E' l’oratorio San Giuseppe lavoratore di Bologna ad alzare il trofeo della IV edizione della Junior Tim Cup

21/05/2016 - 19:00

- + Text size
Stampa


Allo Stadio Olimpico cala il sipario su un’edizione straordinaria per numero di partecipanti con 892 oratori coinvolti nelle 15 città della Serie A TIM ed
oltre 11.500 ragazzi impegnati in 4.900 partite

È l’Oratorio San Giuseppe Lavoratore di Bologna ad alzare al cielo il trofeo della IV edizione della “Junior TIM Cup - Il calcio negli oratori” allo Stadio Olimpico di Roma. Così, oggi, il torneo di calcio a 7 Under 14 promosso, da Lega Serie A, TIM e CSI chiude una stagione straordinaria che ha coinvolto 892 oratori ed oltre 11.500 ragazzi impegnati in 4.900 partite.

Oggi pomeriggio all’Olimpico, si sono affrontate 4 delle 16 squadre finaliste: l’Oratorio San Giuseppe Lavoratore di Bologna ha battuto con il risultato 3-1 dopo i rigori l’Oratorio Corte Nuovese di Bergamo. Per il terzo e il quarto posto si sono affrontati gli Oratori Santi Filippo e Giacomo di Verona e Sant'Agata di Carpi in una partita terminata con il punteggio di 1-0. Tutti i ragazzi sono stati premiati da Marco Brunelli, Direttore Generale Lega Serie A, Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship TIM|Telecom Italia, e Massimo Achini, Presidente Centro Sportivo Italiano.

La Junior TIM Cup 2015/2016 saluta tutti i partecipanti al termine di tre giorni di festa ed emozioni, dentro e fuori dal campo, nel rispetto di quei valori che stanno alla base del progetto di comunicazione TIM “Il Calcio è di chi lo ama” che ha l’obiettivo di restituire il calcio ai valori veri e fondanti dello sport.

Sul sito www.juniortimcup.it è possibile rivivere tutti gli eventi che hanno reso indimenticabile la Junior TIM Cup di quest’anno e le storie condivise dai suoi protagonisti attraverso gli hasthag #juniortimcup e #jtc4.

 

Roma, 21 maggio 2016