Regione Liguria e TIM : accelerazione sulle reti a banda ultralarga

17/05/2016 - 16:15

- + Text size
Stampa

Investimento complessivo di TIM sulla Regione per potenziare le reti a banda ultralarga fissa e mobile pari a  26 milioni di euro Entro l’anno saliranno a 38 i comuni della Liguria dotati di una infrastruttura in fibra ottica di nuova generazione . Da giugno al via i primi interventi per il potenziamento della rete mobile sulle tratte autostradali A10, A12, A26 e sul nodo di Genova tra Voltri e Nervi. Il 4G di TIM copre già 150 comuni liguri pari al 91% della popolazione residente nella regione Toti: “Avevamo promesso di risolvere il problema della copertura telefonica delle galleria della nostra autostrada e oggi la promessa viene mantenuta con un piano di investimenti serio, rapido ed efficace pronto a partire”

TIM e la Regione Liguria accelerano sulle infrastrutture digitali annunciando un programma per il potenziamento delle reti a banda ultralarga. Gli importanti interventi pianificati sull’intero territorio, sia per quanto riguarda la rete fissa sia per quella mobile, sono stati illustrati oggi da Giovanni Toti, Governatore della Regione Liguria, da Massimo Stazi, Responsabile Sales Nord Ovest di TIM e da Marco Bucci, Amministratore Unico di Liguria Digitale.

L’investimento complessivo di TIM per realizzare le nuove infrastrutture in banda ultralarga è pari a 26 milioni di euro.

Entro l’anno saliranno a 38 i comuni liguri – dai 9 attuali - dotati di connessioni ultra veloci in fibra ottica, grazie alla tecnologia FTTCab (Fiber to the cabinet). L’intervento interesserà più di 300 mila unità immobiliari sull’intero territorio regionale,  grazie alla posa di oltre 850 chilometri di cavi in fibra ottica che serviranno a collegare circa 1.000 armadi stradali alle rispettive centrali. Questo progetto conferma l’impegno di TIM e dell’Amministrazione per portare la connessione internet fino a 100 Megabit/s a famiglie e imprese, ponendo in questo modo molti comuni della regione nell’élite delle città italiane dove sono disponibili i servizi “Fibra” di TIM basati sulla tecnologia FTTCab (Fiber To The Cabinet).

Con la fibra è possibile accedere a contenuti video di particolare pregio anche in HD. La connessione ad alta velocità consente inoltre di fruire di contenuti multimediali contemporaneamente su smartphone, tablet e smart TV. Le imprese possono inoltre accedere al mondo delle soluzioni professionali, sfruttandone al meglio le potenzialità grazie alla connessione in fibra ottica. Quest’ultima abilita anche applicazioni innovative come la telepresenza, la videosorveglianza, i servizi di cloud computing per le aziende e quelli per la realizzazione del modello di città intelligente per le Amministrazioni locali, tra cui la sicurezza e il monitoraggio del territorio, l’infomobilità e le reti sensoriali per il telerilevamento ambientale.

Per quanto riguarda la telefonia mobile, a partire da giugno TIM potenzierà la rete 3G sulle tratte autostradali della Liguria attraverso più di 90 interventi finalizzati all’aumento della capacità trasmissiva delle stazioni radio base e dei ripetitori necessari alla propagazione del segnale all’interno delle gallerie. Il programma di ampliamento della rete mobile si concluderà entro aprile 2017 e riguarderà  280 km di autostrade, di  cui oltre 80 in galleria. Grazie a questi interventi, che avranno un impatto positivo sul territorio di circa 20 importanti comuni, sarà possibile beneficiare di una maggiore copertura della rete mobile in autostrada, anche  in galleria. I lavori riguarderanno le tratte autostradali A10, A12, A26 e il nodo di Genova tra Voltri e Nervi.

Questi interventi dedicati si vanno ad aggiungere agli altri circa 200 previsti nel biennio 2016-2017 sul territorio regionale e finalizzati ad aumentare la capacità della rete, ad ampliare la copertura della rete ultrabroand mobile 4G, che già oggi copre 150 comuni pari al 91% della popolazione, ed in genere a migliorare la customer experience dei clienti.

Le infrastrutture tecnologiche e i materiali digitali sono ormai importanti come le infrastrutture viarie e ferroviarie - ha detto il Governatore della Liguria, Giovanni Toti -.  A questo proposito uno degli  impegni di questa Giunta, fin dal suo insediamento, è stato quello di colmare il cronico ritardo che affligge la nostra regione per  l’incapacità della politica del passato di sapere tenere il passo coi tempi. Avevamo promesso di risolvere il problema della copertura telefonica delle galleria della nostra autostrada e oggi la promessa viene mantenuta con un piano di investimenti serio, rapido ed efficace pronto a partire”.

“TIM ha deciso di dedicare alla Liguria una quota significativa dei propri investimenti pianificati a livello nazionale - ha dichiarato Massimo Stazi, Responsabile Sales Nord Ovest di TIM -.  Si tratta di una regione con una orografia particolare, che richiede quindi non solo un grande sforzo dal punto di vista economico e tecnologico, ma anche un’attività di concertazione molto stretta tra pubblico e privato. Interverremo su Comuni, autostrade e gallerie,  porteremo la fibra ottica nei principali centri urbani per venire sempre di più incontro alle esigenze dei cittadini e dei frequentatori delle autostrade liguri. Alla fine di questo percorso tutta la regione beneficierà di reti in banda ultralarga sempre più performanti”.

Il piano dei lavori è peraltro coerente con le priorità di intervento condivise con Liguria Digitale, società controllata al 100 per cento  dalla Regione, la cui mission è promuovere lo sviluppo coordinato delle tecnologie dell’ICT per la digitalizzazione della Liguria.

 “Nell’ambito del Piano Strategico Digitale, approvato dal Consiglio Regionale, Liguria Digitale è impegnata negli interventi per la copertura di tutto il territorio ligure sia in Banda Ultra Larga sia in telefonia mobile sulla rete autostradale – ha spiegato Marco Bucci, Amministratore Unico di Liguria Digitale -. Questo permetterà a cittadini, imprese, turisti e Pubblica Amministrazione di usufruire di servizi di connettività fissa e mobile all’avanguardia senza eccezioni. In particolare abbiamo verificato sul campo la disponibilità e qualità del segnale costruendo un rapporto cooperativo con gli operatori telefonici per ottenere priorità nell’attuazione di interventi mirati alla soluzione del problema. Continueremo a monitorare l’avanzamento dei progetti e l’effettivo miglioramento della qualità del servizio al fine di supportare pienamente gli obiettivi di crescita della nostra splendida regione”.

Con la realizzazione di infrastrutture a banda ultralarga e di soluzioni dedicate, TIM e la Regione Liguria confermano il comune impegno nell’innovazione sul territorio e nella diffusione dei servizi che esse abilitano, contribuendo in questo modo alla crescita sostenibile dell’economia locale e al miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Genova, 17 maggio 2016