TIM e Ducati con #guardaavanti si aggiudicano il Premio Nazionale per la Sicurezza Stradale 2016 “Basta Sangue Sulle Strade” – categoria Imprese

09/11/2016 - 16:30

  • Archivio Media /
  • Note stampa /
  • Corporate /
  • TIM e Ducati con #guardaavanti si aggiudicano il Premio Nazionale per la Sicurezza Stradale 2016 “Basta Sangue Sulle Strade” – categoria Imprese
- + Text size
Stampa

Oltre 7.000 i ragazzi coinvolti in 25 città d’Italia. Più di 10 milioni i contatti in rete

TIM e Ducati,  grazie alla campagna di sensibilizzazione #guardaavanti, nata nel 2014, si sono aggiudicati  il Premio Nazionale 2016 per la sicurezza stradale  “Basta Sangue Sulle Stade” per la categoria Imprese.

L’obiettivo del Premio Nazionale  “Basta Sangue Sulle Strade” 2016  è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica ad un corretto comportamento sulla strada al fine di ridurre il numero di vittime, così come indicato dall’Unione Europea per il decennio 2011-2020.

L’Associazione Familiari e Vittime della Strada Basta Sangue Sulle Strade Onlus, che ha indetto il Premio (destinato ad Imprese, Istituzioni, Forze dell’Ordine, Enti ed Associazioni, Giornalismo e Comunicazione, Tecnologia e Sicurezza, Università e ricerca, Sport e Spettacolo) ha premiato oggi i vincitori della prima edizione in occasione della 74esima Esposizione Internazionale del Ciclo e del Motociclo presso la Fiera di Milano.

TIM e Ducati, vincitori del Premio, hanno lanciato la campagna #guardaavanti nel settembre 2014 a Misano, in occasione del GP TIM di San Marino e della Riviera di Rimini, finalizzata a sensibilizzare i giovani all’uso consapevole del cellulare alla guida.

Il progetto è stato sviluppato  nelle scuole, sul web e sui social network con un’intensa attività di comunicazione ed educazione. Sono stati oltre 7.000 i ragazzi coinvolti, nell’arco di 2 anni, nei laboratori #guardaavanti distribuiti in 25 città d’Italia.

La campagna è stata sostenuta da testimonial di eccezione come Andrea Iannone, Andrea Dovizioso, Loris Capirossi e altri 100 personaggi che hanno rilanciato  il challenge #guardaavanti sui social, generando oltre 10 milioni di contatti in rete.

L’iniziativa ha inoltre coinvolto giovani studenti che, scendendo direttamente per le vie delle propria città, sono diventati  testimonial a loro volta dei valori del progetto con la realizzazione di azioni concrete di sensibilizzazione nei confronti dei guidatori.

Sono inoltre stati realizzati tre flash mob e due performance d’arte partecipata in diverse piazze Italiane. Queste attività sono documentate sul portale www.guardaavanti.it che ospita tutti i contenuti della campagna.

Al Milan Games Week dell’ottobre 2015, al quale hanno partecipato oltre 120mila ragazzi, #guardaavanti ha coinvolto 4 webstar youtubers che si sono sfidati in videogiochi racing di fronte ai fan con l’intento di promuovere un  utilizzo intelligente del cellulare on the road e accendere i riflettori sull’importanza del messaggio della campagna : “mentre guidi, non farti distrarre dal cellulare”.

Un riconoscimento importante che premia l’impegno di TIM e Ducati che, con la campagna #guradaavanti, attraverso momenti di gioco on the road e in rete, hanno offerto ai giovani momenti di formazione, di riflessione e di sensibilizzazione verso una più consapevole cultura della sicurezza stradale.

 

Roma, 9 novembre 2016

tim e ducati per la sicurezza stradale