TIM ed Ericsson con Max Gazzè per il primo evento musicale in LTE Broadcast in Italia

19/10/2015 - 20:10

- + Text size
Stampa

L’iniziativa si inserisce nei progetti di sperimentazione a forte carattere innovativo che TIM sta realizzando nell’ambito del percorso di riposizionamento e di rebranding

L’esibizione live dell’artista trasmessa in mobile TV su smartphone grazie alla collaborazione di Samsung e Qualcomm Technologies inc.

TIM ed Ericsson, in collaborazione con Samsung e Qualcomm Technologies inc., presentano oggi ad Expo 2015 un inedito concerto live dell’artista Max Gazzè, trasmesso per la prima volta in Italia in tecnologia LTE Broadcast. L’esibizione di Max Gazzè rappresenta l’occasione per far sperimentare le potenzialità della mobile TV di nuova generazione che, grazie alla rete 4G di TIM e alle soluzioni innovative di Ericsson, consente di accedere a contenuti live e on demand ad alta definizione.  

Per TIM l’iniziativa si inserisce nei progetti di sperimentazione a forte carattere innovativo che l’azienda sta realizzando nell’ambito del percorso di riposizionamento e di rebranding, per  accompagnare il Paese verso il traguardo della piena digitalizzazione e la diffusione dei servizi di ultima generazione.

In particolare, la nuova tecnologia LTE Broadcast rende fruibili video e contenuti multimediali ad alta definizione con una qualità di immagine anche a 4K e permette, con un solo flusso trasmissivo di dati, di erogare ad un numero potenzialmente illimitato di utenti mobili in contemporanea la visione di programmi tv e audiovisivi in contesti particolarmente affollati come un’arena per concerti, uno stadio, una piazza o un’area metropolitana densamente popolata.  L’LTE Broadcast rappresenta inoltre la migliore modalità per offrire ai clienti un servizio ancora più evoluto e seguire contemporaneamente più eventi di un unico “palinsesto” sul proprio tablet o smartphone.

TIM ed Ericsson, in collaborazione con Samsung e Qualcomm Technologies inc., hanno realizzato la sperimentazione LTE Broadcast, estendendone la copertura a tutta l’area Expo. Grazie a questa tecnologia, un gruppo di trialist selezionati avrà la possibilità di vivere una user experience superiore e di scegliere, attraverso un phablet (smartphone con display di circa 6 pollici), i contenuti proposti da diversi canali: il concerto live di Max Gazzè (realizzato in collaborazione con TIMmusic, la piattaforma per la musica in streaming di TIM), e il meglio dell’offerta di TIMvision - la TV on demand di TIM.

A questa iniziativa seguirà un altro momento dimostrativo frutto della costante collaborazione con RAI, che verrà realizzato in occasione dell’evento conclusivo dell’Expo 2015, dove TIM è Official Global Partner.

“Questa sperimentazione live sull’LTE Broadcast con un ecosistema di partner di eccellenza dimostra come TIM continui a perseguire la strada dell’innovazione per supportare la crescita di nuovi mercati fondamentali per le Telco, come quello del video in mobilità ad alta definizione ” -  dichiara Mario Di Mauro, Responsabile Strategy & Innovation di Telecom Italia. “Il presidio dell’evoluzione dei digital service è un’attività imprescindibile per un’azienda che vuole essere abilitatore tecnologico e service provider nella distribuzione di contenuti e servizi multimediali. La tecnologia LTE Broadcast sulle reti mobili di ultima generazione rappresenta l’opportunità di offrire al cliente finale una qualità molto elevata del servizio e con una user experience semplice ed avvincente”.

“Con il traffico video su rete mobile in crescita del 55 per cento ogni anno da qui al 2020, gli operatori si troveranno ad affrontare una grande sfida, quella di garantire ai propri abbonati un'esperienza video e audio di alta qualità, in ogni momento e in ogni luogo” – afferma Alessandro Francolini, Vice President e Direttore Sales di Ericsson – “LTE Broadcast è la soluzione ideale per ottimizzare le risorse di rete e abilitare nuovi modelli di business per la distribuzione dei contenuti multimediali. Per la prima volta in Italia abbiamo sperimentato questo servizio innovativo su una superficie così estesa come quella di Expo, con elevatissimi livelli di qualità”.


Milano, 19 ottobre 2015