Telecom Italia prima nel Glbt Diversity Index, la classifica annuale delle aziende più inclusive e aperte alla diversità in italia

26/06/2015 - 15:50

  • Archivio Media /
  • Note stampa /
  • Corporate /
  • Telecom Italia prima nel Glbt Diversity Index, la classifica annuale delle aziende più inclusive e aperte alla diversità in italia
- + Text size
Stampa

Telecom Italia è risultata la prima azienda per il GLBT Diversity Index 2015, la classifica annuale di Parks, l’associazione per la promozione dell’inclusione delle persone omosessuali nel mondo del lavoro, che analizza le realtà aziendali aperte alla diversità.

E’ la prima volta che in Italia viene attribuito questo riconoscimento ottenuto da Telecom Italia grazie allo sviluppo di programmi mirati di diversity management realizzati con l’obiettivo strategico di favorire l’inclusione delle persone GLBT.

In particolare, Telecom Italia ha reso più inclusive le politiche per i dipendenti che consentono di estendere ai partner conviventi, indipendentemente dal sesso, tutti i benefit concessi, come ad esempio, l’assistenza sanitaria e la polizza integrativa estendendo e  per i loro figli ha reso accessibili i servizi aziendali di caring come gli asili nido, i soggiorni estivi e quelli di studio.  Telecom Italia riconosce per le coppie omosessuali spostate all’estero periodi di permesso retribuito identici nella durata alla licenza matrimoniale concessa alle copie etero.

Telecom Italia organizza inoltre per i propri dipendenti workshop e seminari  per favorire la consapevolezza sulle migliori pratiche d’accoglienza affinché la persona LGBT sia messa a proprio agio, favorendone la spontanea aggregazione anche attraverso un Blog aziendale dedicato al tema della Diversity.

L’azienda ha aderito al Progetto DJ – Diversity on the job del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, l’iniziativa sperimentale per la promozione dell’inserimento lavorativo di soggetti fortemente discriminati e svantaggiati. In tale ambito ha offerto a Napoli otto tirocini a persone che hanno subito discriminazioni per il loro orientamento sessuale o identità di genere.

Infine Telecom Italia ha realizzato ‘TIM Factory’, un luogo di incontro a Roma dedicato alla valorizzazione di ogni diversità: uno spazio dove incontrarsi, realizzare performance, dibattiti, gruppi di lavoro e studio, ampliare le prospettive, far proprie le differenze altrui. 

Roma, 26 giugno 2015

Diversity Management