TIM: la banda ultralarga arriva in altri 6 comuni della provincia di Milano

03/08/2015 - 12:00

- + Text size
Stampa

Da oggi disponibili a Rozzano, Opera, Rho, Paderno Dugnano, Pioltello e San Giuliano Milanese i servizi basati sulla nuova rete in fibra ottica che consentono di navigare in Internet ad una velocità fino a 50 Megabit al secondo. La tecnologia utilizzata potrà consentire in futuro connessioni fino a 100 Megabit al secondo

La rete ultrabroadband di TIM è già presente in molte aree dei sei comuni lombardi 

TIM accelera con la banda ultralarga nella provincia di Milano e lancia a Rozzano, Opera, Rho, Paderno Dugnano, Pioltello e San Giuliano Milanese i servizi basati sulla nuova rete in fibra ottica, che permette di utilizzare da casa e dall’ufficio la connessione superveloce fino a 50 Megabit al secondo in download. La tecnologia utilizzata da TIM potrà consentire in futuro connessioni a velocità superiori, potenzialmente fino a 100 Megabit al secondo.

Da oggi nei sei comuni lombardi sono disponibili i servizi in fibra ottica per cittadini e imprese, grazie a una copertura che già raggiunge molte aree dei rispettivi territori.  

A Rozzano, infatti, sono attualmente collegate con la fibra più di 15mila unità abitative, pari ad oltre il 90% della popolazione, che salirà a oltre il 95% entro l’anno,

A Opera la rete in fibra ottica raggiunge 4mila unità abitative, pari a più del 65% della popolazione, e il programma prevede di estendere entro l’anno la copertura ad oltre il 95% degli abitanti.

A Rho sono attualmente collegate oltre 14mila unità abitative, pari a più del 70% della popolazione, che diventerà oltre il 90% entro quest’anno.

A Paderno Dugnano  la rete in fibra raggiunge oltre 14mila unità abitative, vale a dire circa l’87% della popolazione, che salirà a oltre il 95% entro la fine dell’anno.

A San Giuliano Milanese  sono attualmente collegate con la fibra circa 8.200 unità abitative, pari ad oltre il 67% della popolazione, che diventerà oltre il 95% entro l’anno.

A Pioltello, infine, i collegamenti già realizzati riguardano 8.500 unità abitative, pari ad oltre il 60% della popolazione e il programma prevede di estendere entro l’anno la copertura ad oltre il 95% degli abitanti.

Il lancio commerciale a Rozzano, Opera, Rho, Paderno Dugnano, Pioltello e San Giuliano Milanese dei servizi in fibra ottica è il risultato degli importanti investimenti del Gruppo Telecom Italia per la realizzazione in città della rete NGAN (Next Generation Access Network). L’azienda conferma infatti la volontà di sviluppare infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti per rispondere alle esigenze dei cittadini e delle imprese, per consentire sempre più un modello “digital life” ricco di prestazioni tecnologiche e applicazioni innovative basate sulle reti di nuova generazione.

Con la fibra è possibile accedere a contenuti video di particolare pregio anche in HD, grazie all’offerta SKY TIM e, prossimamente, a quella Netflix attraverso il decoder TIMvision, oltre a praticare il gaming on line multiplayer in alta qualità e fruire di contenuti multimediali contemporaneamente su smartphone, tablet e smart TV. Le imprese inoltre possono accedere al mondo delle soluzioni professionali IT di Impresa Semplice, sfruttandone al meglio le potenzialità grazie alla connessione in fibra ottica.

 

Le soluzioni disponibili per la clientela consumer sono proposte a partire da 29 Euro al mese per i primi 6 mesi e per quella business da 35 Euro al mese, attivando contestualmente un altro servizio di Impresa Semplice. 

                                                           *****

TIM è il brand unico del Gruppo Telecom Italia che opera nel mercato offrendo servizi di telefonia fissa e mobile, internet, contenuti digitali e servizi cloud. TIM, abilitatore alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione più innovative, accompagna l’Italia verso il traguardo della piena digitalizzazione, grazie alla realizzazione delle infrastrutture di rete ultrabroadband e alla diffusione dei servizi di ultima generazione.

Milano, 3 Agosto 2015