La “Junior TIM Cup – Il calcio negli Oratori” inaugura con Pif, Zola e Longo il Campo dell’Amicizia a Monserrato (CA)

16/01/2015 - 18:00

  • Archivio Media /
  • Note stampa /
  • Mercato /
  • La “Junior TIM Cup – Il calcio negli Oratori” inaugura con Pif, Zola e Longo il Campo dell’Amicizia a Monserrato (CA)
- + Text size
Stampa

Il nuovo spazio destinato ai ragazzi dell’oratorio della Parrocchia SS Redentore di Monserrato (CA) è stato realizzato grazie al fondo istituito con le  ammende comminate ai tesserati e alle società di Serie A TIM dal Giudice Sportivo durante il corso della stagione 2013/2014 e ad un contributo di TIM nel ruolo di “title sponsor”

Uno dei suoi gol più importanti la “Junior TIM Cup – Il calcio negli Oratorilo ha messo a segno oggi a Monserrato (Cagliari) dove il progetto promosso da CSI, Lega Serie A e TIM ha inaugurato il Campo dell’Amicizia, realizzato grazie ad un fondo istituito con le ammende comminate ai tesserati e alle società di Serie A TIM dal Giudice Sportivo durante il corso della stagione 2013/2014 e ad un contributo di TIM nel ruolo di “title sponsor”.

Al taglio del nastro hanno partecipato Marco Brunelli, Direttore Generale Lega Serie A, Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship Telecom Italia, Andrea Nazzaro, Presidente Regionale CSI Sardegna, i rappresentanti del Cagliari Calcio Francesco Marroccu (direttore sportivo), Gianfranco Zola (allenatore) e Samuele Longo (calciatore), Pif (testimonial TIM) insieme ai bambini dell’oratorio. Con loro anche Don Sergio Manunza della Parrocchia Ss. Redentore di Monserrato, Maurizio Siddi, Presidente CSI Cagliari, il Sindaco di Monserrato Giovanni Argiolas, l’Assessore allo Sport Marco Asunis e il Responsabile della Pastorale Giovani Don Alberto Pizzolese.

Marco Brunelli, Direttore Generale Lega Serie A: "Lo scorso anno, in occasione dell'inaugurazione del nuovo Campo Sportivo a Scampia, ci siamo ripromessi di vivere molte altre giornate come quella. Lega Serie A, CSI e Telecom Italia hanno mantenuto la promessa, e siamo felici ed orgogliosi di essere qui oggi per regalare anche ai ragazzi dell'Oratorio della Parrocchia SS Redentore di Monserrato un nuovo "Campo dell'Amicizia". La speranza è che questo nuovo centro possa diventare un importante luogo di aggregazione e crescita per tutti i ragazzi, un punto di riferimento per condividere momenti di gioia e spensieratezza nel rispetto dei valori più puri dello sport".

Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship Telecom Italia: “Anche quest’anno TIM è felice di poter contribuire con un gesto concreto al divertimento dei ragazzi degli oratori. I bambini dell’oratorio di Scampia, che l’anno scorso beneficiò di questo contributo, sono stati i protagonisti delle sigle calcio del girone di andata del campionato Serie A TIM, adesso al giro di boa della competizione lo saranno i ragazzi di Cagliari, testimonial di gesti di fair play, etica e rispetto dell’avversario, temi su cui TIM è da sempre fortemente impegnata. L’esperienza della Junior TIM Cup in questi tre anni ci ha dimostrato che è possibile realizzare allo stesso tempo tanti sogni – quelli dei bambini - e trasformare anche qualche realtà – quella dei campi di calcio negli oratori. Perché l’importante è fare, oltre che comunicare”.

Andrea Nazzaro, Presidente Regionale CSI Sardegna: “Questo è davvero un gol straordinario realizzato dalla Junior TIM Cup, un’iniziativa in cui il CSI crede tantissimo, a partire dal Presidente Nazionale Massimo Achini. Vedere oggi inaugurato questo campetto, in una zona periferica di Cagliari, offre gioia e speranza per il futuro dei ragazzi. Si tratta di un grande investimento del mondo calcistico che frutterà in ambito sociale. Avere un campo sportivo e gruppi sportivi in parrocchia per il CSI significa avere una marcia in più. Quella di oggi non è poi un’azione solitaria, ma l'ultimo “passaggio” del percorso fatto dalla Junior TIM Cup, grazie al lavoro di squadra con Tim e Lega Serie A”.

Gianfranco Zola, allenatore Cagliari Calcio: "Il campo dell'oratorio mi ricorda quando io giocavo da bambino con spensieratezza. Questi sono i luoghi dove I bambini possono esprimersi liberamente all'insegna del gioco e del divertimento puro. Noi allenatori dobbiamo imparare a dare i giusti insegnamenti e aiutare i ragazzi a coltivare le loro abilità, lasciando loro la possibilità di esprimersi in libertà'".

Samuele Longo, giocatore Cagliari Calcio: "Io ho smesso da poco di giocare in luoghi come questo, dove mi sono divertito e ho imparato moltissimo. I ragazzi che giocheranno in questo campetto sono fortunati, quello vicino a casa mia è ancora in cemento. Quindi spero che da domani su questo campo, ogni giorno, ci siano tanti bambini a giocare e divertirsi".

La Junior TIM Cup prosegue il suo percorso nel segno della responsabilità sociale e dei valori positivi che lo sport veicola attraverso varie iniziative non solo sportive. Dopo il campo a Scampia, donato alla fine della prima edizione del Torneo, i fondi della seconda stagione  della Junior TIM Cup sono stati devoluti alla Sardegna, in particolare al territorio di Cagliari per la riqualificazione del campo della Parrocchia del Santissimo Redentore di Monserrato. Il nuovo campo permetterà a tutti i ragazzi del quartiere di condividere momenti spensierati e di gioia nel rispetto di quel patrimonio di valori, storie e buone pratiche che costituiscono il riferimento del progetto di TIM “Il calcio è di chi lo ama” di cui la “Junior TIM Cup – Il calcio negli Oratori” è parte integrante.

Il nuovo campo di gioco di Monserrato – realizzato da  Limonta Sport  - sarà protagonista dal 25 gennaio (data della prima giornata del girone di ritorno) anche nelle sigle che introducono le partite del campionato, gli eventi della Lega Serie A e i programmi televisivi dedicati al campionato di calcio, come attualmente avviene con lo spot girato sul campo da calcio dell'oratorio Don Guanella a Scampia, a sostegno di uno sport capace di trasmettere valori autentici e sani e per raccontare come ogni vero tifoso nasconde una passione autentica e sincera.

Cagliari, 16 gennaio