Riparte dalla Campania “A Scuola di Digitale con TIM”, il progetto per avvicinare i professori all’uso degli strumenti digitali

13/03/2017 - 15:10

  • Archivio Media /
  • Note stampa /
  • Corporate /
  • Riparte dalla Campania “A Scuola di Digitale con TIM”, il progetto per avvicinare i professori all’uso degli strumenti digitali
- + Text size
Stampa

I docenti sono i protagonisti di un innovativo percorso che ha l’obiettivo di portarli in aula per favorire il processo di digitalizzazione della scuola

L’iniziativa,  realizzata in collaborazione con il MIUR, ha toccato oggi l’Istituto Commerciale “Francesco d’Assisi” di Torre del Greco e domani approderà a Napoli (Liceo Scientifico “Elio Vittorini”) e a Caserta  (Istituto Tecnico Statale “Michelangelo Buonarroti”)

È ripartita dalla Campania, toccando oggi Torre del Greco e domani Napoli  e Caserta, l’iniziativa “A Scuola di Digitale con TIM”, realizzata in collaborazione con il MIUR, che avvicina gli insegnanti al mondo e agli strumenti digitali per offrire loro una visione d’insieme sulle innovative applicazioni tecnologiche che aggiungono valore e nuove opportunità alla didattica.

Protagoniste di queste prime tappe campane del progetto, che hanno fatto registrare il tutto esaurito appena  poche ore dopo l’apertura delle iscrizioni, sono tre scuole: l’Istituto Commerciale “Francesco d’Assisi” di Torre del Greco, sede dell’incontro odierno, il Liceo Scientifico “Elio Vittorini” di Napoli e l’Istituto Tecnico Statale “Michelangelo Buonarroti” di Caserta.

“A Scuola di Digitale con TIM” ha una durata biennale e l’obiettivo di avviare alla conoscenza dei nuovi mezzi per la didattica digitale docenti italiani di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, distribuiti in molte province italiane.

L’iniziativa di TIM presso gli istituti si sviluppa attraverso due distinte fasi. Nella prima, svolta direttamente in aula, vengono illustrate ai docenti le potenzialità del web, delle reti sociali, degli strumenti di condivisione digitale e il loro possibile utilizzo nella didattica e si introducono anche le basi del coding, con l’obiettivo di avvicinare gli insegnanti al pensiero computazionale e al linguaggio informatico. Nella seconda fase invece, grazie al portale http://scuoladigitale.tim.it/, i docenti approfondiscono i temi trattati in aula, attraverso contenuti video, infografiche e tutorial.

“La scuola è il luogo dove si scrive il nostro futuro, e non c’è futuro senza innovazione tecnologica. Per questo da anni ormai ci impegniamo su diversi fronti per la diffusione dei più avanzati strumenti digitali nella didattica”, ha affermato Marcella Logli, Direttore Corporate Shared Value TIM e Direttore Generale Fondazione TIM. “Se per la sensibilizzazione e l’educazione dei ragazzi sono già molte le iniziative in campo, con questo progetto, insieme al MIUR, abbiamo deciso di coinvolgere in maniera diretta anche i docenti di tutte le scuole italiane affinché la cultura dell’innovazione si diffonda a tutti i livelli nel mondo scolastico”.

A Scuola di Digitale con TIM è parte delle attività di Corporate Shared Value di TIM che progetta e sviluppa interventi basati sulla creazione di valore condiviso con le comunità in cui il Gruppo TIM opera.

Il progetto è stato avviato lo scorso ottobre nel Lazio, regione pilota, dove circa 500 docenti hanno già aderito all’iniziativa. Da oggi riprendono le attività formative che andranno a coinvolgere, in questo anno scolastico, ulteriori otto regioni: Campania, appunto, e poi Piemonte, Liguria, Lombardia, Marche, Abruzzo, Puglia e Calabria.

Napoli 13 marzo 2017