TIM, Wikipedia e Università di Urbino Carlo Bo: al via #WiKiTIM per lo sviluppo della cultura digitale

18/05/2016 - 13:00

- + Text size
Stampa

Pubblicate oggi su Wikipedia le prime 6 nuove voci sulla cultura e tecnologia digitale TIM protagonista della prima iniziativa in Europa di collaborazione tra azienda,  università e Wikipedia per educare alla corretta scrittura delle voci 

Con la pubblicazione su Wikipedia delle prime sei nuove voci riguardanti la cultura e la tecnologia digitale ha preso oggi  il via all’Università di Urbino Carlo Bo #WikiTIM, il progetto ideato da TIM con Wikimedia Italia (corrispondente italiana ufficiale di Wikimedia Foundation, l’associazione nota per l’enciclopedia libera Wikipedia) e il mondo accademico, che ha l’obiettivo di dare impulso allo sviluppo della conoscenza digitale nel nostro paese.

Si tratta della prima iniziativa in Europa in cui un’azienda e una Università, con la collaborazione dei volontari di Wikimedia Italia ed esperti wikipediani, realizzano un progetto educativo di scrittura corretta di voci su temi legati alla cultura, impiegando e condividendo le rispettive risorse ed esperienze. 

La pubblicazione delle sei voci, aggiornate o editate ex novo, è avvenuta oggi nel corso della presentazione dei primi risultati del progetto da parte del Prof. Giovanni Boccia Artieri, Presidente della Scuola di Scienze della Comunicazione dell’Università di Urbino Carlo Bo, di Ivan Dompé, Direttore Institutional Communication di TIM/Telecom Italia, e di Massimo Mantellini,  Blogger e Direttore del web magazine TIM “Le Macchine Volanti” (www.lemacchinevolanti.it).

L’obiettivo di #WikiTIM è quello di contribuire ad arricchire l'enciclopedia digitale attraverso lo sviluppo di un progetto educativo per la corretta “scrittura” di nuove voci o la “riscrittura” di quelle già esistenti, garantendo la qualità del risultato in termini di contenuto e forma, soprattutto per quelle voci sulle quali l’esperienza tecnologica di TIM può essere un valido supporto. In particolare, oltre al proprio know-how di azienda leader nel settore della comunicazione, TIM mette a disposizione le immagini inedite dell’Archivio storico di Torino (il più grande tra le aziende italiane) che accompagneranno gran parte delle nuove voci su Wikipedia.

Il progetto è partito con una prima fase pilota all’Università di Urbino, dove  gli esperti wikipediani hanno lavorato con gruppi di studenti e ricercatori della cattedra del Prof. Giovanni Boccia Artieri con l’obiettivo di fornire tutti gli elementi necessari alla corretta modalità di scrittura e fruizione delle voci  della più grande enciclopedia on line al mondo.

Questo primo ciclo si è concluso oggi con una giornata di Edit-a-thon, il momento ufficiale di scrittura e pubblicazione su Wikipedia, che ha riguardato le seguenti  voci:  Contenuto generato dagli utenti, Cultura Partecipativa, Intelligenza Collettiva, Disintermediazione, Narrazione Transmediale e Social Tv.

L’iniziativa #WikiTIM coinvolgerà nel corso del 2016 altre importanti università italiane con l’obiettivo di proseguire il percorso di accrescimento e correttezza delle voci sul know-how digitale, occupandosi anche dell’ambito tecnologico e di quello economico.

“Con questa iniziativa TIM intende porsi come abilitatore della cultura digitale avvicinando il mondo accademico al web - ha dichiarato Ivan Dompé, Direttore Institutional Communication di TIM/Telecom Italia - Vogliamo contribuire ad aumentare il livello di conoscenza delle persone che utilizzano la rete anche attraverso un arricchimento di contenuti, simboli e valori.  Lo sviluppo della tecnologia digitale, infatti, affida la vita quotidiana delle persone e delle organizzazioni ad un nuovo linguaggio. Il web rappresenta la prima fonte di informazione per tutti e soprattutto l’utilizzo dei social media diventa un punto di riferimento importante per le decisioni dei singoli e delle imprese”.

“Abbiamo lavorato sulle voci secondo una logica di ‘curation’ che rispetta i principi di Wikipedia - racconta Giovanni Boccia Artieri, Presidente della Scuola di Scienze della Comunicazione della Università di Urbino Carlo Bo - cioè predisponendole affinché siano frutto di un sapere collaborativo e pronte per essere modificate da altri utenti, più che chiuderle in modo definitivo come in un dizionario. La sfida è stata quella di rispettare la costruzione collettiva del sapere e abbiamo usato per questo un principio iterativo di lavoro: abbiamo operato come una comunità partecipativa in cui ognuno agisce con modifiche anche molto piccole ma che in modo incrementale restituiscono nel complesso il valore alla voce”.

“La collaborazione con TIM e le università italiane - afferma Giuliana Mancini, Direttrice di Wikimedia Italia- rappresenta un importante traguardo nell’ambito dei progetti formativi che portiamo avanti da oltre dieci anni in Italia. Uno degli obiettivi della nostra Associazione, infatti, è proprio quello di innalzare la qualità delle voci di Wikipedia in lingua italiana. Da questo punto di vista il mondo della scuola e dell'università è per noi un interlocutore privilegiato. Grazie al progetto #WikiTIM abbiamo la possibilità di confrontarci con molti studenti universitari; insieme a loro lavoriamo alla scrittura di testi enciclopedici e allo sviluppo di uno spirito critico nella selezione delle informazioni che si trovano sul web”.

Urbino, 18 maggio 2016