Telecom Italia “Venice Sessions”: Love in the Digital Age

08/11/2010 - 15:30

- + Text size
Stampa

L’appuntamento, ideato e sviluppato da Telecom Italia in collaborazione con Nòva24, vedrà tra i protagonisti l’esperta di dinamiche di coppia e docente alla Columbia University Esther Perel, il docente di Public Understanding of Technology alla Open University John Naughton e il ventunenne fondatore del social network “Diaspora” Daniel Grippi

Domani a Venezia, a partire dalle ore 9.30 nella cornice del Convento di San Salvador - sede del Telecom Italia Future Centre –, si svolgerà il sesto appuntamento delle Venice Sessions, l’iniziativa con cui Telecom Italia, in collaborazione con Nòva24, ha avviato un progetto di ricerca sui diversi aspetti del futuro insieme a intellettuali, ricercatori, artisti, giornalisti e uomini d’azienda.

Come cambiano le relazioni affettive nell’era del Web? Di quali aspetti inediti si arricchiscono e di quali altri si impoveriscono? In quali inaspettate modalità i nuovi strumenti della comunicazione digitale sostengono e condizionano l’apertura “all’altro” della propria sfera emotiva e qual è la natura delle interazioni abilitate dai nuovi ambienti di incontro? Sono queste alcune delle domande cui “Love in the Digital Age” cercherà di trovare risposte, approfondendo le ricadute delle nuove tecnologie sulla dimensione più profonda degli esseri umani, quella dei sentimenti.

All’incontro parteciperanno studiosi ed esperti delle dinamiche sociali e dei nuovi media. In particolare interverranno come speaker - con il coordinamento di - il ventunenne fondatore del social network “Diaspora” Daniel Grippi, l’esperta di dinamiche di coppia e docente del programma International Trauma Studies della Columbia University Esther Perel, lo psichiatra e psicoterapeuta ad indirizzo analitico Giuliano Castigliego, il professore di Public Understanding of Technology alla Open University John Naughton, il docente di Interazione Uomo-Macchina all'Università di Udine Luca Chittaro, il direttore del Centro Interuniversitario di Ontologia Teorica e Applicata (CTAO) presso l’Università di Torino Maurizio Ferraris, il Presidente di GPF Monica Fabris e il fondatore e Presidente di Dada Paolo Barberis.

La mattinata sarà inoltre aperta da una riduzione teatrale del libro di Daniel Glattauer “Le ho mai raccontato del vento del Nord”, con la regia di Daniele Abbado.

Tutti gli interessati potranno inoltre seguire l’evento in diretta web collegandosi al sito http://venicesessions.webcasting.it.
Infine, nei prossimi giorni, il sito http://venicesessions.it/  ospiterà tutti i video degli interventi e ulteriori spunti di discussione.

Venezia, 8 novembre 2010