Servizi turistici e “realtà aumentata”: Alghero in prima linea Servizi turistici e “realtà aumentata”: Alghero in prima linea

Servizi turistici e “realtà aumentata”: Alghero in prima linea

La città sarda capofila di un progetto internazionale volto a migliorare l’offerta turistica attraverso le tecnologie digitali

- + Text size
Stampa

A settembre, presso la Riviera del Corallo, si terrà “I Am”, un festival sull’innovazione durante il quale saranno presentate le caratteristiche del progetto International Augmented Med, iniziativa che coinvolge 14 organizzazioni di 7 Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. L’obiettivo è sviluppare servizi turistici innovativi.  

Usare la cosiddetta realtà aumentata per far crescere il turismo. È questo l’obiettivo principale del progetto International Augmented Med che coinvolge 14 organizzazioni partner provenienti da 7 Paesi del Mediterraneo: Italia, Egitto, Giordania, Libano, Palestina, Spagna e Tunisia. Capofila dell’iniziativa è la città di Alghero dove, a settembre, saranno presentate le caratteristiche salienti del progetto attraverso il festival “I Am”.

La realtà aumentata per attrarre i turisti

Il progetto International Augmented Med è in fase avanzata di sviluppo. I soggetti che vi hanno aderito stanno elaborando video mapping delle località turistiche, applicazioni multimediali, ricostruzioni in 3D dei siti archeologici e molte altre iniziative digitali. Tutti strumenti di realtà aumentata volti a convincere i turisti a scegliere queste perle del Mediterraneo per trascorrere le proprie vacanze. E una volta arrivati sul posto, i turisti potranno godere anche di numerosi appuntamenti con l’arte digitale, quali proiezioni di docufilm su edifici storici e videoinstallazioni interattive.

La Riviera del Corallo centro nevralgico dell’innovazione

Nei mesi scorsi sono già state presentate alcune delle idee partorite per incentivare il turismo attraverso le tecniche di realtà aumentata. Solo a settembre, però, avrà luogo la presentazione ufficiale dei risultati del progetto International Augmented Med grazie al festival “I Am” che si terrà ad Alghero. Sarà la Riviera del Corallo il cuore di questo studio volto a coniugare turismo, arte e tecnologie digitali.

Alghero pronta alla sfida

La Giunta del Comune di Alghero è pronta ad accettare questa sfida, anche perché è stata tra le più attive nello sviluppo del progetto. Questa iniziativa di cooperazione transfrontaliera, ha spiegato l’Amministrazione Comunale attraverso una nota, è nata per sviluppare attività congiunte al fine di fornire servizi turistici innovativi in ciascuno dei Paesi partner. Alghero desidera porsi come centro del Mediterraneo per l’utilizzo di tecnologie digitali capaci di perfezionare la qualità delle località turistiche e di migliorare l’esperienza dei visitatori nei territori coinvolti.