TIM Box Hackathon: vince il primo premio TimReality, il progetto che consente l’accesso a informazioni extra sui contenuti visionati

29/09/2018 - 11:10

  • Archivio Media /
  • Note stampa /
  • Mercato /
  • TIM Box Hackathon: vince il primo premio TimReality, il progetto che consente l’accesso a informazioni extra sui contenuti visionati
- + Text size
Stampa

Si è chiusa ieri a  Orvieto la fase finale della competizione promossa da TIM e Engineering,
che ha visto 8 squadre di giovanissimi sfidarsi su progetti basati sulla Mixed Reality e destinati ad essere fruiti su Tim Box.

Si è concluso con oltre 30 ore di progettazione di servizi fruibili attraverso il TIM Box e basati sulla tecnologia d’avanguardia Mixed Reality il contest #TIMBoxHackathon (http://hackathon.eng.it), promosso da TIM ed Engineering, con la partecipazione di Sogetel e Clariter,  che ha visto coinvolti giovani ragazzi e ragazze ingegneri, designer e analisti, provenienti da tutta Italia.

E’ il team  “Fucsia”, composto da Emanuele Belia, e   Diego Tognelli ingegneri Informatici e Alessandra Denti Graphic Designer, ad essersi aggiudicato il primo posto con il progetto “TIMReality” che permette l'accesso a informazioni aggiuntive su attori, musica e videogiochi rispetto al contenuto trasmesso dal decoder, e che permette di attivare l'interazione e la condivisione su un app per smartphone tramite il semplice movimento della mano (“gesture”).

Ogni componente del team “Fucsia” avrà la possibilità di svolgere uno stage aziendale di 6 mesi in Engineering, leader italiano nella trasformazione digitale particolarmente all’avanguardia anche nella formazione delle risorse umane, e TIM consegnerà un TIMBox e un TIM Gamepad, oltre a un abbonamento annuale a TIMGAMES e a TIMMUSIC Platinum. Infine, Sogetel e Clariter assegneranno due buoni Amazon, rispettivamente di 200 e 100 euro.

E’ il team “Blu” il secondo classificato con il progetto “TIMShop”, che permette agli spettatori di visionare e toccare con mano gli oggetti che desidera acquistare. I membri della squadra sono: Maria Rumori, Rosa Santelia e Alexandru Aprodu.

La terza classificata la squadra “Indaco” con il progetto “TIMLearning” che propone la fruizione di lezioni a distanza grazie alla realtà aumentata. I membri del team sono: Alessio Magi, Gabriele Papalino, Leonardo Picchiami e Elena Sassara.

A definire la classifica una giuria composta da esperti rappresentanti di TIM, Engineering, giornalisti e docenti universitari che nella valutazione dei progetti e servizi innovativi hanno considerato l’effettiva possibilità di realizzazione dell’idea per l’applicazione della realtà aumentata e immersiva ai contenuti erogati dal Set Top Box di TIM.

 


Orvieto, 29 settembre 2018