Con TIM WebRULEZ, 10 web star scendono in campo per la sicurezza nel web

02/11/2015 - 14:30

- + Text size
Stampa

Nirkiop, Leonardo Decarli, Greta Menchi, Michael Righini, Godz Dread, Matte & Bise, Gabbo, I soldi spicci, The Crookids, Edoardo Mecca saranno i protagonisti della campagna di sensibilizzazione di TIM per l’utilizzo consapevole delle tecnologie digitali

Prende il via oggi TIM WebRULEZ, la campagna di educazione al digitale che vedrà protagonisti 10 Web Star che saranno gli ambassador del decalogo sviluppato da TIM in collaborazione con la Polizia di Stato per diffondere l’uso responsabile della Rete tra i ragazzi.

Attento ai falsi messaggi, prudenza con chi conosci sul web, segnala i contenuti che ritieni essere inappropriati o illegali, presta sempre attenzione a ciò che pubblichi in rete, non tutti quelli che aggiungi agli amici sono tuoi amici, comportarsi da bullo in Rete può far soffrire tanto quanto nella vita reale, non permettere agli amici di condividere informazioni private che ti riguardano senza il tuo consenso, attenzione quando scarichi qualcosa, non condividere i tuoi dati personali e non fidarti delle password infallibili: queste le “TIM WebRULEZ”, ed ogni Web Star ne farà propria una, interpretandola in maniera originale attraverso una immagine che sarà diffusa sui propri canali social, invitando  fan e follower a condividerla.

Nirkiop, Leonardo Decarli, Greta Menchi, Michael Righini, Godz Dread, Matte & Bise, Gabbo, I soldi spicci, The Crookids, Edoardo Mecca con tono ironico e coinvolgente diventeranno così protagonisti di questa iniziativa di educazione al digitale, che ingaggerà i ragazzi nella diffusione delle buone pratiche di utilizzo consapevole della Rete, per mitigare i fenomeni negativi che dalla vita reale si spostano anche nella sfera digitale.

Ogni post pubblicato dalle Web Star conterrà il link al sito dell’iniziativa  www.telecomitalia.com/webrulez, ed i ragazzi potranno condividerlo con i propri amici la regola sui social network. Al raggiungimento di 1000 condivisioni per ciascuna regola,  i giovani partecipanti, registrandosi al sito di progetto, potranno concorrere al contest che mette in palio una experience coinvolgente: dieci fortunati estratti potranno incontrare la propria Web Star preferita al  Web Show Awards 2015 che si terrà a Roma, il prossimo 5 dicembre 2015.

www.telecomitalia.com/webrulez offre inoltre una sezione dedicata alla riflessione scientifica sui temi della Sicurezza in Rete: dieci casi reali, fatti di cronaca, riconducibili ognuno ad una delle dieci regole, commentati dagli esperti della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dell’Istituto Minotauro di Milano.

“Con TIM WebRulez continuiamo il nostro impegno nella diffusione delle buone pratiche della Rete - afferma Marcella Logli, responsabile Corporate Shared Value di TIM -. Un percorso che ci vede sempre più protagonisti con iniziative e progetti rivolti ai giovani con l’obiettivo di renderli maggiormente responsabili e preparati a vivere in un modo sicuro il Web”.

#TIMWebRULEZ rientra nel più ampio progetto EducaTI, attraverso il quale l’azienda vuole favorire l’educazione al digitale delle giovani generazioni all’uso responsabile della Rete. EducaTI rientra nelle attività di Corporate Shared Value di TIM “#ilfuturoèditutti”, un programma di interventi basati sulla creazione di valore condiviso con le comunità in cui il l’azienda opera.

TIM si conferma così leader nella trasformazione digitale del Paese con un ruolo attivo e propositivo secondo le linee guida individuate dalla Strategia Italiana per l’Agenda Digitale e dal programma Europa 2020.

                                                        *****

TIM è il brand unico del Gruppo Telecom Italia che opera nel mercato offrendo servizi di telefonia fissa e mobile, internet, contenuti digitali e servizi cloud. TIM, abilitatore alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione più innovative, accompagna l’Italia verso il traguardo della piena digitalizzazione, grazie alla realizzazione delle infrastrutture di rete ultrabroadband e alla diffusione dei servizi di ultima generazione.

Roma, 2 novembre 2015

timwebrulez

timwebrulez