Toscolano 1381 protagonista a Roma di “Mestieri d'Arte, origini e futuro in Italia” di Fondazione TIM

20/09/2016 - 12:08

- + Text size
Stampa

L’evento, in programma a Roma il 27 settembre, ha l’obiettivo di illustrare i risultati del progetto della Fondazione per la valorizzazione e il recupero, attraverso l'innovazione tecnologica, di arti e mestieri che compongono il patrimonio dei beni culturali ‘invisibili’ 

Toscolano 1381, il progetto di Fondazione Valle delle Cartiere sostenuto da Fondazione TIM attraverso il bando  “Beni Invisibili, Luoghi E Maestria Delle Tradizioni Artigianali”, sarà protagonista il prossimo 27 settembre a Roma dell’evento “Mestieri d'Arte, origini e futuro in Italia”.

L’appuntamento vedrà riuniti gli otto progetti vincitori del bando, lanciato da Fondazione TIM nel 2013 con un contributo complessivo di 1,5 milioni di Euro, per sostenere iniziative volte al recupero ed alla conservazione di un “bene culturale invisibile”.

Il progetto di Fondazione TIM e Fondazione Valle delle Cartiere ha permesso di riscoprire la professione del mastro cartaio, la più antica tradizione della Valle delle Cartiere sul Lago di Garda, custodita tra le mura della cinquecentesca cartiera di Maìna Inferiore, il più grande museo della carta a livello europeo.

In collaborazione con l’Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia e l’Associazione Calligrafica Italiana, il progetto ha dato vita ad una moderna Scuola della Carta. Con un corso formativo di 1.200 ore le maestrie artigianali possedute da un piccolo e sempre meno numeroso gruppo di anziani cartai sono state trasferite ad alcuni giovani apprendisti facendo nascere una Cooperativa Sociale che, proprio nell’antica cartiera, darà continuità ad una professione tradizionale.

Con il supporto del Centro Sperimentale di Cinematografia è stata realizzata una campagna comunicativa in grado di raccontare con tecniche nuove e linguaggi moderni la plurisecolare storia della Valle delle Cartiere, realizzando contenuti multimediali utili per la promozione del bene invisibili e per l’ingresso sul mercato dell’attività produttiva.

Il Museo della Carta, grazie ad una nuova App, permetterà al turista di accedere a contenuti di approfondimento nelle varie sale, con video racconti dei mastri cartai, schede didascaliche, audioguide. Il sito web è stato programmato per lo sviluppo del mercato online di prodotti artigianali realizzati in carta fatta a mano: comunicazione aziendale, carte d’artista, wedding, packaging di eccellenza proposti ai mercati internazionali europei, mediorientali e asiatici.

Con oltre 60 aspiranti apprendisti cartai coinvolti, 3 giovani assunti, 90 studenti di grafica, 10 workshop, 35.000 visitatori, 1 manuale del mastro cartaio in e-book, 20 istituzioni e 15 aziende coinvolte Toscolano 1381 ha posto le basi per garantire un futuro produttivo alla cartiera di Maìna Inferiore, costruendo un “modello di collaborazione” pubblico-privato per la buona gestione di un bene culturale come quello della Valle delle Cartiere.

Fondazione TIM, è espressione dell'impegno sociale del Gruppo Telecom Italia, la cui missione è promuovere la cultura del cambiamento e dell'innovazione digitale, favorendo l'integrazione, la comunicazione, la crescita economica e sociale.

 

Toscolano Maderno (BS) – Lago di Garda, 20 settembre 2016

mestieri d'arte