Un luogo di condivisione del patrimonio di conoscenze, know-how e skill delle persone di TIM. Un luogo di condivisione del patrimonio di conoscenze, know-how e skill delle persone di TIM.

TIM Academy

Un luogo di condivisione del patrimonio di conoscenze,
know-how e skill delle persone di TIM.  

- + Text size
Stampa

TIM_Academy_CMYK

Sviluppare e diffondere nuove competenze, contaminare i saperi di realtà diverse, coinvolgere nuovi talenti e proseguire in un percorso strategico di trasformazione digitale con lo scopo di creare concrete opportunità di innovazione tecnologica e di business: questi gli obiettivi con cui nasce TIM Academy.

TIM Academy è la nuova frontiera della formazione, un luogo digitale ma anche fisico che consente di favorire la crescita interna (tra colleghi) e all’esterno, grazie alla condivisione del patrimonio di conoscenze, know-how e skill delle persone di TIM.

Cos'è TIM Academy?

TIM Academy è un luogo fisico e digitale per lo sviluppo e condivisione delle competenze professionali, della leadership, del pensiero creativo, della strategia e dell’innovazione.

E’ una piattaforma digitale che mette a disposizione corsi open, accessibili a tutti, in modo da rendere TIM sempre più un luogo di apprendimento rivolto al futuro tecnologico e di business. L’evoluzione strategica si basa sulla partnership con enti esterni, quali università e centri di ricerca.

Il focus sul digitale sarà quindi fortissimo, visto che la piattaforma avrà un ruolo centrale grazie al virtual learning, al web based training, agli open meeting e all'approccio tipico della gamification (per cui l'apprendimento si baserà anche su punteggi, tempi, competizione, livelli).

TIM Academy non sarà solo virtuale. Ci sarà anche un vero e proprio spazio fisico per l'apprendimento, grazie a 17 sedi sparse su tutto il territorio nazionale, di cui una sarà la sede centrale di Roma.

Questo renderà possibile sviluppare una formazione mista, che prevede parti di formazione a distanza e altre in presenza, progettate appositamente con ambienti e tecnologie che facilitano il trasferimento, lo scambio e la generazione delle conoscenze.

Ma come saranno strutturati i piani formativi?

L'offerta si sviluppa attraverso quattro percorsi

  1.  il self-directed learning, aperto a tutti attraverso la piattaforma open, ricca di corsi digitali per la propria formazione
  2. il piano di sviluppo individuale, attraverso il quale ciascuna persona potrà partecipare a percorsi di formazione a seguito di un assessment o per esigenze di sviluppo della carriera
  3. il performance management, in cui ognuno avrà a disposizione un piano di miglioramento definito dal proprio responsabile
  4. EduMatrix, in cui verrà rilevato il fabbisogno formativo per gruppi individuati in coerenza con gli indirizzi strategici di trasformazione, aggiornamento, creazione di determinate competenze.

Oltre a questo, TIM Academy creerà momenti di confronto e networking sui temi più rilevanti, organizzando hackaton, workshop, seminari, learning tour e think tank; il tutto anche grazie al coinvolgimento di università, centri di ricerca, altre aziende innovative sui temi della trasformazione digitale, che condividono le stesse sfide di TIM.

La Faculty interna: le persone di TIM sempre più protagoniste

Con il lancio di TIM Academy nasce anche la Faculty di docenti che comprenderà non solo gli esperti che a tempo pieno si dedicano a questa attività, ma anche molti colleghi che parteciperanno con formule di coinvolgimento diverse. Centinaia di persone di TIM si metteranno in gioco, mettendo a disposizione il loro know-how e le loro competenza per fare crescere gli altri attraverso lezioni in aula, training on the job, video e aule virtuali.

Emerge così la nuova figura del Social/Digital Educator interno all’azienda.

La Faculty garantisce così la qualità dell’offerta formativa, l’innovazione e il presidio di tutti i processi di formazione utili per lo sviluppo delle nuove competenze richieste dal mercato.

Knowledge Management

Infine, è già attivo un nuovo modello di Knowledge Management fortemente caratterizzato da sistemi che consentono di patrimonializzare il nostro know-how interno; molte community che lavorano per condividere la conoscenza, crearla insieme e generare nuove idee su temi strategici interfunzionali.

Le partnership

Nel modello della TIM Academy è fondamentale il network creato con l’esterno per garantire la contaminazione tra saperi di realtà diverse, favorendo lo sviluppo di nuove competenze per il rinnovamento delle tecnologie, del business e dei processi.

Per questo motivo, è stato definito un Modello delle Partnership aperto e in continua evoluzione che coinvolge:

  • Università e Centri di Ricerca di eccellenza nazionali e internazionali
  • Fornitori e Vendor per ampliare la conoscenza e condividere percorsi di "learning by doing" e di co-innovazione
  • Peer, ovvero competitor e aziende del settore con sfide analoghe
  • Aziende innovative sui temi della trasformazione digitale.

Un apposito Osservatorio sulle nuove competenze avrà inoltre l'obiettivo di monitorare l'evoluzione delle competenze e del mercato del lavoro, sfruttando la conoscenza di colleghi, visionary people esterni e centri di ricerca.

In questo modo, la TIM Academy sarà sempre più aperta all'esterno e sempre più attenta al coinvolgimento delle persone, che potranno fornire materiali utili seguendo la logica degli user generated content e sempre più responsive, anche grazie allo sviluppo di una specifica app che – nell'ottica dello smart work – renderà l'accesso all'Accademia di TIM completamente mobile.

Con un obiettivo finale tanto ambizioso quanto semplice da sintetizzare: connettere la conoscenza.