Eventi 2009

16 dicembre 2009 
Presentazione del libro “Verdure innamorate”
"Verdure innamorate. L'orto surreale del signor Saporoso" è il nuovo libro di Alessandra Artale.
L’incontro ci farà entrare nel vivo dei racconti leggeri di un mondo, abilmente tratteggiato dall’autrice stessa.
Alla presentazione saranno anche presenti il prof. Bruno Rosada e il dott. Paolo Coltro, Caporedattore Cultura del Mattino di Padova.

15 dicembre 2009 
Convegno “Venezia 2015: Progetto per ripopolare Venezia”
Le Nuove Residenzialità
Venezia Progetta, dedicata all’analisi di temi fondamentali per lo sviluppo e il rilancio di Venezia “Città Lagunare e Cosmopolita", ha voluto confrontarsi con il tema più sentito ed attuale della Residenzialità per Venezia. 
Il convegno, moderato da Marta Locatelli, ha individuato scenari e possibili soluzioni che possono portare Venezia nei prossimi anni verso un progressivo ripopolamento.  
L’emergenza abitativa a Venezia è articolata: i residenti e le famiglie con il loro mantenimento ed incremento, gli anziani, gli studenti universitari italiani ed esteri e le nuove residenzialità derivanti da un riposizionamento della centralità della città nello scenario economico-culturale a livello internazionale. 
L’obiettivo è quello quindi di fornire molteplici soluzioni e risposte per favorire chi vuole vivere a Venezia in modo temporaneo e permanente, ma soprattutto rilanciare attraverso un programma di sviluppo della residenzialità e delle attività economico-produttive il futuro di una città che necessita di immediati coordinati e lungimiranti provvedimenti per recuperare la propria immagine.

14 dicembre 2009 
Visita guidata nell'ex Convento di San Salvador
Visto il grande richiamo di pubblico, il Future Centre di Telecom Italia ha aperto per la quarta volta le porte al pubblico, veneziano e non, dell'ex complesso claustrale di San Salvador solitamente riservata. Nel corso della visita guidata e gratuita, della durata di circa un'ora, si potranno ammirare, tra l'altro, i Chiostri sansoviniani, gli affreschi e gli stucchi rinascimentali della Sala del Refettorio, l’antica Cavana, la Sala del Capitolo, il corridoio De Barbari.

12 dicembre 2009 
Concerto dell’Associazione Musicale Antonio Lotti - "INCANTO A NATALE"
Il Complesso vocale ‘Antonio Lotti’ di Venezia è un coro misto sorto nel 1975, rivolto principalmente allo studio, al recupero ed alla diffusione di composizioni vocali e strumentali di qualsiasi epoca e stile con particolare riguardo alle musiche di autori di Scuola veneziana. Il Complesso vocale ha tenuto molti concerti, ha partecipato a concorsi nazionali, organizza ed è presente in rassegne nell’ambito della propria città e della Regione Veneto collaborando pure ad iniziative di vari Enti.
Nella suggestiva cornice del Future Centre si è svolto sabato 12 dicembre il Concerto di Natale, con un programma che privilegia musiche tradizionali e popolari dal Cono Sur (Argentina, Cile e Bolivia).

10 dicembre 2009
Conferenza "Originali connotazioni artistiche, sociali e culturali apparse o sviluppatesi per la prima volta a Venezia"
Terzo incontro, a cura del prof. Marco Zanetto, noto studioso della storia di Venezia, che ha offerto un’ampia panoramica della cultura veneziana, affrontando gli aspetti innovativi emersi nelle espressioni culturali della Serenissima. 
La Serenissima permane, lungo il corso dei secoli dell’età moderna, un formidabile e poliedrico centro di cultura, sia autoctona, sia proveniente dall’esterno. Il mondo del sapere partecipa a tutti gli effetti allo straordinario rigoglio statuale in tutti i campi, dalla musica alle arti della pittura e della scultura, alla produzione letteraria.

4 dicembre 2009 
Conferenza FAI Venezia
Tema della conferenza "Il collezionismo d'arte a Venezia. Dalle origini al Cinquecento".
Ha presentato Maria Camilla Bianchini d'Alberigo e interverranno Stefania Mason, Michel Hochmann, Rosella Lauber.

3 dicembre 2009 
Giornata di Studio – Internet of things: Tecnologia, Applicazioni e Prospettive
L'evento ha voluto introdurre alcuni concetti fondamentali della Internet of Things, con particolare riferimento agli aspetti relativi alle reti e alla comunicazione. Si è proposto anche di offrire una panoramica su alcune possibili applicazioni della tecnologia, che vanno dai processi di creazione e distribuzione dei beni materiali alla "realtà aumentata", dalla logistica all'automotive, all'energia.

2 dicembre 2009
Conferenza Venezia Città Anfibia
“La specificità veneziana e il rischio dell’omologazione”

Nel Refettorio del Future Centre si tiene il secondo incontro su Venezia Città Anfibia, sempre a cura della D.ssa Nelli Elena Vanzan Marchini che questa volta va ad approfondire le caratteristiche proprie della cultura veneziana, individuandone elementi che rappresentano la sua specificità.

1 dicembre 2009
Convegno Barchetta Blu
In occasione dei suoi dieci anni di attività l’Associazione Barchetta Blu organizza, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Venezia, una giornata di studio sui servizi per l’infanzia, ricca di interventi di professionisti del settore, professori, psicologi, psicopedagogisti.
Oltre al convegno, la Giornata prevede percorsi ludico-creativi alla scoperta di un’immaginaria città dei bambini, rivolti in particolare modo a professori, genitori; e attività ricreative per bambini: racconti musicali, costruzioni di giochi, giochi di gruppo e letture.

25-26 novembre 2009 
Evento In-Verso Tecnologico
In-verso Tecnologico, progetto promosso dall'Accademia delle Belle Arti di Venezia, mirato a creare integrazione e sinergia tra la formazione, la ricerca accademica, il mondo del lavoro e la città di Venezia, propone un evento artistico e di studio che indaga le relazioni tra arte, comunicazione e tecnologia.
L'evento si basa sull'intreccio tra arte e comunicazione nello scenario contemporaneo sia nella parte congressuale, sia nell'esposizione artistica, frutto di un'elaborazione degli studenti sul medesimo tema.
A dar vita all'evento nelle giornate del 25 e 26 novembre, presso Telecom Italia Future Centre di Venezia e la sede dell'Accademia delle Belle Arti di Venezia nell'Isola di San Servolo, saranno presenti studenti e studentesse della stessa Accademia, docenti, ricercatori, artisti.
Per maggiori informazioni. inverso-tecnologico.blogspot.com/

24 novembre 2009 
La tua Fabbrica in casa - “L’ecosistema della produzione”
Abbiamo concluso questo ciclo di incontri, analizzando nuovi sistemi di produzione e nuovi prodotti, inseriti in ambienti che cambiano al variare dei prodotti stessi: gli ecosistemi. 
Abbiamo visto come le possibili scelte si moltiplichino al di là di ogni immaginazione e abbiamo anche cercato di capire come muoverci tra tutte queste scelte, sia che si voglia ascoltare una canzone o selezionare un libro, sia che si debba prendere una medicina o scegliere la professione da intraprendere.

7 giugno – 22 novembre 
La Biennale di Venezia – Padiglione della Repubblica del Gabon: Go nogé mènè
Yvette Berger, Owanto, è l'artista che è stata scelta per rappresentare il Gabon, presente per la prima volta alla Biennale. Owanto, nata a Parigi nel 1953 da padre francese e madre gabonese, è vissuta in Gabon nei primi anni della sua infanzia, ed ha poi trascorso la maggior parte della sua vita in Europa, in particolare in Gran Bretagna, Francia e Spagna. 
Il committente del progetto artistico è Fernando Francis, Spagna, direttore del CAC di Malaga (Center for Contemporary Art), che ha rispettato rigorosamente il progetto generale definito dal direttore Daniel Birnbaum, che si proponeva di enfatizzare i processi creativi.
Da questo punto di vista l'opera della Owanto fa uso di rottami e paesaggi come materiali grezzi per disegnare l'immagine e il punto fisso di osservazione. Spazi degradati che mostrano le tracce di un’evoluzione, ma che non rivelano l'identità concreta del territorio. 
La mostra si presenta come una serie di fotografie di grande effetto di questi luoghi, dense di interrogativi sul destino del mondo e dell'umanità. Una strada che può condurre al caos, a crisi, addirittura alla distruzione, ma che, se reindirizzata, può evolvere verso la costruzione di un mondo più impegnato. 
Così facendo l'artista penetra anche profondamente nelle idee e negli stili di vita dell'Est e dell'Ovest, del Gabon e dell'Europa. 
Mentre nel Gabon i materiali e il paesaggio sono natura e studio, nei paesi occidentali essi sono tecnologia e città. Per questa mostra, la Owanto presenta la "Casa albero" (Tree house), un'opera che riproduce in dimensioni reali ciò che in Gabon era "un cuore" e in Occidente , nell'ambiente quotidiano dell'artista, rappresenta una "toy house " (una casa giocattolo).

20 novembre 2009 
Convegno Demotopia.net
Si svolge al Future Centre il convegno conclusivo dell'attività svolta nel corso di quest'anno all'interno del Progetto di ricerca Demotopia.net, promosso dal Consiglio regionale del Veneto per stimolare riflessioni e proposte in merito a un reale coinvolgimento dei cittadini nelle politiche del territorio. L'obiettivo è rendere possibile un dialogo con i cittadini della rete con maggior attenzione al confronto e più disponibilità all'ascolto in un'ottica di e-partecipation ai tempi del web 2.0.
Per iscriversi al convegno occorre inviare la propria adesione, attraverso il sito www.demotopia.net

19 novembre 2009
Conferenza “Originali connotazioni culturali apparse o sviluppatesi per la prima volta a Venezia”
L’incontro, relatore il prof. Marco Zanetto, noto studioso della storia di Venezia, offre un’ampia panoramica  della cultura veneziana, affrontando gli aspetti innovativi emersi nelle espressioni culturali della Serenissima.

18 novembre 2009 
“Dalla fabbrica alle fabbriche”
Nel terzo incontro andremo a scoprire i nuovi sistemi produttivi.
Si svelerà la fantastica, e spesso insospettata, complessità che abbiamo raggiunto in tutti i campi, che spaziano dall’ardua costruzione di una nave da crociera, alla più semplice produzione di un paio di scarpe.

17 novembre 2009 
Incontro con l’arte orafa: Ori e argenti...alle botteghe degli artisti
L’arte sacra e profana dal Cinquecento all’Ottocento attraverso il quotidiano della bottega orafa, sapientemente presentata dalla prof. Silvia Pichi, storica dell’arte. Un’occasione per scoprire, tra ideazione ed esecuzione, capolavori di oreficeria. Un’antica arte applicata o un’arte minore? Proviamo ad avvicinarla insieme entrando nella bottega dell’orafo di un tempo, officina di idee, luogo di produzione, cuore della formazione e cellula vitale nel contesto urbano di ogni città, Venezia in primis.

16 novembre 2009
Visita guidata nell'ex Convento di San Salvador
Il Future Centre di Telecom Italia apre per la terza volta le porte al pubblico, veneziano e non, dell'ex complesso claustrale di San Salvador solitamente riservata. Gli incontri, in via sperimentale, si ripeteranno ogni terzo lunedì del mese (prossimo appuntamento: 16 novembre).
Nel corso della visita guidata e gratuita, della durata di circa un'ora, si potranno ammirare, tra l'altro, i Chiostri sansoviniani, gli affreschi e gli stucchi rinascimentali della Sala del Refettorio, l’antica Cavana, la Sala del Capitolo, il corridoio De Barbari.

13 novembre 2009
Digital Cities fra mito e realtà: esperienze e programmi nel futuro delle città 
In collaborazione tra Telecom Italia e Osservatorio Beltel, coordinato da Mario Citelli, si è svolto nel Refettorio del Future Centre il terzo incontro del ciclo "Quattro eventi per discutere un futuro vicino".
Questa volta l’appuntamento era focalizzato sul tema quanto mai attuale delle Digital Cities.
Hanno partecipato Mario Dal Co (Consigliere del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione), Vincenzo Raffaelli (CNR – Consigliere del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione - Coordinatore Smart Services Innovation Lab), Patrik Kärrberg (London School of Economics), l’architetto Andrea Milani, Stefano Pambianchi (CISCO Systems), Maurizio Tondi (Italtel), Michele Vianello (VEGA Science & Innovation Park di Venezia).

12 novembre 2009 
Conversazione su "Modernità e Civiltà Anfibia"
In collaborazione con l'ufficio Unesco di Venezia-Bresce, si è tenuto il secondo incontro del ciclo "Modernità e Civiltà Anfibia", presieduto dalla prof. Nelli Elena Vanzan Marchini, presidente del "Comitato Venezia Civiltà Anfibia". 
Il tema del convegno, al quale hanno partecipato Isabella Scaramuzzi (Direttrice COSES), Gianni De Checchi  (CGIA Venezia), Roberto Papetti  (Direttore de Il Gazzettino), Amerigo Restucci (Rettore IUAV), Engelbert Ruoss  (Direttore Venezia Unesco Bresce) ha riguardato "La specificità veneziana e il rischio dell’omologazione".

6 novembre 2009 
CROSS AGES: conferenza finale 
Nell’ultimo decennio l’Europa si è trovata di fronte ad un importante cambiamento per quanto riguarda l’età della sua popolazione, con un accentuato processo di invecchiamento.
Per rispondere a questa sfida, il partenariato del Progetto Europeo denominato “Intergenerational Learning: from Diagnostic to Impact Evaluation – CROSS AGES” ha sviluppato un modello integrato di apprendimento, basato sullo scambio intergenerazionale. Attraverso l’individuazione e la selezione di “buone pratiche” realizzate in ambito di attività di Formazione Permanente e di iniziative rivolte agli anziani nei campi sia della loro attività professionale, sia della loro vita sociale, il Progetto “CROSS AGES” si è posto l’obiettivo di adattare ed integrare queste esperienze provenienti dal mondo del lavoro alle comunità locali. Sono stati così sperimentati dei moduli di apprendimento intergenerazionale e sviluppati dei modelli di Formazione Permanente basati sullo scambio di elementi di cultura e di esperienza pregresse.
Per maggiori informazioni
http://www.formazionecontinua.org/index.php?page=progetto-cross-ages

3 novembre 2009
"Nanotecnologie e computer in ogni oggetto"
Partendo dall'osservazione di come la natura, nel corso di miliardi di anni, sia arrivata a produrre i suoi "prodotti", arriveremo a conoscere ed approfondire le tecnologie che permettono di imitare questo sistema di produzione: le nanotecnologie ed il software. 
Vedremo, tra l'altro, come i ricercatori si appoggino proprio alla natura per costruire i dispositivi del futuro, riprendendo le istruzioni proprie del mondo naturale e applicandole nella costruzione di "macchine".

26-30 ottobre
Settimana Manweek 2009
Al Future Centre si svolgerà la 5^ edizione del meeting internazionale rivolto ad esponenti del mondo accademico e dell'industria che avranno modo di presentare e discutere sui più recenti progressi nella gestione delle reti e dei servizi. Il programma scientifico comprenderà presentazioni tenute dai principali oratori invitati, così come presentazioni basate su documenti di referee selezionati dall'International Programme Committee.
Per partecipare all'evento è necessario registrarsi, accedendo al sito www.manweek.org/2009

22 ottobre 2009
Conferenza "Originali connotazioni artistiche"
L'incontro, relatore il prof. Marco Zanetto, noto studioso della storia di Venezia, ha offerto un'ampia panoramica della cultura veneziana affrontando gli aspetti innovativi espressi nelle espressioni artistiche della Serenissima.

20 ottobre 2009
Venice Sessions "Il Futuro dei Media nell'Era Digitale"
Il lavoro di ricerca continua, la digital age crea ogni giorno nuovi scenari di cambiamento.
Venice Sessions si interroga sulle conseguenze del futuro e torna il 20 ottobre, sempre al Future Centre di Venezia, con un nuovo appuntamento dedicato al Futuro dei Media nell'era digitale.
Il confronto tra menti sorprendenti, capaci di aprire la strada a nuovi mondi, di "distruggere e ricostruire" dettando nuovi paradigmi, prosegue insieme a Martin Sorrell, CEO della WPP, Giuseppe Vita, Presidente di Axel Springer, David Weinberger dell'Harvard Berkman Center e molti altri. In occasione del quarto appuntamento, il progetto mira a indagare e riflettere sulle nuove forme di comunicazione in grado di stravolgere ogni previsione, legge, controllo. Siamo entrati nella twitter age e vogliamo scoprire quali saranno le conseguenze del futuro sul nostro presente.
Per maggiori informazioni: http://venicesessions.it

19 ottobre 2009
Visita guidata nell'ex Convento di San Salvador
Il Future Centre di Telecom Italia aprirà per la seconda volta le porte al pubblico, veneziano e non, dell'ex complesso claustrale di San Salvador solitamente riservata. Gli incontri, in via sperimentale, si ripeteranno ogni terzo lunedì del mese (prossimo appuntamento: 16 novembre).
Nel corso della visita guidata e gratuita, della durata di circa un'ora, si potranno ammirare, tra l'altro, i Chiostri sansoviniani, gli affreschi e gli stucchi rinascimentali della Sala del Refettorio, l’antica Cavana, la Sala del Capitolo, il corridoio De Barbari. A quanti fossero interessati, previa prenotazione (telefonando allo 041 5213200), l’appuntamento sarà all'ingresso di San Marco 4826 (Campo San Salvador) alle ore 17.30 con documento di documento di identità per motivi organizzativi.

15-16 ottobre 2009
EWD - European Wholesalers in Dialogue
Si terrà nello storico Refettorio del Future Centre il periodico punto d’incontro informale tra i principali wholesalers europei per la messa in comune delle proprie esperienze nazionali e lo scambio di idee sulle strategie di business rappresentando i momenti in cui ci si confronta sul business e sulla visione relativa agli scenari di mercato.

13 ottobre 2009
“La natura al lavoro”
Dalla fase avviata a fine ‘800 con l’invenzione della produzione di massa, che ha portato ad una significativa riduzione dei costi e ha permesso gli enormi cambiamenti dello scorso secolo, si è passati ad una fase in cui i prodotti sembrano “ritagliati su misura” rispetto alle nostre esigenze.
Questa possibilità di mantenere costi di produzione ridotti, tramite fattori di scala, e al tempo stesso “particolarizzare” il risultato alle esigenze del singolo, è tipico dei prodotti che realizza la natura. 
Se ci pensiamo, ciascun essere vivente è il risultato di una produzione di massa: tutte le farfalle di una certa specie sono uguali, tutti i meli sono uguali, tutti gli uomini sono uguali, ma al tempo stesso ciascuno è diverso ed unico.

12 ottobre 2009
Conversazione su "Modernità e Civiltà Anfibia"
In collaborazione con l'ufficio Unesco di Venezia-Bresce, lunedì 12 ottobre si è tenuto l'incontro con Marie Paul, Monique Veaute, Giuseppe Cristinelli e Luca De Fusco, coordinato dalla prof. Nelli Elena Vanzan Marchini.

8 ottobre 2009
Riunione Governing Council BCE
Il Future Centre di Telecom Italia ha ospitato il prestigioso appuntamento internazionale della riunione del Consiglio Direttivo della Banca Centrale Europea che, alla presenza di Jean Claude Trichet, riunisce periodicamente i massimi esperti della finanza e delle istituzioni bancarie d'Europa.

2 - 3 ottobre 2009 
Convegno di Studi sulle riforme del diritto degli enti a base corporativa e delle fondazioni
Organizzato a cura del Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Ca’ Foscari (ha introdotto Carmelita Camardi, ha presiseduto Pietro Pierlingieri), il seminario ha approfondito le interferenze reciproche tra gli enti del libro I ed i soggetti del libro V, portando in evidenza le attuali linee di tendenza e invitando ad un comune terreno di riflessione illustri studiosi delle discipline civilistiche e giuscommercialistiche. L’appuntamento si è rivelata una manifestazione di rilievo scientifico e di interesse sociale, soprattutto considerando l’attualità ed importanza delle tematiche trattate nell'attuale contesto istituzionale.

29 settembre 2009 
Presentazione del libro “Il canto della rana”
L’autore Gianni Nassi ha presentato nello storico Refettorio del Future Centre il tema centrale dell’opera, il viaggio o meglio la metafora del viaggio. Un viaggio che non sottintende necessariamente uno spostamento fisico nello spazio, ma che è soprattutto evoluzione interiore, dove la meta è il proprio accrescimento spirituale. Un percorso che il protagonista, Vittorio Ricci, si accinge a compiere quando va in pensione, un itinerario che nasce dalla paura di allargare i confini della propria conoscenza, dalla consapevolezza dei propri limiti, dalla nostalgia del passato, dal desiderio di cercare il "nuovo". Tutto ciò attraverso un cammino auto-formativo di conoscenza, che lo riporta al paese natio, in Toscana, da dove ha iniziato il viaggio per poi terminarlo al canto della rana con i vecchi amici d'infanzia. In questo "cerchio magico" - che alcuni definiscono il completamento dell'evoluzione del proprio pensiero - il protagonista del libro riesce a darsi una spiegazione sul senso della propria esistenza.

23- 28 settembre 2009
Settimana Evento "I mondi di Galileo" - Chiostro Grande e Refettorio
Figura chiave nella formulazione del metodo della ricerca scientifica moderna, Galileo Galilei non fu solo astronomo, ma anche sperimentatore, precursore dei tempi, spirito inquieto e dall'ingegno multiforme. 
Per esplorare le molte sfaccettature della sua ricchissima personalità Venezia gli ha dedicato una settimana di varie iniziative (www.imondidigalileo.it): in particolare il Refettorio del Future Centre di Telecom Italia ha ospitato una serie di conferenze con esponenti di spicco del panorama scientifico internazionale come lo scopritore degli anelli di Nettuno André Brahic (23 settembre, ore 18.00), l'epistemologo e saggistaJean-Marc Lévy-Leblond (26 settembre, ore 15.00), il presidente dell'INAF Tommaso Maccacaro(23 settembre, ore 16.00), astrofisico e radioastronomo, Paolo De Bernardis (27 settembre, ore 16.00) grande esperto della radiazione cosmica di fondo, Paolo Saraceno (27 settembre, ore 16.00), coordinatore dell'impegno italiano per l'osservatorio spaziale europeo Herschel, Matteo Valleriani (28 settembre, ore 17.00), specialista del Galileo ingegnere. 
Si sono anche svolti approfondimenti scientifici, esperimenti, dialoghi e giochi come Bræinstein (sabato 26, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30, e domenica 27 settembre, dalle 10.00 alle 13.00), giornate evento in cui nel Chiostro di San Salvador il pubblico di tutte le età si è potuto avvicinare in  modo divertente alle complessità e alle meraviglie dell'Universo.

24 settembre 2009 
Green Technologies: ICT per un ambiente e una qualità della vita migliori
In collaborazione tra Telecom Italia e Osservatorio Beltel, coordinato da Mario Citelli, si svolge il secondo incontro aperto al pubblico (previa adesione: beltel@beltelonline.com).
Un’occasione di grande interesse per discutere di tecnologie sostenibili e di come l’ICT in particolare possa essere un efficace strumento di razionalizzazione, soprattutto se legato ad infrastrutture a banda larga ed a connettività diffusa. Il controllo intelligente del traffico, l'elettronica al servizio della distribuzione energetica, la domotica in quanto fonte di ottimizzazione dei consumi domestici, l’ “Internet delle cose” e il cambiamento in atto nel rapporto tra Rete, oggetti e ambienti sono alcuni fra i temi chiave oggetto della conferenza.  . Verranno presentate soluzioni su banda larga, grazie alle quali si prevede una forte riduzione di tutte le emissioni nocive, in grado di “far viaggiare” più informazioni e meno persone. In un paese dove oltre il 90% della popolazione si sposta tutti i giorni, si potranno così ottenere significativi risparmi di costi e di risorse inquinanti.

22 settembre 2009
Dalle foto alle emozioni
La fotografia non è solo tecnica e tecnologia. E’ soprattutto l’arte di trasferire l’emozione. E’ la capacità di veicolare e fermare la propria personale percezione della realtà, la prospettiva con cui vediamo il mondo.
Se cambiamo la prospettiva con cui osserviamo le cose cambia la rappresentazione bidimensionale di queste. Un obiettivo lo abbiamo tutti, anzi due. I nostri occhi. Il loro funzionamento è esattamente uguale a quello di un obiettivo fotografico e anche per loro valgono le stesse regole dell’ottica. Scopriamole.

21 settembre 2009 
Visita guidata nell’ex convento di San Salvador
Il Future Centre di Telecom Italia ha aperto per la prima volta al pubblico, veneziano e non, l'area dell'ex complesso claustrale di San Salvador solitamente riservata. Gli incontri, in via sperimentale, si ripeteranno ogni terzo lunedì del mese (prossimi appuntamenti: 19 ottobre e 16 novembre 2009).
Nel corso della visita guidata e gratuita, della durata di circa un'ora, si sono potuti ammirare, i Chiostri Sansoviniani, gli affreschi e gli stucchi rinascimentali della Sala del Refettorio, l’antica Cavana, la Sala del Capitolo, il corridoio De Barbari.

17 settembre 2009 
Conferenza sul libro “Donne e pensiero politico”
Letizia Lanza e Giovanni Distefano hanno presentato il libro dello scrittore trevigiano Floriano Graziati. L’opera intende fornire in particolare una panoramica di informazione obiettiva, non influenzata da partigianeria, sulle figure delle principali pensatrici europee del Novecento.

16 settembre 2009 
Giornata Confartigianato
Si è tenuto nello storico Refettorio del Future Centre il meeting dei rappresentanti di Confartigianato per lanciare la partnership con Telecom Italia e per presentare alcuni servizi innovativi da promuovere verso i loro associati. Temi chiave dell’evento sono stati integrazione, innovazione, partnership, offerta mirata. L’obiettivo primario dell’incontro, alla luce del nuovo accordo Confartigianato-Telecom Italia, è in linea con il nuovo format Impresa Semplice: lanciare il nuovo canale di vendita innovativa degli sportelli associativi, presentare la nuova offerta dedicata agli associati, far conoscere il posizionamento di Telecom Italia come leader innovativo e tecnologico.

7 – 10 settembre 2009 
Evento multimediale “Canal View - Venezia dall'acqua” 
11 settembre 2009 Serata di chiusura
Vedere Venezia dalla sua via principale: il Canal Grande, muoversi lì in mezzo come una qualsiasi altra strada, ripercorrendolo avanti e indietro ed osservando a 360 gradi i suoi palazzi. Questa idea suggestiva è stata alla base dell'evento interattivo che si è tenuto al Telecom Future Centre dal 6 all'11 settembre 2009. Sulle pareti del bellissimo chiostro dell'ex convento è stato proiettato un video panoramico interattivo con le immagini del Canal Grande, mentre sul pavimento si è riprodotta la sagoma della S rovesciata del Canale. I visitatori sono entrati nel fascio di luce e hanno comandato la visione dell'inquadratura: muovendosi, fermandosi, girando su loro stessi. Hanno potuto cioè guardarsi intorno e interagire con l'immagine del Canale, vivendo la suggestione di esserne al centro. L'installazione è frutto di un progetto di ricerca di alcune realtà che operano all'avanguardia nel campo della fotografia, dell'interaction design e dello sviluppo software.
La serata di chiusura dell’evento, programmata l’11 settembre, ha visto la presenza dell’autore Alberto Toso Fei che ha tratto spunto, sullo sfondo di questo suggestivo spettacolo interattivo, dal suo ultimo libro “I segreti del Canal Grande”.

8 settembre 2009 
Migliorare il nostro album digitale 
Abbiamo scattato, ritoccato e messo in ordine le foto. Possiamo creare una storia, una sequenza, una trama. Non pensiamo che la foto sia statica. Abbiamo strumenti che consentono di animarla, di collegarla ad altre, di aggiungere la musica e la nostra voce.
Il nostro album digitale può poi essere condiviso con amici vicini e lontani tramite la rete.

6 settembre 2009 
Serata di presentazione dell’evento “Canal View -  Venezia dall'acqua”  alla presenza di Alberto Toso Fei 
L'installazione Canal View nel  chiostro sansoviniano  di San Salvador ha offerto al pubblico un'esperienza sensoriale unica, un viaggio interattivo attraverso il Canal Grande. Il video panoramico, composto da più di 1500 fotografie assemblate in 500 immagini immersive, è una visione della città dall'acqua, dal Canal Grande, la sua via principale. 
L'evento viene arricchito, nella serata di inaugurazione, giorno della Regata Storica, dalla presentazione del nuovo libro di Alberto Toso Fei “I segreti del Canal Grande”. L'autore, con l'ausilio dell'installazione interattiva, guiderà gli spettatori in un racconto fatto di storie, aneddoti, curiosità legati ai palazzi veneziani, un excursus tra edifici antichi, storie affascinanti, “presenze” che hanno popolato la storia della Serenissima da Casanova a Papa Alessandro III, da Napoleone a Lord Byron… 

5 settembre 2009
Conferenza Stampa Premio Campiello
L’incontro è stato dedicato alla presentazione degli autori e dei romanzi finalisti. Nella sede Telecom Italia di Campo San Salvador, accolti dal presidente di Confindustria Veneto, Andrea Tomat, e della Fondazione Campiello, Alessandra Pivato, presidentessa del Comitato di gestione, si sono incontrati, poche ore prima della proclamazione del vincitore della XLVII edizione del Premio, i cinque autori finalisti: Elena Loewenthal con “Conta le stelle” (edito da Einaudi), Margaret Mazzantini con "Venuto al mondo" (Mondadori), Pierluigi Panza con “La croce e la sfinge, vita scellerata di Giovan Battista Piranesi" (Bompiani), Francesco Recami "Il Superstizioso" (Mondadori), e Andrea Vitali con “Almeno il cappello” (Garzanti).  Presente anche Cesarina Vighy che si è aggiudicata il Premio Campiello Opera Prima con "L'ultima estate", Editore Fazi.

3 luglio 2009 
Convention Canale Push
Nella storica cornice del Future Centre si è tenuto, quest’anno, l’incontro nazionale dei partner del Canale Push. L’evento è un momento importante di contatto tra l’azienda e gli imprenditori commerciali che, attraverso la capillare rete di agenti, promuovono le offerte dei prodotti e dei servizi Telecom Italia sulla clientela consumer. 
La peculiarità del canale Push è di entrare in contatto con il cliente nei luoghi dove vive abitualmente (nel quartiere, nel mercato e alla fiera di paese) o direttamente a casa offrendogli, in un ambiente conosciuto e familiare, i servizi Telecom Italia più rispondenti alle proprie esigenze.
L’incontro nazionale, come ha dichiarato Luigi Ardimento responsabile del Canale Push, ha l’obiettivo di condividere con i partner i risultati conseguiti nel primo semestre e presentare le nuove offerte di marketing, la politica premiante e i progetti di fidelizzazione degli agenti, leve indispensabili per raggiungere con successo gli obiettivi del secondo semestre. Il meeting è stato aperto dall’ing Roberto Pellegrini, responsabile Sales Consumer, che ha evidenziato il ruolo del canale Push nel Mercato Consumer e a seguire dal dott. Roberto Saracco, che ha esplorato gli scenari delle telecomunicazioni del prossimo decennio.

23-26 giugno 2009 
Next Generation Data Centric 
Così come l’industria si orienta sempre di più verso servizi dati su mobile, gli operatori di telecomunicazioni stanno lavorando per accrescere le revenues per utente (ARPU) dei loro servizi dati. Uno degli obiettivi nell’offrire una varietà di servizi dati seamless è l’idea di “Always Best Connected Services”.
Si è tenuto a Venezia dal 23 al 26 giugno, presso la struttura Molino Stucky Hilton, il workshop Next Generation Data Centric, organizzato da IWPC (International Wireless Industry Consortium), consorzio internazionale nato nel 1998, che raggruppa oltre 140 società. Venerdì 26 giugno si è svolta, a conclusione dell’evento, una visita presso il Future Centre.
Finalità dell’incontro è stata quella di riunire il mondo dell’industria delle reti mobili, per esplorare insieme bisogni e modelli di business dei futuri servizi dati e l’impatto che questi avranno su reti e terminali.
Per maggiori informazioni e per registrarsi all’evento: visita il sito www.iwpc.org

3 - 13 giugno 2009
La Biennale di Venezia – Installazione di Susan Kleinberg
Susan Kleinberg, artista americana, già presente a Venezia alla Biennale del 2001 e del 2005, con proiezioni eseguite in Campo S. Stefano, ha presentato la sua ultima proiezione "Tierra Sin Males", durante la settimana di inaugurazione della Biennale di Venezia 2009, presso il Future Centre di Telecom Italia, nel secondo Chiostro del Convento del San Salvador. 
"Tierra Sin Males" è un’opera multimediale, un video prodotto digitalmente, che genera movimenti a trottola, frammentazioni e spirali, ruota, si avviluppa, gira su se stesso, il tutto seguendo e contraddicendo le leggi della fisica o della natura.
Per maggiori informazioni: http://www.susankleinberg.com/

11 giugno 2009
Cerimonia di chiusura del Master per il Business dello Sport

Il Master in Strategie per il Business dello Sport ha ufficialmente chiuso la sua IV edizione, con la consegna dei Diplomi ai 35 studenti della classe 2008/09.
L’appuntamento si è tenuto giovedì 11 giugno dalle ore 11.00, alla presenza di Alessandro Benetton e del Magnifico Rettore di Università Ca’ Foscari Venezia Pierfrancesco Ghetti, che hanno consegnato i Diplomi ai “masterini”. 
Anche quest’anno il Master SBS ha previsto un riconoscimento speciale per un campione dello sport: dopo aver premiato nelle scorse edizioni Dino Meneghin ed Alberto Tomba, quest’anno il Diploma ad Honorem SBS è andato a Leonardo, stella del calcio internazionale, ex bandiera della Nazionale brasiliana campione del mondo e del Milan, di cui da pochi giorni è diventato allenatore. 
La novità del 2009 del Master in Strategie per il Business dello Sport è stata l’istituzione del “Premio Assicurazioni Generali” concepito assieme alla compagnia assicurativa partner del progetto SBS: vista la costante crescita di partecipazione femminile al Master (dalle 5 presenze della I edizione alle attuali 16, su una classe di 35), a partire da quest’anno viene infatti consegnato un riconoscimento ad una ex studentessa che, dopo il percorso didattico, sia stata capace di distinguersi nel mondo dello sport business.
Per maggiori informazioni: www.mastersbs.it

10 giugno 2009
Premio Campiello – Incontro con gli autori finalisti
Conta le stelle, se puoi (Einaudi) di Elena Loewenthal, Venuto al mondo (Mondadori) di Margaret Mazzantini, La croce e la sfinge, vita scellerata di Giovan Battista Piranesi (Bompiani) di Pierluigi Panza, Il superstizioso (Sellerio) di Francesco Recami e Almeno il cappello (Garzanti) di Andrea Vitali. Questi sono i cinque romanzi finalisti della XLVII edizione del Premio Campiello Letteratura selezionati, sabato 23 maggio, dalla Giuria dei Letterati, presieduta quest’anno dall’architetto Mario Botta. 
I cinque finalisti hanno incontrato per la prima volta il pubblico martedì 9 giugno alle ore 19:00 a Milano, nella sede della Biblioteca Ambrosiana. Hanno preso parte all’appuntamento anche il Presidente della Giuria dei Letterati Mario Botta e Philippe Daverio, componente della Giuria. Il moderatore dell’incontro è stato Stefano Salis, giornalista de Il Sole 24 ore. 
Mercoledì 10 giugno, tutti e cinque gli scrittori sono stati a Venezia, ospiti al Telecom Italia Future Centre, offrendo al pubblico la possibilità di sentire direttamente dalla loro voce il racconto dei loro romanzi. Moderatore dell’incontro: Antonio Di Lorenzo, giornalista de Il giornale di Vicenza.

9 giugno 2009 
Le tue foto in rete 
Condividere le foto dei propri viaggi, di amici e familiari, delle vacanze, dei luoghi in cui si vive oggi è facile grazie allo scambio di e-mail e di MMS, all’uso di instant messenger e di appositi spazi su web su cui si vanno a pubblicare i propri archivi fotografici.
La rete ci permette di condividere l’emozione dell’immagine rappresentata, ma soprattutto di pubblicare al mondo intero, di ritrovare facilmente quello che abbiamo archiviato on line, di “aggregare” intorno alle nostre foto anche persone che non si conoscono.

4 giugno 2009 – ore 14.30 (ad invito)
Piccole "Grandi Imprese", broadband e innovazione
Telecom Italia e Osservatorio Beltel organizzano quattro eventi per discutere di un futuro vicino. 
Il primo appuntamento è fissato per il 4 giugno nel Refettorio del Future Centre sul tema delle "piccole e grandi imprese".
Il convegno si propone di approfondire il tema dell'evoluzione in atto nel mondo dell'impresa, rispondendo ad alcune domande di interesse per l'intero Sistema Paese: perché le imprese italiane resistono al cambiamento? Qual è la dimensione critica che favorisce la flessibilità, ma si adatta alla globalizzazione?
Di questo ne parleranno speaker di rilievo e attenti discussant, appartenenti al mondo delle aziende e delle Università, sapientemente coordinati e gestiti da Mario Citelli.
I prossimi appuntamenti in calendario verteranno su temi di sicuro interesse, quali: Green Technologies, Digital Cities e E-health.

4 giugno 2009 - ore 18.00 (ad invito)
Inaugurazione La Biennale di Venezia – Padiglione della Repubblica del Gabon
Giovedì 4 giugno si tiene l'inaugurazione della Biennale di Venezia. Anche quest'anno il Future Centre è parte attiva e sede ospitante della 53 Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale, nello specifico del Padiglione della Repubblica del Gabon. 
Nel primo Chiostro verranno esposte le opere fotografiche e le sculture dell'artista Yvette Berger Owanto, che offre una sua personale interpretazione e visione di questo affascinante paese.

1 giugno 2009 – ore 17.30 (ingresso libero)
Conferenza Circolo Italo-britannico - Writing about Venice – In inglese e in italiano
Michelle Lovric e Tiziano Scarpa presentano al pubblico del Future Centre Writing about Venice. Si tratta di due autori con percorsi e origini differenti, molto interessanti, accomunati dalla passione per una città quale Venezia, descritta e illustrata da molti autori contemporanei e passati. La conferenza vuole per l'appunto far emergere due differenti stili e modi di vivere e raccontare Venezia.
Michelle è una scrittrice inglese che divide il suo tempo tra Londra e Venezia e scrive quasi esclusivamente di Venezia. Le sue novelle comprendono Carnevale, The Floating Book e The Remedy. Tiziano, originario di Venezia, ha recentemente pubblicato due libri di successo sulla città: la guida Venezia è un Pesce, oggi disponibile anche in lingua inglese e la novella di carattere storico Stabat Mater che ha ricevuto ottime recensioni e gran successo di pubblico.

30 maggio 2009 – ore 16.30 (ingresso libero)
“Forza Rosa in Venice – Feeling wave of life...Vogare per emozionare il corpo e la mente”
Forza Rosa è il nome di un gruppo di donne canadesi con il tumore al seno, che parteciperanno all’edizione 2009 della Vogalonga di Venezia insieme ad altre donne italiane con la stessa esperienza di malattia. Per entrambi i gruppi la Vogalonga rappresenta un’opportunità nuova e inconsueta per sensibilizzare il pubblico alla lotta contro il tumore al seno e per raccontare la propria testimonianza di vita con la malattia.
Sabato 30 maggio si tiene al Future Centre il convegno “Forza Rosa in Venice”, che porta la testimonianza di rappresentanti dei diversi team di canoiste in rosa e vede la partecipazione dell’A.V.A.P.O. VENEZIA Associazione Volontari Assistenza Pazienti Oncologici.

29 maggio 2009
Presentazione del libro “Venezia Città Anfibia” 

Nelli-Elena Vanzan Marchini presenta il suo ultimo libro con immagini “Venezia Città Anfibia”.
In tutto il mondo l’isolamento fisico è un aspetto negativo per la socialità, a Venezia invece l’insularità ha costituito il valore aggregante di una civiltà che ha saputo trasformare un arcipelago in una città e la laguna in uno spazio sicuro e al tempo stesso cosmopolita. Le pietre e i monumenti a Venezia sono l’epifenomeno artistico molto pregevole, ma certamente meno originale rispetto alle soluzioni tecniche e al lavoro quotidiano che nei secoli l’hanno inventata, collegando le sue isolette con i ponti, difendendola dall’interramento dei fiumi e dalla forza del mare, rifornendola d’acqua potabile, rendendo quindi vivibile e ospitale un habitat inaffidabile. Oggi per conservarlo è necessario conoscere e rispettare la sua specificità difendendola dalla omologazione ad altre realtà metropolitane di terraferma che non le appartengono.
Nelli-Elena Vanzan Marchini, storica veneziana, specializzata in archivistica e paleografia, autrice di 19 volumi e di decine di pubblicazioni sulla storia di Venezia, è stata docente all'Università di Torino (sede di Vercelli). Dirige la collana di fonti per la storia della sanità del Veneto.
Per maggiori informazioni: www.vanzanmarchini.com

26 maggio 2009
Fotografare con il cellulare

Tutti hanno ormai un telefonino, molti hanno il telefonino con la macchina fotografica, …pochi riescono a fare delle belle foto con il telefonino!
Quali sono i piccoli accorgimenti per migliorare le foto che scattiamo, come fotografare "da professionisti" un volto, uno scorcio, un fiore? 
Si parte dall'inquadratura per poi passare alla gestione della luce ambiente, per finire con altri piccoli, ma importanti dettagli.

25 maggio 2009
La veduta di Venezia di Jacopo De’ Barbari dell’anno 1500
 
Apparsa quasi all'improvviso nel panorama artistico e cartografico del primo '500, la veduta di Venezia di Jacopo de' Barbari costituisce un esempio insuperato di sapienza tecnica, di inventiva artistica e di capacità visionaria.
Composta da Jacopo de' Barbari, coadiuvato con ogni probabilità da un gruppo di collaboratori addetti alle diverse fasi della realizzazione, la grande immagine costituisce ancora oggi un enigma: come fu possibile realizzare, con le limitate risorse del tempo, un disegno tanto preciso ed efficace? Quali le tecniche messe in atto? Quali le esperienze precedenti?
La conferenza di Piero Falchetta cerca di offrire una risposta a queste domande e di illustrare lo sviluppo della cartografia urbana dell'epoca.
Per maggiori informazioni: www.tridente.it/venetie/fhome.htm

5-22 maggio 2009
Mostra di acquerelli “Motori ad acqua”
Nella suggestiva cornice del primo chiostro di San Salvador, dal 5 al 22 maggio, è stata ospitata l’esposizione di lavori ad acquerello di Marco Nebiolo, che offre al pubblico una sua personale interpretazione del mondo dei motori del passato e del presente.
Dalle inconfondibili Fiat 500 alle più ricercate e rare automobili d’epoca, dai locomotori alle motociclette, Marco Nebiolo porta sulla carta il rombo di motori sconosciuti in una città come Venezia, che affascinano comunque chi di motori ne ha accarezzato da sempre, anche solo in sogno, il loro suono.
Ne risultano lavori di pregio, riproduzioni fedeli, reinterpretate e personalizzate dall’autore, prevalentemente commissionate da cultori di un mondo passato, che non solo amano i loro “gioielli” coccolandoli nei garage o lucidandoli a festa per presentarli in occasione di parate o  gare, ma desiderano anche ammirarli sulle loro pareti di casa, ricercando e creando una sorta di legame parentale.
Le opere di Marco Nebiolo ben si inseriscono in un contesto affascinante come quello del Future Centre, dove passato e futuro si integrano quotidianamente. Macchine e bit sono infatti assimilabili, nonostante la loro diversa natura, a strumenti di comunicazione che uniscono e avvicinano persone, pensieri e cose.

21 maggio 2009
Presentazione del libro “Storia di voi due” 
Il libro “Storia di voi due” di Bruno Ialuna, editore Marco del Bucchia, è un romanzo totalmente incentrato su Venezia e Reyer, su temi che immancabilmente compaiono nei numerosi libri di Ialuna, ma che mai come in questa opera, vivono intrecciati in un racconto avvincente e toccante.
L’autore è insegnante di lettere a Montecatini Terme, dove è nato e vive. Ed è anche un appassionato allenatore di basket ad Altopascio.
Ideatore delle “Notti rosa” e direttore artistico della prima nata in Italia, quella di Arezzo, ha già pubblicato diversi libri.

19 maggio 2009 
La Società dell’Informazione
La disponibilità di informazioni sarà sempre maggiore e sempre più informazioni saranno raccolte da una varietà di infrastrutture.
Sistemi di raccolta distribuita di informazioni, quali sono le reti telefoniche, possono avere un ruolo fondamentale nella comprensione della nostra società.
Proiettiamoci nel futuro e immergiamoci in nuovi servizi, resi possibili da un mondo rappresentato da bit: questa, se vogliamo, è la Società dell’Informazione 2.0, quella in cui le informazioni non sono solo accessibili, ma sono tradotte in servizi da una molteplicità di attori.

18 maggio 2009
A Venetian poet: Aldo Vianello
Alla presenza di Massimo Cacciari, Sindaco di Venezia, Peter Jay, fondatore e direttore di Anvill Press e traduttore di poeti antichi e moderni e Armando Pajalich, professore di inglese presso il Dipartimento di Studi Europei e Postcoloniali dell'Università di Venezia, nel Refettorio del Future Centre è stata illustrata l’ultima opera di Aldo Vianello “Selected Poems”, una nuova raccolta bilingue di liriche (pubblicata l’anno scorso da Anvill Press), tratte dalla sua precedente opera “Time of flower” e da altre sue pubblicazioni di successo.
All’incontro ha preso naturalmente parte lo stesso autore. La sua carriera letteraria iniziò nel 1964 con la pubblicazione del primo volume di poesie "Timide Passioni". Selezioni da questo e dalla sua seconda pubblicazione "Cuore ed abisso" furono tradotte in inglese con il titolo "Time of a Flower", pubblicato dalla Anvill Press Poetry di Londra nel 1968, in un'edizione limitata e firmata. Da allora l’attività di Aldo Vianello è stata particolarmente prolifica, contando varie opere di poesia e prosa.

15 maggio 2009
Conferenza Stampa Presentazione Vogalonga 2009

In una delle prestigiose sale del Future Centre si è svolta venerdì 15 maggio la conferenza stampa della 35° edizione della Vogalonga, una festa per tutto il popolo del remo che avrà luogo il 31 maggio 2009.
La Vogalonga è una società storica che, a partire dal 1974, riunisce tutti gli appassionati della voga alla veneta, e conserva e valorizza nel tempo il suo primo obiettivo: quello di diffondere la conoscenza, nonché il consapevole rispetto della natura e della cultura della città di Venezia.
E' frutto quindi della passione e della tenacia di un gruppo di veneziani che da oltre trent'anni, mantengono vivo questo tradizionale raduno grazie alla collaborazione con l'amministrazione pubblica e con tutte le realtà legate al mondo del remo. Il successo è andato via via crescendo negli anni, aumentando il numero di adesioni fino a raggiungere 1550 imbarcazioni con 5800 partecipanti nel 2007.
Per maggiori informazioni: http://www.vogalonga.com/

15 maggio 2009
Conferenza Stampa Presentazione Détournement Venise 2009

Venerdì 15 maggio, all'interno dello storico Refettorio del Future Centre, si è tenuta la presentazione di Détournement Venise 2009: una passeggiata nella memoria, un itinerario d'arte contemporanea nella Città di Venezia che coinvolge quasi trenta siti storici e richiama un centinaio di artisti provenienti dai cinque continenti.
Si tratta di un evento collaterale alla 53 Esposizione internazionale d'Arte, curata dalla Biennale di Venezia, che promuove lo scambio interculturale. Il progetto mira a riconoscere nell'arte il ruolo di ponte verso la varietà ed eterogeneità delle culture del Mondo.
Una rete dunque di artisti internazionali e alcuni tra i siti più suggestivi di Venezia si mescolano per dar vita a una molteplicità di iniziative interdisciplinari: mostre, azioni artistiche, testimonianze, performance teatrali, film, workshop.
L'iniziativa si articola in due momenti: alcune sedi saranno inaugurate a giugno; altre quali il Future Centre, il Campo del Ghetto Novo (Ghetto Ebraico), e le Aree Verdi del Molino Stucky apriranno a settembre.
Per maggiori informazioni: http://www.arte.go.it/eventi/2009/e_1158.htm/

13-14 maggio 2009
MIT Communications Futures Program

Il Communications Future Program è un ambizioso programma promosso dal MIT e finalizzato a guardare alle telecomunicazioni del futuro, sia in termini di evoluzione tecnologica sia in termini di di impatto sul mercato.
Dal punto di vista tecnologico, in aggiunta alla disponibilità di reti sempre più diffuse che forniscono agli utenti una crescente capacità di banda assisteremo anche all'avvento di nuove reti generate dall'interrelazioni tra terminali, ad esempio telefonini, macchine, oggetti, ognuna delle quali fornirà un'area di comunicazione locale che in parte si andrà a sovrapporre ad altre aree create da altri oggetti vicini.
Si tratta delle cosiddette rete virali che partono da un singolo punto e via via crescono al crescere del numero degli oggetti che comunicano tra loro.
Questo tipo di evoluzione andrà a rompere gli attuali paradigmi dove le reti sono infrastrutture, rese disponibili solo da pochi grandi operatori e dove la capacità di comunicazione si "riduce"quanti più utenti accedono a queste reti. Nel caso delle reti virali invece i singoli individui saranno dotati di capacità di comunicazione e quanti più saranno tanto più crescerà la disponibilità di banda.
A questi cambiamenti tecnologici e architetturali, ne seguiranno altri, inevitabili, a livello di mercato. Ma in questo caso gli scenari sono più indefiniti, in quanto il mercato è molto meno prevedibile rispetto alla tecnologia.
Il Communication Futures Program si propone di studiare e definire innovativi modelli di business in questo ambito, nonché di analizzare temi legati alla sicurezza e alle modalità di utilizzo delle reti nella prossima decade.
Due sono I meeting annuali. Il primo si è tenuto a Venezia presso la sede del Future Centre il 13 e il 14 maggio maggio. Il secondo si svolgerà a Cambridge in autunno.
Per maggiori informazioni: http://cfp.mit.edu/index.shtml
Visualizza/scarica il programma del CFP Meeting

12 maggio 2009
Venice Sessions
“Tecnologia e Arte contemporanea”, due frontiere dell'innovazione apparentemente lontane, ma con interessanti punti di contatto e di confronto, si sono confrontate il 12 maggio a Venezia.
Questo il tema e il titolo del terzo incontro delle Venice Sessions, un progetto di ricerca sul futuro e sulle sue conseguenze, promosso da Telecom Italia e Nòva Sole 24 Ore.
Questa volta si è affrontato un tema dove la contaminazione dei saperi acquisisce un ruolo particolare e si è analizzato come tecnologia ed arte possano combinarsi per offrire nuove prospettive ancora inesplorate.
Tra gli speaker, come sempre, nomi di spicco, quali il Direttore della Biennale d'Arte di Venezia Daniel Birnbaum e rappresentanti del Media Lab del Massachussets Institute of Technology come David Reed che discuterà di  Social Mobility, Charles Fine con un intervento su Building the Market e Andy Lipmann con un speech su Institutional Reconstruction.
Per maggiori informazioni: http://venicesessions.it

5-8 maggio 2009
FSAN – Full Service Access Network Group Meeting
FSAN è un gruppo di interesse che riunisce a livello internazionale i più importanti service providers, 
laboratori di test indipendenti e costruttori di sistemi, uniti dall’obiettivo comune di realizzare reti di accesso ultrabroadband in fibra ottica.
La mission del gruppo FSAN è anche quella di applicare standard già esistenti a servizi e prodotti industriali e di proporre le proprie specifiche agli enti di normativa, in modo da consentire una più accurata definizione della rete di accesso. 
Il Gruppo FSAN conta più di 50 membri in rappresentanza delle più significative società coinvolte nella realizzazione di reti ottiche G-PON e reti ottiche passive B-PON.
Telecom Italia ha  ospitato , dal 5 all'8 maggio, il secondo Incontro FSAN 2009 presso il Future Centre di Venezia.
L'agenda dei lavori ha compreso le sessioni dei due principali Task Group:

  • l'Interoperability Task Group è impegnato nel raggiungimento dell'interoperabilità "plug and play" di sistemi GPON.  L'attività di questo TG include l'organizzazione degli eventi di interoperabilità GPON e l’elaborazione di specifiche da presentare all'ITU-T per le nuove normative relative alla interoperabilità stessa.
  • il Task Group  Next Generation PON (NG-PON) si occupa dello studio dell’evoluzione dei sistemi di accesso ottici oltre la rete G-PON. I settori cui si dedica riguardano l'analisi delle varie tecnologie e delle opzioni architetturali relative ai sistemi di accesso ottici di nuova generazione, e l’analisi delle possibilità di far evolvere la rete di un operatore da ITU-T GPON (ovvero IEEE GE-PON ) verso un sistema di accesso di nuova generazione.

5 maggio 2009 
“Vita e Vite in Bit” - I bit nella Società
Entriamo nel mondo dei sistemi complessi per osservare come da comportamenti apparentemente casuali si possa passare a comportamenti completamente prevedibili, se si prendono in considerazione insieme milioni di elementi. 
La statistica e lo studio dei “piccoli mondi” riserva sorprese continue, che trovano applicazione nel mondo di tutti i giorni, dallo studio delle epidemie al controllo del traffico.

29 aprile 2009 
NGMN IPR Plenary 
NGMN Alliance (Next Generation Mobile Network) è un Forum per lo sviluppo di reti mobili/integrate di nuova generazione, fondato nel 2006 da alcuni operatori di TLC: T-Mobile, Vodafone, Orange, E-Plus-KPN; Telecom Italia è membro dalla fine del 2006, oltre a, tra gli altri: Telefonica, China Mobile, NTT DoCoMo. 
Tra i vendor, ormai numerosi, molti dei quali legati a Long Term Evolution (LTE), troviamo: Nokia, Ericsson, NSN, NEC, Alcatel Lucent, Sony Ericsson, Motorola, Nortel,  Qualcomm ma anche Cisco, Juniper, Samsung, LG.
Ormai più di 50 aziende fanno parte di questa Alliance, condividendo la mission di fornire un insieme di raccomandazioni per migliorare la proposizione al mercato, da parte degli operatori mobili, nell’offrire i futuri servizi wireless a larga banda in modo “cost-effective”, per il beneficio del cliente finale. Gli IPR sottesi dalle tecnologie 4G possono avere un impatto significativo nello sviluppo dell’industria e dell’ecosistema collegato, e pertanto nell’alleanza NGMN il tema è stato affrontato dedicandovi un gruppo specifico, la NGMN IPR Plenary.
Quest’anno, Telecom Italia ha ospitato i suoi partecipanti alla 4° NGMN IPR Plenary il giorno mercoledì 29 aprile, presso la propria sede del Future Centre di Venezia.
Per maggiori informazioni: www.NGMN.org

24 aprile 2009
Info Day Nazionale 2009
Intelligent Energy for Europe 
RENAEL, REte Nazionale delle Agenzie Energetiche Locali, ha organizzato la giornata informativa nazionale sul bando Energia Intelligente per l’Europa 2009, incentrata sulla presentazione della politica comunitaria, sulle applicazioni nazionali in campo energetico e, più specificatamente, sulle caratteristiche del bando 2009.
L’evento, a partecipazione gratuita, si è in particolar modo rivolto ad Amministratori e Funzionari pubblici, ad Associazioni d’imprese, ad Aziende e Professionisti operanti nel campo dell’energia, dell’ambiente e delle attività produttive.

22 – 23 aprile 2009
ETNO Energy Task Team  
L’Energy Task Team (ENGY TT), sotto sezione di ETNO (European Telecommunications Network Operator’s Association), ha l’obiettivo di migliorare le performance ICT a livello ambientale in relazione alla produzione e al consumo di energia elettrica.
Gli attuali membri del gruppo sono: Telecom Italia, Belgacom, British Telecom, Cable & Wireless, Cyprus Telecommunications Authority, Deutsche Telekom, Eircom, France Telecom, KPN, Magyar Telecom, Mila Siminn, P&T Luxembourg, Portugal Telecom, Swisscom, TDC, Telefónica, Telekom Austria, Telekomunikacja Polska, Telenor, Teliasonera.
Quest’anno, Telecom Italia, in qualità di membro organizzatore e coordinatore dell’evento, ha ospitato tutti gli esponenti del gruppo di lavoro mercoledì 22 e giovedì 23 aprile presso la sede del Future Centre.
Per maggiori informazioni: http://www.etno.be/

21 aprile 2009
"Vita e Vite in Bit" - Memorizzare la nostra vita
Giorno dopo giorno accumuliamo una mole enorme di informazioni su noi stessi, su cosa facciamo, su quello che vediamo e ascoltiamo. Non solo. La nostra giornata è fatta di azioni che fanno sì che anche altre persone possano accumulare informazioni su di noi; basti pensare, ad esempio, agli acquisti con carta di credito che da una parte si traducono in uno scontrino, dall’altra in bit, tramessi in una banca dati, che di fatto rappresentano quello che abbiamo acquistato, dove e presso quale negozio.
Questa enorme e crescente massa di informazioni sarà in prospettiva sempre più disponibile per il nostro uso e consumo. Proviamo ad immaginare come sfruttare questa scia digitale che, consapevolmente ed inconsapevolmente, creiamo.

11 aprile 2009 
Cori delle High School di Evanston Township e Oxon Hill. 
Nei chiostri dell’ex Convento di San Salvador si è tenuto sabato 11 aprile un concerto di musica americana, a cura dei cori della Evanston Township High School e della Oxon High School. 
All’interno del Rollo Dilworth Festival, sotto l’organizzazione di KI Concerts, i 75 straordinari componenti si sono esibiti nell’appuntamento veneziano, reduci dalle esibizioni a Chicago, a New York e dalla partecipazione al Disney World in Florida. 
I gruppi eterogenei di giovani cantanti, diretti da Mary Theresa Reed ed Emory Andrews, comunicano un pensiero musicale variegato che rispecchia le migliori tradizioni del Nord America, spaziando in un repertorio che passa con estrema naturalezza dal jazz al gospel.
http://www.agendavenezia.org/en/evento-15262.htm

7 aprile 2009
"Vita e Vite in Bit" - Quanti sono i bit della nostra vita?
Avete mai provato a pensare quanti volumi potrebbero contenere i vostri ricordi? Dal diario di gioventù alle fotografie scattate, dai ritagli di giornali, ai ricordini acquistati in viaggio…Sono innumerevoli gli oggetti e le situazioni che ci riportano indietro nel tempo. 
Come fa il nostro cervello a immagazzinare questi ricordi e a ripresentarli a volte "su domanda", a volte in modo inaspettato. Ma sono proprio ricordi precisi o piuttosto interpretazioni che cambiano nel tempo? Come facciamo a ricordare, e anche, come mai dimentichiamo? Coma mai ricordo un viso, ma non il nome a questo associato? Come mai è più facile ricordare un volto che non un numero di telefono?
Oggi, con la tecnologia, la possibilità di fermare i ricordi nel tempo è aumentata a dismisura. I bit stanno diventando la rappresentazione di questi ricordi: immagini suoni e, perché no, anche emozioni possono infatti essere conservate in bit.

31 marzo 2009
Venice Sessions (ad invito) 
In collaborazione con Nova e Il Sole 24 Ore si è tenuto al Future Centre di Telecom Italia il secondo appuntamento Venice Sessions, ad invito, sul tema “Il futuro e il suo racconto”, alla ricerca di un nuovo modo per raccontare il futuro. 
Tra gli ospiti prestigiosi che hanno partecipato all’incontro, inaugurato da Franco Bernabè, amministratore delegato di Telecom Italia,  il sociologo e scrittore francese Christian Salmon, la scienziata Ilaria Capua, Marialuisa Lavritano, l'artista Goffredo Haus, Alessandro Baricco, i filosofi Stefano Moriggi e Maurizio Ferraris, gli uomini di impresa Andrea Pontremoli e Federico Di Chio. Sono inoltre intervenuti "live" alcuni blogger e altri protagonisti della Generazione Internet italiana, per continuare insieme il percorso di ricerca con nuove riflessioni sul tema della narrazione. Ha coordinato la sessione il giornalista  e scrittore Luca de Biase.
Per maggiori informazioni: http://venicesessions.it/

24 marzo 2009
Quando il contenitore è meglio del contenuto
Cosa ci spinge a desiderare, acquistare, utilizzare un prodotto? Non esiste una sola risposta, le motivazioni possono essere molte e diverse, in relazione al prodotto e alla situazione.
Un elemento fondamentale è dato dal contenitore. Questo può essere ancora più importante del contenuto nella spinta alla scelta di un oggetto e acquisterà sempre più valore. Si arriverà addirittura a vendere vari tipi di contenitore a fronte di uno stesso contenuto.

21 marzo 2009 
Assemblea del Panathlon Club International
I presidenti del Triveneto del Club Service dello sport, le cui finalità sono la diffusione dell’etica e dei valori sportivi, si sono riuniti in riunione annuale a Venezia, sede storica dove l’associazione venne fondata nel lontano 1951 e da dove si diffuse successivamente in tutto il mondo.

11 marzo 2009
Aggiungere bit agli atomi

Grazie ad Internet e alla possibilità di identificare singoli oggetti, diventa possibile creare immagini virtuali di ciascun oggetto, associandogli informazioni e servizi.
Potremmo, ad esempio, inquadrare una scatola di pelati e scoprire se contiene qualche ingrediente non compatibile rispetto alle medicine che ci ha prescritto il medico; oppure potremmo appoggiare il telefonino alla lavatrice per ricevere istruzioni su come utilizzarla… Si aprono prospettive nuove e per certi aspetti stupefacenti, che potranno anche cambiare il nostro rapporto con gli oggetti. Sono stati nuovamente Roberto Saracco e Katia Colucci a condurre il pubblico del Future Centre in questo inesplorato mondo, alternandosi in un momento di presentazione e in un momento di confronto interattivo con il pubblico.

3-4 marzo 2009 
SAC Fire Workshop
La crescente complessità del pervasive computing richiede tecnologie e soluzioni per l’interconnessione e gestione di sistemi eterogenei e dispositivi connessi da reti-di-reti. Questo costituisce un interessante scenario di applicazione per le tecnologie autonomiche. Un sistema autonomico è infatti in grado di auto-configurarsi, di controllare e ottimizzare le proprie prestazioni e di adattarsi ai cambiamenti dinamici dell’ambiente esterno (anche solo con un limitato intervento umano).

27 febbraio 2009 – ore 17.30
Conferenza “Il 700 a Venezia: secolo d’oro o secolo di decadenza?”
L’idea di un Settecento lagunare, umbratile, economicamente dimesso va decisamente allontanata. Questo il pensiero e l’oggetto della conferenza che tiene venerdì 27 febbraio il Prof. Marco Zanetto, introducendoci in un secolo indimenticabile, in campo europeo e forse mondiale.

10 febbraio 2009
Conferenza su Atomi e Bit: Un mondo di etichette

L’identificazione degli oggetti ha una lunga storia ed è diventata parte integrante della logistica odierna. Le etichette utilizzate per identificare un certo prodotto sono parte dell’esperienza comune. Sono tuttavia il risultato di una meccanizzazione dei processi di distribuzione e di vendita resa necessaria dalla crescente complessità di questo settore e resa possibile dall’elettronica.
Ci sono etichette pensate per le macchine e altre, più interessanti, pensate per i consumatori. Queste sono in parte una valorizzazione del prodotto (pensiamo all’evoluzione delle etichette sulle bottiglie di vino) e in parte un’informazione specifica (ad esempio la composizione del prodotto o le istruzioni per l’uso).
Nel corso dell’incontro Roberto Saracco e Katia Colucci ci hanno accompagnato abilmente in questa esplorazione, per conoscere la varietà e il valore informativo delle etichette.

3-14 febbraio 2009
Proiezione multimediale "Il basket e i caravaggeschi"
A seguito della presentazione del libro di fotografie sportive di Alessandro Rizzardini, che propone un interessante parallelismo tra pittura e fotografia, sport e arte, tenutosi al Future Centre il 28 gennaio, proiezione multimediale dei contenuti sempre nella cornice del Refettorio del Future Centre.
Cosa lega l'arte di Caravaggio e i suoi sodali con la pallacanestro? Solo una fragile somiglianza tra il Merisi pittore seicentesco e Manuel Antonio Carrizo, giocatore di basket alla Reyer Venezia? Oppure luci e ombre dei palasport che sembrano riprodurre la scena delle opere del Maestro? O anche gesti, espressioni, tensioni, tormenti che a distanza di quattrocento anni riaffiorano forse eguali nei modi degli atleti? 
Una serie di immagini sportive poste a raffronto con i capolavori caravaggeschi a cura del fotografo Alessandro Rizzardini che, in modo davvero originale, celebra lo sport della pallacanestro, degli atleti e delle atlete della gloriosa e ultra centenaria Reyer Venezia, società sportiva tra le più antiche d'Italia, fondata nel 1872. Un'opera di sicura presa che getta il sasso nello stagno sul rapporto, sempre nuovo e sempre in divenire, tra pittura e fotografia.

30 gennaio 2009
Visita guidata del FAI di Torino al Future Centre
Visita guidata per i soci del Fondo Italiano per l'Ambiente di Torino, accompagnati dalla Dott.ssa Franca Scoria Zanchi.
L'incontro si colloca nell'ambito del nuovo progetto di appuntamenti aperti al pubblico, iniziative riservate, su prenotazione, per gruppi di visitatori (associazioni, scuole, club service, ecc.).

28 gennaio 2009
Presentazione del libro fotografico “Il basket e i caravaggeschi”
Presentazione del libro di fotografie sportive di Alessandro Rizzardini, che propone un interessante parallelismo tra pittura e fotografia, sport e arte.
Cosa lega l'arte di Caravaggio e i suoi sodali con la pallacanestro? Solo una fragile somiglianza tra il Merisi, pittore seicentesco e Manuel Antonio Carrizo, giocatore di basket alla Reyer Venezia? Oppure luci e ombre dei palasport che sembrano riprodurre la scena delle opere del Maestro? O anche gesti, espressioni, tensioni, tormenti che a distanza di quattrocento anni riaffiorano forse eguali nei modi degli atleti?
Un libro di fotografie sportive celebra lo sport della pallacanestro, degli atleti e delle atlete della gloriosa e ultra centenaria Reyer Venezia, società sportiva tra le più antiche d'Italia, fondata nel 1872, e getta il sasso nello stagno sul rapporto, sempre nuovo e sempre in divenire, tra pittura e fotografia.
Alla presentazione sono intervenuti il Dott. Giovanni Caniato, ricercatore e storico dell'Archivio di Stato di Venezia; l’Avv. Giorgio Chinellato, vicepresidente della S.S. Reyer; il Professor Sandro Simionato, Assessore allo Sport e alle politiche sociali del Comune di Venezia, e l’ Avv. Massimo Stefanutti, Segretario del Circolo Fotografico “La gondola”.
Il libro "Il basket e i caravaggeschi" fa parte delle iniziative dell'Associazione di Promozione Sportiva Ve.Sport per ricordare, in quest'anno, il proprio ventennale 1989-2009. Ve.Sport, in questi anni, ha seguito l'evolversi dello sport cittadino proponendo iniziative, dibattiti, mostre e produzioni editoriali.
"Il basket e i caravaggeschi" è un ulteriore tentativo di non fermarsi davanti all'evidenza oggettiva, ma di osservare più in là.
Approfondisci

20 gennaio 2009
Conferenza su Atomi e Bit: Come accorgersi del mondo attorno a noi

Il primo incontro del ciclo dedicato a "Atomi e Bit" ci ha introdotto nel mondo delle tecnologie di identificazione e delle loro possibili applicazioni.
Si sono affrontati temi legati al riconoscimento anche da parte degli umani, curiosità su come in varie parti del mondo si identificano cose e persone mettendo in primo piano l'importanza dell'identità e anche i rischi collegati al furto di identità spiegando cosa è il phishing e come evitarlo.
I nostri occhi e le nostre mani ci offrono in ogni istante la possibilità di riconoscere quanto ci sta attorno.
Se si vuole però avere un riscontro esatto su un oggetto, occorre identificarlo in modo più preciso.
La tecnologia permette il riconoscimento di una varietà sempre più estesa di oggetti, siano questi montagne o laghi, pezzi di formaggio, monumenti o persone.
Nel corso dell'incontro si sono esplorate alcune di queste tecnologie e le loro applicazioni, nei loro aspetti più curiosi e intriganti, il tutto condotto da Roberto Saracco e Katia Colucci.

 

Calendario Eventi