BIG DATA FOR
COMPETITIVE BOOST


Scatena l'Innovazione! >

Big Data for Big Ideas. Scatena l'innovazione!

Cos'è TIM Big Data Challenge?

TIM Big Data Challenge è un contest nato per stimolare l'innovazione sul tema Big Data Stiamo cercando professionisti, ricercatori e appassionati di tutto il mondo che vogliano sfidarsi a sviluppare i progetti Big Data del futuro.

Il tema di quest’anno è Big Data for Competitiveness Boost: come possono i dati contribuire alla crescita e la competitività del Paese?

La scorsa edizione ha visto la straordinaria adesione di oltre 1.100 partecipanti da più di 20 paesi diversi con 100 e più idee progettuali proposte.

E tu, sei pronto a raccogliere la sfida?

 

Big Data for Big Ideas. Scatena l'innovazione!

Il contest del 2014

Come funziona TIM Big Data Challenge?

Grazie ai partner che partecipano all’iniziativa TIM mette a disposizione di tutti coloro che partecipano il più grande dataset Big Data eterogeneo affinché possano, con la loro fantasia e competenza trovare i modi più interessanti e innovativi per  sfruttarli.

Il contest è aperto ai singoli professionisti, agli enti accademici o industriali e alle aziende.

Le idee più promettenti verranno premiate al termine del contest in un evento che si terrà a Roma a settembre 2015, la Big Data Jam.

 

Le tracce e i pacchetti dati

I partecipanti al Big Data Challenge potranno scegliere una tra le due aree d'azione (track) proposte per sviluppare progetti sul tema Big Data for Competitiveness Boost.

Le aree d'azione sono:

  • Academic Track: dedicata a ricercatori e universitario che sviluppino soluzioni altamente innovative anche se in stato sperimentale
  • Industrial Track: dedicata a professionisti del mondo industriale che propongano soluzioni più consolidate e adatte al trasferimento sul mercato nel breve o nel medio termine.

I partecipanti hanno a disposizione una finestra di 2 mesi per elaborare le loro idee. Tra tutte le idee inviate, verrà selezionata una short list delle 10 idee (5 per track) più promettenti. Tra queste, una giuria selezionata premierà la migliore per ciascuna track.

I dati forniti all’interno del Dataset del Big Data Challenge saranno geo-referenziati, anonimi e relativi al territorio nazionale, eterogenei e riguardanti il periodo marzo – aprile 2015.

I dati messi a disposizione della Big Data Challenge sono utilizzabili per realizzare pubblicazioni scientifiche anche oltre il termine del contest.

 

Paolo Ciuccarelli: Dare un senso ai Big Data

Erie Meyer: Comunicazione digitale alla Casa Bianca