Il progetto TessArt’è protagonista a Roma di “Mestieri d'Arte, origini e futuro in Italia” di Fondazione TIM

23/09/2016 - 10:00

- + Text size
Stampa

L’evento, in programma a Roma il 27 settembre, ha l’obiettivo di illustrare i risultati del progetto della Fondazione per la valorizzazione e il recupero, attraverso l'innovazione tecnologica, di arti e mestieri che compongono il patrimonio dei beni culturali ‘invisibili’ 

TessArt’è, il progetto della Fondazione Genti d'Abruzzo sostenuto da Fondazione TIM attraverso il bando “Beni Invisibili, Luoghi e Maestria Delle Tradizioni Artigianali”, sarà protagonista il prossimo 27 settembre a Roma dell’evento “Mestieri d'Arte, origini e futuro in Italia” .

L’appuntamento vedrà riuniti gli otto progetti vincitori del bando, lanciato da Fondazione TIM nel 2013 con un contributo complessivo di 1,5 milioni di Euro, per sostenere iniziative volte al recupero ed alla conservazione di un “bene culturale invisibile”.

Tutte le attività svolte all’interno del progetto TessArt’è sono state finalizzate al recupero e alla valorizzazione, trasmissione e innovazione della tradizione tessile artistica abruzzese. Primo  intervento organico in questo specifico campo nell’arco degli ultimi cinquanta anni, TessArt'è ha raccolto il  testimone lasciato da  Italo Picini per  proporlo alle nuove generazioni, evitando così che il prezioso  patrimonio di conoscenze e saperi legati al tessuto artistico abruzzese andasse  perduto.

Tanti gli obiettivi raggiunti attraverso il progetto: dalla formazione di 15 nuove artigiane alla catalogazione di oltre  40 tessuti artistici provenienti da collezioni private, mai censiti prima. I risultati della ricerca sono confluiti in toto in un catalogo ebook di prossima pubblicazione e sono stati esposti, attraverso la mostra Tessere è Arte, nei luoghi più rappresentativi della tradizione tessile abruzzese: Pescocostanzo, Pescara e Sulmona.

Il. Direttore della Fondazione Ermanno De Pompeis commenta così l'esperianza: “E' stato un percorso lungo e molto articolato che ha coinvolto, nell’arco di 18 mesi,   le comunità locali in una continua e fertile sinergia tra territorio. operatori  e istituzioni.  Basti pensare alle oltre 30 scuole  che hanno animato i laboratori di tessitura e agli oltre 1000 visitatori della Mostra. Un ringraziamento sentito va a tutti soggetti che hanno reso possibile TessArt'è, dalla Fondazione TIM che ha sostenuto il progetto ai vari partner con cui abbiamo collaborato per realizzarlo: Fondazione Arte della Seta Lisio, Associazione Colore e Tintuta Naturale Maria Elda Salice, Regione Abruzzo, Soprintendenza BSAE Abruzzo e i Comuni che hanno ospitato la mostra”.

Fondazione TIM, è espressione dell'impegno sociale del Gruppo Telecom Italia, la cui missione è promuovere la cultura del cambiamento e dell'innovazione digitale, favorendo l'integrazione, la comunicazione, la crescita economica e sociale.

 

Pescara, 23 settembre 2016

mestieri d'arte