Neve su di me - Raffaella, Roma

10/06/2015 - 11:15

- + Text size
Stampa

Raffaella, Open Access, Telecom Italia, si ritrova a Milano, la sua prima destinazione, dove cerca con tenacia e impegno un suo spazio lavorativo e personale.

Testi-Raffaella-300x300

E’ inverno. Fuori cade lieve la neve. Sono le 20:00, sono stanca e sono ancora a Coppito, seduta su una sedia di una grande sala riunioni ad aspettare la mia destinazione. Milano mi aspetta e inizia una nuova avventura: una sfida con se stessi da affrontare con forza, coraggio e tanta voglia di vivere.

Parto e arrivo in sede con la mia valigia in mano: ad attendermi non c’è una sedia su cui sedermi, né un tavolo su cui poter scrivere, né una stanza con dei colleghi da conoscere… nessuno è a conoscenza del mio arrivo. Mi sento d’un tratto smarrita, delusa, meravigliata: m’immaginavo un’entrata diversa e soprattutto una scrivania per me. Ma è forse proprio questa la mia salvezza: posso creare il mio futuro perché non è ancora stato scritto. Posso scegliere e farmi scegliere da una struttura piuttosto che da un'altra: l’Assistenza Tecnica è il mio obiettivo e questo conquisto.
E mentre la mattina cerco un mio spazio lavorativo, la sera mi ritrovo a girare in lungo e in largo per la città alla ricerca di un letto su cui dormire. Faccio questo per un’intera settimana: ne vedo tante di case, anche quei loculi che ti affittano come abitabili, rischiando di passare la notte assieme ai senza tetto.

La tenacia è il mio successo: è questa la mia qualità migliore, che mi permette di andare sempre avanti e non mollare mai di fronte alle difficoltà. Finalmente trovo una casa dove dormire e una stanza in cui lavorare. Mi rilasso e riesco finalmente anche a dare spazio ai colleghi. Sono tutti gran lavoratori ma, al contempo, ironici: mi fanno stare bene nonostante le difficoltà. A volte mi lascio andare a momenti di tristezza ma loro mi fanno un sorriso, mi offrono un caffè, mettono su una bella canzone da canticchiare sottovoce e mi fanno dimenticare i mille problemi. Oggi nevica anche a Milano. Mi lascio cullare da ogni singolo fiocco di neve che cade lieve su di me e tutto acquista… leggerezza.

Raffaella, Roma

“Chi sa concentrarsi su qualche cosa e perseguirla come unico scopo ottiene, alla fine, la capacità di fare qualsiasi cosa”

M. Gandhi