TIM e A.O.U. Policlinico “G. Martino” di Messina: al via il servizio Easyncassa

04/10/2018 - 13:00

- + Text size
Stampa

Sarà possibile pagare i ticket sanitari per via telematica senza più effettuare code agli sportelli

Il nuovo servizio, offerto nell’ambito del sistema PagoPA, consentirà anche di ottimizzare la gestione dei flussi finanziari da parte dell’azienda ospedaliera

Prende il via da oggi all’A.O.U. Policlinico “G. Martino” di Messina il servizio Easyncassa per il pagamento telematico dei ticket sanitari. Il nuovo servizio, offerto nell’ambito del sistema PagoPA, messo a disposizione dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), consentirà ai cittadini di effettuare qualsiasi pagamento in modalità elettronica, con il vantaggio di non dover più effettuare le code presso gli sportelli ticket e di recarsi direttamente presso i reparti per effettuare la prestazione. Per l’Azienda Ospedaliera Universitaria, la nuova piattaforma consentirà anche di ottimizzare la gestione dei flussi finanziari.

EASYNCASSA, realizzato da TIM nell’ambito dei progetti di digitalizzazione per la Sanità, è stato presentato oggi, presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “G. Martino” di Messina, dal Commissario Straordinario  dell’A.O.U., Giuseppe Laganga, e dal Responsabile Sales Private & Public Sicilia e Calabria di TIM, Crescenzo Coppola.

Il cittadino potrà effettuare i pagamenti direttamente da casa collegandosi al portale del Policlinico e scegliere tra più strumenti di pagamento (la propria o altre banche, le principali carte di credito); conoscere a priori i costi massimi dell’operazione da effettuare; avere garanzia della correttezza dell’importo da pagare; ottenere una ricevuta con valore liberatorio. 

EASYNCASSA è una soluzione web based, accessibile tramite credenziali sicure rilasciate dal partner tecnologico che ospita la piattaforma per l’erogazione del servizio e che, pertanto, non richiede l’installazione di client in casa cliente.

TIM, nell’ambito del servizio, si avvale della società partecipata NordCom, con cui ha sottoscritto un Accordo Quadro, che opera in qualità di “Partner Tecnologico”, nel rispetto dei requisiti stabiliti da AgID.

Il servizio è reso disponibile in un unico profilo che include: moduli di back end per la rendicontazione delle operazioni di pagamento effettuate, interconnessione con PagoPA e relativa connettività, moduli di front end per la esposizione dei servizi rivolti ai cittadini sul portale dell’Ente Creditore. Tutti i pagamenti vengono effettuati dal cliente finale verso l’ente creditore tramite maschere guidate grazie all’’integrazione con i sistemi utilizzati dall’azienda ospedaliera.  

L’infrastruttura PagoPA consente a cittadini ed imprese di eseguire pagamenti in modalità elettronica scegliendo il prestatore di servizio, gli strumenti di pagamento e il canale tecnologico preferito; l’Azienda Ospedaliera, richiedendo l’attivazione del Servizio, sceglie di aderire con modalità indiretta al sistema PagoPA.

Il Commissario Straordinario Dott. Giuseppe Laganga ha dichiarato: “Si tratta di un progetto innovativo, curato da TIM con la supervisione dell’ing. Massimiliano Maisano, volto a fare in modo che tutti i pagamenti effettuati tramite questa modalità, vengano tracciati e regolarmente riconosciuti nell’ambito delle operazioni atte a popolare il modello 730 precompilato di ogni cittadino che ne fruirà. In un anno vengono effettuate da cittadini che usufruiscono di prestazioni del servizio sanitario nazionale erogate dalla A.O.U. Policlinico “G. Martino” di Messina oltre 62.000 operazioni di pagamento ticket”.

“Anche attraverso servizi come Easyncassa, TIM conferma la propria leadership tecnologica sempre più orientata ad abilitare servizi che migliorano la vita delle persone - ha dichiarato Crescenzo Coppola, Responsabile Sales Private & Public Sicilia e Calabria di TIM -. Siamo lieti di aver avviato questa proficua collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “G. Martino” di Messina, che rappresenta l’esempio concreto di come la tecnologia può rendere sempre più efficiente la pubblica amministrazione e avvicinarla ai cittadini”.     

 

 

Milano, 4 ottobre 2018