Innovazione

L'ultrabroadband mobile grazie alla rete nuova generazione 4G

Tre antenne a 2.100 Mhz

 

Tre antenne a 2.100 Mhz

 

L’innovativa tecnologia LTE (Long Term Evolution), la cosiddetta rete mobile 4G, rappresenta per Telecom Italia l’evoluzione della sua rete di accesso radio mobile verso l’ultrabroadband.

I clienti TIM possono oggi usufruire di prestazioni e livelli di servizio che migliorano nettamente l’esperienza della navigazione Internet, consentendo la fruizione di contenuti innovativi multimediali in mobilità. È diventato realtà effettuare video-chiamate ad alta definizione ed eseguire il download contemporaneo di più filmati ad alta qualità e velocità, a cominciare dal video streaming in HD.

La rete LTE consente un incremento notevole di velocità di scambio di dati sulla rete mobile. Grazie alla tecnologia 4G la trasmissione digitale può raggiungere la soglia dei 100 Mbits/s in download e 50 Mbits/s in upload. Livelli che rappresentano la garanzia di offerta da parte di Telecom Italia di servizi e contenuti multimediali ad alta definizione in mobilità. In termini relativi l’incremento di velocità è stimato essere di 5-10 volte superiore a quella della rete HSPA a 14,4 Mbits/s e più del doppio rispetto a quella offerta dalla tecnologia HSPA a 42 Mbits/s.

La nuova tecnologia, caratterizzata da un’architettura di tipo “flat” basata sull’adozione del protocollo IP come standard di trasporto multi servizio, permette a Telecom Italia di rispondere alla crescita della domanda di dati in mobilità e di offrire agli utenti un’esperienza di connessione alla rete decisamente migliore. I servizi ultrabroadband in mobilità sono stati lanciati a novembre 2012 da Telecom Italia, prima a offrire la generazione mobile 4G in Italia che migliora in maniera rilevante la 3G dell’Umts.

Sia per la clientela consumer sia per quella business, i servizi LTE sono già disponibili in 30 comuni italiani dopo avere esordito nelle principali metropoli del Paese come Roma, Napoli, Torino e Milano. Il tasso di crescita dell’offerta di ultrabroadband mobile di Telecom Italia è stato fin da subito maggiore delle previsioni. È stato superato il target 2012 di copertura della popolazione del 9% registrando a livello di consuntivo un risultato di penetrazione di ben il 14,9%. E i prossimi obiettivi sono ancora più alti. Entro la fine del 2015 Telecom Italia arriverà alla copertura del 60% della popolazione italiana.

Lo sviluppo della tecnologia LTE ha fornito a Telecom Italia una molteplicità di vantaggi, non solo legati a un potenziamento dell’offerta per la clientela. L’azienda a partire dal 2012 ha avviato attività interne di valutazione e ottimizzazione dell’efficienza energetica della rete mobile, con l’obiettivo di raggiungere i target di risparmio energetico del 10% in 5 anni, nelle parti infrastrutturali (sistemi di energia e condizionamento) e del 20% negli apparati trasmissivi (radio access network).

Un esempio dell’efficienza raggiunta nello sviluppo dell’offerta LTE è rappresentato dalla diretta TV realizzata per la RAI di “Turin Marathon”, con architettura innovativa basata proprio sulla rete 4G per la raccolta dei segnali live video da moto e droni telecomandati. L’iniziativa ha permesso un abbattimento dei costi di produzione e ha evitato l’utilizzo di elicotteri per ponti-radio e riprese, con impatti ambientali positivi in termini di riduzione dei consumi e quindi delle emissioni in atmosfera.

Scopri l’applicazione della nuova rete LTE di TIM in occasione della Turin Marathon del 2012