Telecom Italia: Immagini d’arte sulle centraline stradali di Verona

02/02/2011 - 17:00

- + Text size
Stampa

Telecom Italia rifà il look ai 10 armadi ripartilinea presenti nel centro storico di Verona con le immagini dei monumenti più belli della città: Palazzo della Ragione, l’Arche Scaligere, la Statua di Dante Alighieri in Piazza Signori, la Fontana Madonna Verona e la Torre dei Lamberti

Telecom Italia rifà il look alle “centraline” stradali del centro storico di Verona con pannelli fotografici che ritraggono i monumenti più famosi e gli scorci più suggestivi della città.

Le immagini da diverse prospettive del Palazzo della Ragione, dell’Arche Scaligere, della Statua di Dante Alighieri in Piazza dei Signori, della Fontana Madonna Verona in Piazza delle Erbe e della Torre dei Lamberti, abbelliranno gli sportelli degli armadi ripartilinea di Telecom Italia presenti sui marciapiedi e che collegano le abitazioni dei clienti alla centrale telefonica di riferimento.

Le immagini artistiche ricopriranno gli armadi ripartilinea già dotati di sportelli metallici di nuova generazione e innovative serrature di sicurezza che hanno consentito di porre un freno ai fenomeni di vandalismo.

In questo modo le 10 centraline presenti nel centro storico di Verona si inseriscono attivamente nel contesto sociale della città, diventando un elemento di arredo urbano e un nuovo punto di osservazione per residenti e turisti.

“Un modo utile e originale per promuovere l’immagine artistica della città, catturando l’attenzione del passante, veronese o turista che sia, con uno sguardo che rende omaggio alla bellezza dei monumenti della città, e ne rafforza la percezione come patrimonio di tutti”, dichiara Erminia Perbellini, Assessore alla Cultura, Turismo, Manifestazioni e Tradizioni Veronesi del Comune di Verona.

L’iniziativa di Telecom Italia, realizzata di concerto con le amministrazioni comunali, coinvolge le principali città d’arte italiane, tra cui Roma, Firenze, Torino, Napoli, Palermo, Varese e Cagliari per un totale di oltre 300 sportelli sul territorio nazionale.

Verona, 2 febbraio 2011