Livorno città “smart” con la fibra di TIM

08/05/2018 - 14:00

- + Text size
Stampa

La banda ultralarga fino a 200 Megabit raggiunge oltre 60mila unità immobiliari

L’investimento in città è di oltre 4,1 milioni di euro. Servizi innovativi per cittadini e PA

Livorno, 8 maggio 2018 - Un’infrastruttura in fibra ottica capillare, che si snoda attraverso 115 chilometri di cavi per collegare 330 armadi stradali, evolutasi nel tempo e già completamente operativa in tutta la città.

Grazie a questo “asset” tecnologico, Livorno ha dato impulso negli ultimi anni allo sviluppo digitale del territorio diventando una delle prime “Smart City” italiane, attraverso una ricca offerta di servizi innovativi per i cittadini e la pubblica amministrazione.


Gli interventi infrastrutturali riguardanti la realizzazione della rete ultraveloce e l’implementazione dei servizi sono stati illustrati oggi in Comune dal Sindaco Filippo Nogarin, dall’Assessore allo Sviluppo economico e all’Innovazione Francesca Martini, da Alessandro Bettini, Responsabile Access Operations Toscana Ovest di TIM e da Stefano Cinquini, Responsabile Business Pubblica Amministrazione Toscana Umbria e Marche di TIM.

Il programma di cablaggio, che ha avuto inizio nel settembre 2013, ha consentito di collegare con la nuova rete oltre 60mila unità immobiliari che oggi possono utilizzare connessioni superveloci fino a 200 Megabit al secondo in download. Il lancio e il progressivo sviluppo a Livorno dei servizi in fibra ottica è il risultato dell’investimento di TIM, pari ad oltre  4,1 milioni di euro, e alla fattiva collaborazione dell’Amministrazione Comunale. Questo impegno ha consentito di realizzare infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti, in linea con la nuova strategia DigiTIM che ha l’obiettivo di dare impulso alla trasformazione digitale del Paese.

Le reti in fibra ottica consentono infatti di abilitare i nuovi servizi digitali che caratterizzano il modello della “città intelligente”, come ad esempio quelli per rilevare i flussi di cittadini e di visitatori per ottimizzare i trasporti, la mobilità urbana e la sicurezza; prevedere i volumi di partecipazione agli eventi e gli itinerari seguiti dai turisti, modulandone l’offerta, e monitorare l’ambiente con soluzioni per il controllo della qualità dell’aria e delle aree verdi.

A Livorno, in particolare, l’intervento infrastrutturale riguardante la nuova rete a banda ultralarga ha consentito l’implementazione, da parte di TIM e dell’Amministrazione Comunale, dei seguenti servizi:   

  • Rete copertura radio TETRA (TErrestrial Trunked Radio), standard di comunicazione a onde radio per uso professionale, con sistemi veicolari e portatili, fornito alla Polizia Municipale su tutto il territorio comunale;
  • Copertura WI-FI Indoor e Outdoor delle piazze pubbliche e degli edifici di interesse pubblico (biblioteca comunale e spazi espositivi);
  • Trasmissione e registrazione in streaming delle sedute del consiglio comunale; 
  • Sistema di rilevamento del traffico automobilistico in ingresso e uscita dalla città;
  • APP dedicata  e Totem interattivi nel mondo della Sanità (presenti presso le sedi ASL, le Farmacie e gli Ipermercati).

 

Grazie alla connessione ad alta velocità, le imprese possono accedere al mondo delle soluzioni professionali  sfruttandone al meglio le potenzialità grazie alla connessione in fibra ottica. Quest’ultima abilita anche applicazioni innovative come lo smart working, la unified communication , la videosorveglianza in HD e i servizi di cloud computing per le aziende, come le applicazioni software as a service.

Anche per quanto riguarda l’entertainment, con la fibra i cittadini possono fruire contenuti multimediali contemporaneamente su smartphone, tablet e smart TV e possono accedere a contenuti video di particolare pregio anche in HD. I servizi disponibili sulle varie piattaforme offrono migliaia di contenuti tra anteprime esclusive, serie TV, film, cartoni, sport e contenuti premium. In questo modo si incentiva l’utilizzo delle infrastrutture di connessione a banda larga e ultralarga fisse e mobili, che rappresentano il futuro anche per il mercato dell’intrattenimento.

Il sindaco Filippo Nogarin si è detto soddisfatto di questa collaborazione con TIM che ha in tal modo sviluppato i servizi della banda ultralarga nella città di Livorno: “È per noi una grande soddisfazione vedere come l'avvio dei servizi a banda ultralarga di TIM sul nostro territorio ha consentito nel tempo di integrare una serie di servizi urbani evoluti, ad esempio nel campo dell’infomobilità e in quello della sicurezza, che fanno ormai parte delle infrastrutture irrinunciabili per una moderna smart city, per i suoi cittadini e per la crescita delle sue imprese”.

“Oggi è la rete che dà accesso ai servizi – ha detto Francesca Martini, Assessore allo Sviluppo economico e all’Innovazione del Comune di Livorno -  e la connettività deve essere considerata a tutti gli effetti un servizio pubblico essenziale e universale, in grado cioè di raggiungere tutti. Proprio in quest'ottica il comune ha investito molto sul WiFi libero e gratuito nelle principali piazze e biblioteche cittadine, e posso anticipare che stiamo lavorando per implementarlo ullteriormente”.

 “Livorno è tra le città toscane una delle più attive nello sviluppo degli innovativi servizi urbani che usufruiscono della infrastruttura in fibra ottica, realizzata e potenziata da TIM nella direzione di una piena trasformazione digitale della società” – ha dichiarato Stefano Cinquini, Responsabile Business Pubblica Amministrazione Toscana Umbria e Marche di TIM.

Questa moderna rete” – ha aggiunto Alessandro Bettini, Responsabile Access Operations Toscana Ovest di TIM – consente ai cittadini e alle aziende di  usufruire di una connessione veloce e sicura, all’avanguardia sul fronte dell’innovazione tecnologica. Un risultato significativo, reso possibile grazie agli importanti investimenti programmati da TIM e alla fattiva collaborazione con l’Amministrazione, evidenziata anche in occasione di tragici eventi emergenziali”.

 


Livorno, 8 maggio 2018