Il ministro dell’ambiente Corrado Clini e l’amministratore delegato di Telecom Italia Marco Patuano a confronto su imprese e politica ambientale

09/10/2012 - 19:15

  • Archivio Media /
  • Note stampa /
  • Corporate /
  • Il ministro dell’ambiente Corrado Clini e l’amministratore delegato di Telecom Italia Marco Patuano a confronto su imprese e politica ambientale
- + Text size
Stampa

Sostenibilità ambientale e sistema produttivo nazionale: questi i temi chiave della discussione tra il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini e l’Amministratore Delegato di Telecom Italia Marco Patuano, in occasione dell’evento “Imprese e politica ambientale. Telecom Italia, innovazione sostenibile”.

L’incontro, moderato dal direttore de Linkiesta Jacopo Tondelli, si svolgerà mercoledì  10 ottobre alle ore 11 e sarà trasmesso in live streaming sui siti www.telecomitalia.com, www.linkiesta.it e su http://eraclito.telecomitaliahub.it. Al termine del dibattito si svolgerà un Twitter Time dedicato, durante il quale il Ministro Clini e Marco Patuano risponderanno alle domande della Rete dai rispettivi account Twitter @corradoclini e @marcopatuano; hashtag dell’evento è #CliniPatuano.

L’iniziativa fa parte delle attività che Telecom Italia ha avviato per promuovere pratiche sostenibili a livello ambientale e segue l’accordo che il Gruppo ha già siglato con il Ministero, finalizzato a promuovere progetti di misurazione, contenimento e neutralizzazione del proprio carbon footprint (le emissioni di gas serra generate prevalentemente dai consumi di energia ricavata dall’utilizzo di combustibili fossili).

Telecom Italia ha intrapreso diverse azioni in materia di sostenibilità e rendicontazione del proprio impatto sull’ambiente e sul clima ed è presente nei principali indici azionari di sostenibilità su base mondiale. L’accordo siglato a maggio 2012 con il Ministero dell’Ambiente conferma la rilevanza strategica che questi temi hanno per il Gruppo e l’importanza di promuovere un dialogo aperto in materia attraverso il dibattito con lo stesso Ministro.

Roma, 9 ottobre 2012