TIM: arriva a Brindisi il tour italiano dedicato al Crowdfunding WithYouWeDo

28/10/2015 - 15:30

- + Text size
Stampa

La piattaforma gratuita di crowdfunding WithYouWeDo di TIM è a disposizione di enti, associazioni e cittadini per favorire lo sviluppo, la sperimentazione e l’adozione di strumenti digitali: perché “#ilfuturoèditutti”

Appuntamento sabato 31 ottobre a Palazzo Granafei Nervegna

Fa tappa a Brindisi il nuovo tour informativo che TIM dedica alle opportunità offerte dal crowdfunding. L’appuntamento è per sabato 31 ottobre alle ore 10 a Palazzo Granafei Nervegna (Piazza Antonio Sottile Alberto De Falco), nel corso del quale TIM illustrerà le principali caratteristiche della propria iniziativa di crowdfunding WithYouWeDo, ideata per enti, associazioni e cittadini che propongano progetti in ambito Innovazione Sociale, Cultura Digitale e Tutela dell’Ambiente.

E’ attualmente in corso la “call for projects” di WithYouWeDo per la prossima pubblicazione progetti di gennaio 2016: durante gli incontri saranno elencati i vantaggi e le agevolazioni messe in campo da TIM per gli aspiranti progettisti, che potranno anche approfondire le modalità di utilizzo del crowdfunding; un esempio di come le tecnologie digitali siano strumenti fondamentali per lo sviluppo di un’innovazione sociale sostenibile, anche economicamente.

Brindisi rappresenta la terza tappa di un percorso che si snoda attraverso otto grandi città italiane. Dopo aver già interessato Bari e Lecce, infatti, WithYouWeDo toccherà in rapida successione Bologna, Catania, Roma, Milano e Venezia.

Il calendario completo tour è disponibile presso http://withyouwedo.telecomitalia.com/section/tour&lng=1

L’iniziativa è parte delle attività “#ilfuturoèditutti” di Corporate Shared Value di TIM, un programma di interventi basati sulla creazione di valore condiviso con le comunità in cui il Gruppo Telecom Italia opera. Con WithYouWeDo, TIM conferma il proprio impegno nel promuovere iniziative volte a generare valore economico attraverso la creazione di valore sociale.

Brindisi, 29 ottobre 2015