggiori informazioni www.telecomitalia.com e www.premioartelaguna.it

dal 17 al 31 marzo 2013
MOSTRA DEGLI ARTISTI FINALISTI DELLA SEZIONE D'ARTE VIRTUALE DEL PREMIO ARTE LAGUNA 12.13

Interessante interprete dello zeitgeist contemporaneo il Premio Arte Laguna raccoglie candidature di artisti di ogni parte del mondo, mettendo in palio premi in denaro, residenze d'arte, mostre personali in galleria, collaborazioni con aziende e partecipazioni a festival, per una dotazione complessiva di 180.000 euro. 
Il Premio ottiene da anni il patrocinio di molte istituzioni, tra cui Ministero degli Esteri, Regione del Veneto, Comune di Venezia, Istituto Europeo di Design, Università Cà Foscari, e vanta di aver ricevuto la medaglia di riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica Italiana.
Molteplici i linguaggi espressivi abbracciati dal Premio: dai più classici pittura, disegno, fotografia, scultura e installazioni, ai più recenti perfomance, video arte, arte virtuale.
Tra oltre 8000 iscritti da ogni parte del mondo, la giuria internazionale del settimo Premio Arte Laguna, presieduta da Igor Zanti, ha nominato i 110 finalisti. Le loro opere sono esposte dal 17 al 31 marzopresso l'Arsenale, il Telecom Italia Future Centre e l'Istituto Romeno di Venezia.
Sabato 16 marzo, nel corso di una serata di gala e di arte presso l'Arsenale di Venezia, sono stati annunciati i cinque vincitori assoluti, uno per ogni categoria: pittura, scultura e installazione, fotografia, video arte e performance, arte virtuale.

1 marzo 2013
Seniores Telecom ALATEL Venezia vi invita alla celebrazione del Centenario del Pedale Veneziano

Vi proponiamo di partecipare alla celebrazione del Centenario di una società ciclistica, il “Pedale Veneziano” fondata nel lontano 1913 a pochi passi dalla nostra sede di San Salvador, il Caffé Banca d’Italia, e l’unica ad aver raggiunto finora questo ambizioso traguardo nel nostro centro storico di Venezia.
Interverrà il giornalista RAI Luca Ginetto.
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti disponibili.

28 febbraio 2013 ore 17.45 INGRESSO GRATUITO
IN DIRETTA INTERATTIVA DAL GIOVEDì SCIENZA DI TORINO
Étienne Klein
, Direttore della ricerca al CEA, Commissariato francese per l'energia atomica e le energie alternative
ISTANTE ZERO È mai cominciato l'Universo? In collaborazione con l'Ambasciata di Francia in Italia
Quasi da un secolo sappiamo che l'universo si espande. Le galassie si allontanano l'una dall'altra ad altissima velocità, un po' come le schegge di una bomba esplosa. Dal 1998 sappiamo anche che l'espansione sta tuttora accelerando. Se si immagina di proiettare il film all'indietro, cioè andando a ritroso nel tempo, vedremmo quindi un universo che diventa gradualmente più piccolo, fino a convergere, circa 13,7 miliardi di anni fa, in un punto dalle dimensioni inferiori a quelle di un atomo. I fisici chiamano questo universo puntiforme nell'atto di nascere "singolarità iniziale". Così suggerisce la teoria del Big Bang. Ma è realistico il concetto di "singolarità iniziale"? È lecito ipotizzare un oggetto puntiforme con densità e temperatura infinite? Dal punto di vista logico c'è qualcosa che non convince nel nostro modello cosmologico quando lo spingiamo fino a descrivere l'Istante Zero. Per questo sempre più attiva è la ricerca dei cosmologi sulle prime fasi di vita dell'Universo. La soluzione del problema però potrebbe essere paradossale e riassumibile nella domanda: siamo sicuri che l'Universo abbia veramente un istante iniziale?
www.giovediscienza.it

21 febbraio 2013 ore 17.45 INGRESSO GRATUITO
IN DIRETTA INTERATTIVA DAL GIOVEDì SCIENZA DI TORINO
Piero Angela
, Giornalista e scrittore 
LA MACCHINA DELLA RICCHEZZA Perché non c'è sviluppo senza ricerca, legalità e meritocrazia
Secondo i più recenti dati OCSE, l'Italia è al ventunesimo posto nel mondo per investimenti pubblici in ricerca, e al ventiduesimo per gli investimenti privati. Ci precede la Spagna e ci segue l'Ungheria. Sono dati scoraggianti. Perché una buona ricerca è necessaria agli imprenditori capaci, e questi insieme con una classe politica credibile, attirano gli investimenti. Sapremo avviare nuovamente questo meccanismo virtuoso?
Sono parecchi i fattori del successo economico e del benessere di un Paese. Tra non molto andremo a votare, e l'aspettativa riposta su questa consultazione elettorale è molto forte. L'impressione generale è che una classe politica diversa da quella che abbiamo imparato a conoscere nei suoi privilegi, costi e corruzione, sia, da sola, in grado di fare il miracolo: riportare l'Italia alla crescita economica e al benessere dei Paesi più avanzati. Questa però è solo una parte della soluzione del problema, e forse è più una conseguenza che una causa prima. Ma non basta soltanto cambiare maggioranza o cambiare leader. Occorre riaccendere quei motori che permettono a un Paese di essere competitivo e quindi di tornare a crescere: ricerca scientifica e tecnologica sono alla base di questa "macchina della ricchezza", ma è necessario che anche il contesto culturale ed educativo sia adeguato a questa nuova sfida.
www.giovediscienza.it

dal 18 al 22 FEBBRAIO 2013
SOCIAL MEDIA WEEK

Dal 18 al 22 febbraio si tiene a Milano la tappa invernale di Social Media Week, la più importante manifestazione dedicata ai social media e alla comunicazione digitale. In particolare mercoledì 20 febbraio alle ore 14,30 nella sala stampa di Telecom Italia (Piazza degli Affari 2) è prevista una videolezione in partnership con Navigare Insieme dal titolo “Aiuto, mia mamma è connessa”. Protagonisti della lezione, che sarà trasmessa in streaming live e on demand su www.telecomitalia.com/smw13 e www.navigareinsieme.org , saranno il Funky Professor Marco Zamperini e la mamma Anna. Per l’occasione tutte le palestre digitali targate Navigare Insieme, fra cui quella allestita presso il Future Centre di Venezia, assisteranno contemporaneamente in livestreaming all’evento. Gli over avranno la possibilità di interagire con gli ospiti twittando #SMWmilan. Tutti gli appuntamenti di Social Media Week Milano sono gratuiti. Per maggiori informazioni e accrediti:
socialmediaweek.org/milan e telecomitalia.com/smw13

14 febbraio 2013 ore 17,45 INGRESSO GRATUITO
IN DIRETTA INTERATTIVA DAL GIOVEDì SCIENZA DI TORINO
Gaetano Di Chiara
, Università di Cagliari
NEUROBIOLOGIA DELLA MARIJUANA Tra applicazione terapeutiche e rischio sociale
In inglese farmaco e droga si traducono con lo stesso vocabolo, drug. D'altra parte è ben noto che, secondo le dosi, un principio attivo può essere considerato un farmaco o un veleno. Nell'ultimo quarto di secolo, lo status della Cannabis (Marijuana o Canapa Indiana) ha subìto un radicale cambiamento. Così, l'introduzione nel mercato di varietà coltivabili sotto illuminazione artificiale, capaci di sintetizzare il principio attivo, il delta-9-tetraidrocannabinolo (THC), in concentrazioni almeno dieci volte superiori a quelle delle specie endemiche, ne ha potenziato notevolmente le azioni centrali e la capacità di indurre effetti a lungo termine e dipendenza, la generazione cioè di tolleranza, con la conseguente richiesta di dosi sempre maggiori per ottenere l'effetto voluto. Di qui la dipendenza psicologica che ne sostiene l'uso, benché l'assunzione di marijuana possa interferire con le normali occupazioni e nuocere alla salute. Tuttavia ormai da parecchi anni la marijuana è stata proposta per la terapia di alcune malattie, e su quest'uso è in corso un ampio dibattito.
Le nuove conoscenze hanno modificato radicalmente lo status della Cannabis e dei suoi derivati sia dal punto di vista delle applicazioni terapeutiche sia della percezione sociale del rischio associato alla sua diffusione e al suo uso.
www.giovediscienza.it

12 febbraio 2013, dalle 16.30 e dalle 19.00
"CARNEVALE DI VENEZIA 2013: UNA VITA PER LA PITTURA. ROSALBA CARRIERA ARTISTA DEL SETTECENTO" 
Reading di Franca Caltarossa, con Chiarastella Seravalle, musiche eseguite dal vivo da Caterina Stocchi (flauto) e Francesca Naibo (chitarra). 
www.carnevale.venezia.it

11 febbraio 2013, dalle 16.30 e dalle 19.00
"CARNEVALE DI VENEZIA 2013: IL SARTO DI PICASSO" 
Reading di Luca Masia con Michela Mocchiutti, musiche eseguite dal vivo da Federica Lotti.
www.carnevale.venezia.it

9 febbraio 2013, spettacoli dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00
"CARNEVALE DI VENEZIA 2013: CARNEVALE D'ALTRI TEMPI NEL CHIOSTRO DEL TELECOM ITALIA FUTURE CENTRE"
Atmosfere e colori del Carnevale de 'na volta con un viaggio tra personaggi, maschere, amori, suoni, marionette, commedianti dell'arte e umanità di ogni sorta. 
Un giullare in costume, l'affabulatore Chicchibbio imbonirà il pubblico nel campo San Salvador per invogliarlo a scoprire i personaggi che animeranno, per l'intera giornata, il chiostro monumentale di San Salvador. 
Il marionettista Claudio Valese canterà le storie di cavalieri, principesse e altri incanti, il "Portico Teatro Club" porterà i costumi e i commedianti del girotondo veneziano che eseguiranno scene celebri della commedia goldoniana e italiana, accompagnati dalle arie settecentesche di due flautisti.
Durante tutta la giornata, l'"uomo del cuoio" esporrà e narrerà i segreti della preparazione della maschera: Zanni, Colombine, altri personaggi noti della Commedia. 
Nel pomeriggio, l'intero chiostro ballerà alle note delle canzoni popolari dei "Toca mi": un momento di colore e costume per riscoprire le feste di un tempo.
A cura di Bruno Pietro Spolaore.
www.carnevale.venezia.it

7 febbraio 2013 ore 17.45 INGRESSO GRATUITO
IN DIRETTA INTERATTIVA DAL GIOVEDì SCIENZA DI TORINO
Chiara Riganti, Università di Torino - 2a classificata al Premio GiovedìScienza 2012
GUERRA AI TUMORI CON UN CAVALLO DI TROIA Le astuzie della ricerca per combattere il cancro
L'obiettivo del gruppo di ricerca, operante al Dipartimento di Oncologia dell'Università di Torino, è quello di comprendere i meccanismi attraverso cui una cellula tumorale resiste alla chemioterapia respingendo il farmaco appena tenta di penetrarla: da questo punto di vista appare come una fortezza inespugnabile, un po' come a suo tempo lo fu la città di Troia assediata dagli Achei. Ma anche la cellula tumorale ha i suoi punti deboli: per esempio ha necessità metaboliche diverse da quella non tumorale. Capire di che cosa è più "affamata" una cellula tumorale resistente e presentarle il farmaco chemioterapico mascherato da molecola appetibile, equivale ad adottare la stessa strategia che Ulisse ideò costruendo il cavallo di Troia. L'uso di farmaci chemioterapici a "cavallo di Troia" potrà migliorare le risposte alla terapia nei tumori più resistenti.
www.giovediscienza.it

31 gennaio 2013 ore 17,45
IN DIRETTA INTERATTIVA DAL GIOVEDì SCIENZA DI TORINO
Pietro Terna, Università di Torino
DIETRO L'ANGOLO DELLA CRISI Problemi nuovi e opportunità 
Che cosa c'è dietro l'angolo della crisi? Tanti problemi nuovi, ma anche opportunità nuove. Per parlarne, riassumiamo innanzi tutto da che cosa è derivata la crisi, quali errori, disattenzioni o omissioni sono stati compiuti. Poi parliamo di noi, di Piemonte e Italia nello scenario economico e sociale europeo e mondiale. I confronti indicano che non siamo in una situazione compromessa, anzi siamo in grado di ben confrontarci nel panorama mondiale. Certo occorre porre attenzione agli aspetti critici: l'invecchiamento della popolazione, la disoccupazione dei giovani, il necessario rinnovamento del settore pubblico, il rilancio dell'economia con la ricerca e l'innovazione.
Occorre sempre più riuscire a comporre il puzzle delle scelte di tutti, articolando le soluzioni in un mondo complicato: per questo sono così importanti i lavori dei due studiosi - Al Roth e Lloyd Shapley - che hanno ricevuto nel 2012 il Nobel per l'Economia per aver contribuito ad avvicinare domanda e offerta, o risorse e impieghi, anche nei casi più difficili.
www.giovediscienza.it

24 gennaio 2013
IN DIRETTA INTERATTIVA DAL GIOVEDì SCIENZA DI TORINO
Cristina Becchio, Università di Torino 
QUANDO GLI OCCHI PARLANO Il ruolo dello sguardo nella vita sociale 
"Gli occhi sono lo specchio dell'anima", "ha gli occhi che parlano", "uno sguardo muto" sono modi di dire che rivelano quanta capacità espressiva venga attribuita ai nostri occhi. Le ricerche di psicologia più recenti offrono una base scientifica a queste conoscenze ereditate dal senso comune. Ma c'è di più. Osservando lo sguardo di un'altra persona possiamo capire ciò a cui è interessata e ciò che desidera. Talvolta, semplicemente seguendo il suo sguardo, possiamo anticipare ciò che farà o dirà. Da questa capacità di leggere la mente nello sguardo altrui non dipende soltanto il modo in cui ci rappresentiamo gli altri e le altre menti, ma dipendono anche gli oggetti con cui gli altri interagiscono. Sotto lo sguardo dell'altro, gli oggetti sembrano infatti acquisire nuove proprietà che non avrebbero se non fossero guardati. Gli stessi nostri comportamenti cambiano quando agiamo sotto lo sguardo altrui: la mera presenza di due occhi, anche solo schematicamente rappresentati, è sufficiente a renderci più altruisti e generosi. Come lo sguardo di Medusa, lo sguardo dell'altro sembra così avere il potere di modificare ciò che vede.
www.giovediscienza.it

17 gennaio 2013
IN DIRETTA INTERATTIVA DAL GIOVEDì SCIENZA DI TORINO
Giovanni Bignami, Presidente INAF, Istituto Nazionale di Astrofisica
C'È TANTO ANCORA DA SCOPRIRE Visita ai laboratori scientifici dell'anno 2062 
Il ventesimo secolo è stato quello della scoperta della relatività e dell'energia atomica, della struttura a doppia elica del DNA, della conquista della Luna, dell'esplorazione dello spazio, di Internet e della capillare diffusione dell'informatica. Abbiamo anche compreso che siamo figli delle stelle perché gli elementi chimici di cui siamo fatti sono stati sintetizzati e nelle stelle e nelle esplosioni delle supernove. Chi l'avrebbe mai detto prima? Ma allora che ci resta da scoprire? 
Secondo l'astrofisico Giovanni Bignami nei prossimi anni ci saranno scoperte sensazionali che cambieranno la nostra visione del mondo, dello spazio e della nostra stessa vita. Forse riusciremo a comprendere come funziona il nostro cervello e che cos'è quel 96% di materia che noi chiamiamo oscura appunto perché non ne sappiamo nulla, e su cui sapremo forse qualcosa in più nel 2062 al passaggio della cometa di Halley, che ci svelerà anche l'esistenza di altre forme di vita nell'universo. Insomma le sfide aperte sono tante, e di molte non solo non conosciamo le risposte, ma neanche le domande.
Bignami ci guiderà lungo un percorso sul confine sottile e affascinante tra scienza e immaginazione, un itinerario che, dal centro della Terra allo spazio, ci dimostrerà che l'uomo è solo all'inizio dell'esplorazione del mondo, del cosmo e di se stesso.
www.giovediscienza.it

 

Calendario Eventi