Telecom Italia e Expo accelerano su “Changemakers”, il programma d’incubazione d’impresa legato alle sfide di Expo 2015

14/11/2012 - 11:00

  • Archivio Media /
  • Note stampa /
  • Mercato /
  • Telecom Italia e Expo accelerano su “Changemakers”, il programma d’incubazione d’impresa legato alle sfide di Expo 2015
- + Text size
Stampa

Aperte fino 31 dicembre le selezioni per individuare e sostenere lo sviluppo di 10 nuove “idee imprenditoriali” di giovani talenti under 30 in grado di migliorare la qualità della vita di almeno 10 milioni di cittadini

Domani a Milano la presentazione dei mentor che affiancheranno i changemakers nella realizzazione dei loro progetti  

Expo 2015 e Telecom Italia accelerano su “Changemakers for Expo Milano 2015”, il programma d’incubazione d’impresa che ha l’obiettivo di individuare e sostenere lo sviluppo di 10 progetti in grado di migliorare la vita di almeno 10 milioni di persone, contribuendo alla risoluzione di questioni sociali e ambientali attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali.  Dopo l’avvio della prima fase, che ha visto il lancio della Call for Ideas, con la possibilità di presentare le idee progettuali fino al 31 dicembre attraverso il sito http://changemakers.expo2015.org/, domani alle ore 10:30 presso la Sala Stampa di Telecom Italia, in Piazza Affari 2, a Milano, si terrà l’incontro “Expovisions: Special Edition Changemakers”. Nel corso dell’evento saranno presentati i manager di Telecom Italia che parteciperanno al programma di incubazione in qualità di mentor e che affiancheranno i giovani talenti nella realizzazione dei loro progetti. Sono previste, inoltre, testimonianze relative a casi di successo di iniziative imprenditoriali nate da visioni “non convenzionali” e una tavola rotonda che coinvolgerà opinion leader ed esperti del settore in un dialogo su come le tecnologie smart potranno migliorare la qualità della vita nelle città. A chiusura dell’incontro interverranno Valerio Zingarelli (Expo 2015) e Salvo Mizzi (Telecom Italia). L’evento sarà trasmesso in streaming sui siti  changemakers.expo2015.org/expovisions2 e www.telecomitalia.com e sarà possibile intervenire via twitter (#changemakers).

Il progetto “Changemakers” punta a coinvolgere giovani talenti under 30 raccogliendo e selezionando le migliori proposte operative relative a temi di grande rilevanza per lo sviluppo economico, sociale e ambientale. In particolare, gli aspiranti “innovatori” sono chiamati a presentare le proprie idee su quei temi, che caratterizzano l’Esposizione Universale del 2015, nei quali l’introduzione delle nuove tecnologie digitali possa avere effetti di particolare impatto ed efficacia: per esempio, la mobilità delle persone, la sostenibilità dei consumi energetici, l’accesso all’educazione di base, il coinvolgimento dei cittadini nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, l’accessibilità da parte dei diversamente abili, la gestione dei flussi turistici e la produzione sostenibile e l’equa distribuzione delle risorse alimentari. I candidati possono sottoporre i propri progetti entro il 31 dicembre 2012.

I changemakers selezionati, riuniti in specifici team, avranno la possibilità di essere inseriti all’interno di un impegnativo percorso di accompagnamento manageriale. Il percorso avrà inizio con un laboratorio residenziale di 8 settimane, che si terrà a Milano tra i mesi di marzo e aprile 2013. Durante questi due mesi, i giovani talenti selezionati vivranno e lavoreranno in un Campus a stretto contatto tra loro e potranno avvalersi dell’esperienza di 16 docenti e 50 mentor: esperti, professionisti, manager, creativi di riconosciuta competenza. Alla fine del periodo di accelerazione, i progetti più innovativi e scalabili saranno presentati a una platea di potenziali investitori e partner aziendali in grado di garantirne una piena implementazione. Le principali realizzazioni saranno presentate al pubblico nel corso dell’Esposizione Universale oltre che sui siti di Expo 2015 e Telecom Italia.

Changemakers for Expo Milano 2015 è un progetto Telecom Italia ed Expo Milano 2015, in collaborazione con Make a Cube3, il primo incubatore italiano specializzato in imprese ad alto valore ambientale e sociale.

Milano, 14 novembre 2012