LeadHERship al femminile

13/05/2015 - 16:00

- + Text size
Stampa

Il valore delle donne in azienda, un incontro per parlarne

  • Save the date: 14 maggio 2015,  16:30 – 18:30 – “LeadHERship al femminile”, un incontro con Marcella Logli, Direttore Corporate Social Responsibility e Direttore Generale Fondazione Telecom Italia, e Magda Bianco, Titolare del Servizio Tutela dei clienti e antiriciclaggio della Banca d'Italia. Presso la TIM Factory di Roma in Via delle Conce 12/B. 

La differenza di genere incide ancora molto nel mondo del lavoro. Secondo una ricerca dell’ Eurostat, nel 2013 nell’UE le donne hanno avuto un salario più basso (-16%) rispetto a quello degli uomini e ruoli manageriali di minore rilievo, infatti solo il 33% degli alti funzionari è femmina. Ma perché la rappresentanza femminile ai vertici delle imprese è ancora così bassa? Perché si fa ancora fatica a riconoscere i diritti delle donne e il loro valore sul lavoro?

Queste le domande a cui due Top Manager italiane, Marcella Logli (Telecom Italia) e Magda Bianco (Banca d'Italia), cercheranno di rispondere raccontando la propria esperienza professionale e il proprio punto di vista sulla managerialità al femminile.

L’appuntamento “LeadHERhip al femminile” si inserisce nel programma di incontri dirole Model  ospitati nella TIM Factory per favorire, a partire dal racconto di donne manager del  Gruppo Telecom Italia e di aziende appartenenti al circuito di Valore D, di cui Telecom Italia è socio fondatore.

Telecom Italia per la diversità di genere

Molte ricerche concordano nel ritenere la diversità, anche di genere, un enorme valore a disposizione delle aziende, dimostrando che la leadership al femminile è in grado di creare organizzazioni lavorative più armoniche, meno propense al rischio e con migliori performance dal punto di vista economico-finanziario.  

Perché questo avvenga è necessario adottare nelle aziende un nuovo paradigma culturale che:

  • punti su leadership al femminile valorizzando competenze e specificità individuali;
  • fornisca alle donne percorsi di carriera professionale/ manageriale introducendo mentoring e training specifici per le donne;
  • attui politiche di conciliazione tra vita privata e lavorativa (work-life balance) per consentire alle donne una maggiore flessibilità.

Telecom Italia è già attiva su questo fronte dal 2011con Direzione Donna, il progetto che mira ad aumentare la presenza dei talenti femminili in azienda, anche in posizioni di leadership, e sostenerne attraverso azioni concrete la partecipazione alle dinamiche d’impresa. L'obiettivo è quello di creare tramite i percorsi di sviluppo e di formazione e  tramite mentoring e coaching, una maggiore consapevolezza nelle donne sulle proprie capacità e soprattutto un maggiore spirito di iniziativa; attraverso i programmi di bilanciamento vita lavoro, una maggiore serenità nella gestione della propria vita privata che si ripercuote positivamente nelle attività lavorative.

Sul versante culturale, sono stati inoltre organizzati incontri di Role Model con 18 donne in varie città italiane, importanti momenti di confronto con personaggi di successo nel campo dell’arte, la cultura, l’impresa, la Pubblica Amministrazione.

Il racconto di questi incontri è stato racchiuso nell’e-book “leadHERship al femminile”, scaricabile gratuitamente e realizzato in partmership con TIMReading.

In ambito formativo è stato di recente realizzato il progetto Per chi suona la campanella per aiutare e sostenere le donne lavoratrici che desiderano acquisire nuove competenze e conseguire il diploma di perito in elettronica e telecomunicazioni.

Il lavoro è agile - Intervista a Chiara Bisconti

Smart Working - Intervista a Monica Fabris