TIM: accelera nello sviluppo della tecnologia LTE e porta le connessioni fino a 300 Mbit al secondo

22/07/2015 - 13:10

- + Text size
Stampa

TIM, prima in Italia, rende disponibile sulla propria rete LTE connessioni in download “sul campo” con la Three Carrier Aggregation

Nei laboratori torinesi del TILab, raggiunta la massima velocità pari a 450 Mbit al secondo

TIM prosegue nello sviluppo della tecnologia LTE e rende disponibile, per prima in Italia, sulla propria rete mobile ultrabroadband, la soluzione “Three Carrier Aggregation”. Grazie alla combinazione delle tre bande di frequenza disponibili - 800, 1800 e 2600 MHz - la rete LTE di TIM consentirà una velocità reale di trasmissione dati fino a 300 Mbit al secondo in download, offrendo così una navigazione in Internet particolarmente fluida e stabile.

Questa ulteriore evoluzione della Carrier Aggregation, già testata con successo presso il TILab, attualmente “in campo” e sperimentabile con terminali prototipali, sarà disponibile per i clienti TIM entro la fine dell'anno, quando saranno commercializzati i primi device compatibili.

Inoltre, sempre presso i laboratori di ricerca e innovazione torinesi del Gruppo Telecom Italia, sono stati raggiunti i 450 Mbit/s, la massima velocità raggiungibile da LTE Advanced.

Si tratta di un importante traguardo raggiunto da TIM, realizzato grazie alla partnership tecnologica avviata con Ericsson e Qualcomm Technologies Inc. (con processore Snapdragon™ 810 X10 LTE).

Con l’introduzione della tecnologia “Three Carrier Aggregation” TIM prosegue il percorso di innovazione del 4G avviato un anno fa a Torino dove fu presentata la Dual Carrier Aggregation, prima funzionalità LTE Advanced introdotta in rete, caratterizzata da una velocità massima di 220 Mbit/s e resa disponibile commercialmente lo scorso autunno, con i primi terminali compatibili.

“Con l’introduzione della Three Carrier Aggregation nella nostra rete – dichiara Roberto Opilio, Direttore Operations di Telecom Italia, - il Gruppo Telecom Italia dimostra ancora una volta la capacità di innovare e conferma la leadership nelle attività di ricerca e sviluppo sulle reti mobili. Con questa nuova carrier aggregation vogliamo mettere a disposizione dei nostri clienti una infrastruttura sempre più veloce e affidabile, in grado di rispondere alla crescente domanda di banda larga mobile legata all’utilizzo di servizi e applicazioni innovative. In questo modo a breve i clienti TIM potranno navigare in maniera sempre più performante e con qualità elevata, fruendo di contenuti multimediali in mobilità sia in formato Full HD che in quello 4K”.

 


Roma, 22 luglio 2015