Telecom Italia al Festivaletteratura 2010 di Mantova con il nuovo e-book store

07/09/2010 - 12:00

- + Text size
Stampa

Otto postazioni tecnologiche nello spazio Telecom Italia in Piazza Sordello consentiranno al pubblico di conoscere la nuova piattaforma per l’editoria digitale e provare gli e-reader di nuova generazione.
Sempre nello spazio Telecom Italia si svolgerà ‘Tracce’, un ciclo di incontri gratuiti su temi letterari e tecnologie emergenti che saranno trasmessi anche live e on demand su telecomitalia.it e festivaletteratura.it

Telecom Italia, in linea con la propria vocazione alla diffusione delle nuove tecnologie anche attraverso il sostegno delle attività e degli eventi culturali, è main sponsor della quattordicesima edizione di Festivaletteratura che si svolgerà a Mantova dall’8 al 12 settembre.

Per l’occasione è stato allestito uno spazio Telecom Italia in Piazza Sordello che ospiterà Tracce, l’unico ciclo d’incontri gratuiti del programma del Festival durante il quale sarà possibile riflettere su argomenti letterari anche in rapporto alle tecnologie emergenti.

Tracce prevede 20 appuntamenti, presentati da Maurizio Matrone, ognuno dedicato ad un diverso tema: dalla danza all’arte, dalla musica alla gastronomia, dall’amore alla società. Per la prima volta, inoltre, il Festivaletteratura si apre agli incontri in streaming: il ciclo Tracce, infatti, potrà essere integralmente seguito live e on demand su telecomitalia.it e festivaletteratura.it.

Sempre nello spazio Telecom Italia in Piazza Sordello saranno allestite otto postazioni tecnologiche grazie alle quali il pubblico potrà conoscere il nuovo ebook store di Telecom Italia dedicato all’editoria digitale destinato a contenere tutti i generi letterari e professionali, oltre che provare alcuni ereader e tablet  di nuova generazione tra cui quelli realizzati da Sagem e Samsung.

Telecom Italia, con questa iniziativa, intende abilitare la distribuzione dei contenuti digitali ponendosi come partner tecnologico al fianco degli editori che avranno a disposizione applicazioni e servizi per l’intera filiera produttiva del nuovo mercato.

LA PIATTAFORMA

La nuova piattaforma integrata di Telecom Italia è in grado di gestire il processo end to end, dalla distribuzione fino al pagamento degli ebook. Lo store rappresenta quindi un’importante opportunità per costruire assieme agli editori un nuovo modello di business, completamente diverso da quelli già adottati in altri Paesi, lasciando alle case editrici la più ampia autonomia in termini di scelte commerciali e di determinazione dei prezzi. Il portale dedicato all’editoria digitale offre, infatti, un canale di vendita privilegiato sicuro e legale, in grado di facilitare il processo di consultazione, selezione, acquisto, download e fruizione del prodotto culturale elettronico - oltre che su PC - sui dispositivi ereader di nuova generazione. Per maggiori informazioni gli editori possono consultare il sito ebook.telecomitalia.com.


COME FUNZIONERÀ L’EBOOK STORE

Il cliente della library digitale, previa iscrizione al portale di Telecom Italia, avrà la possibilità di accedere all’area personale e gestire i titoli da lui acquistati, consultabili in qualsiasi momento sia dal device che da PC. Per l’acquisto degli ebook si potrà scegliere tra diverse modalità di pagamento a partire da quella con carta di credito oppure con addebito diretto su SIM Card TIM ricaricabile. Lo store permetterà di ospitare - in formato ePub e PDF - gli ebook che saranno protetti da un sistema Digital Rights Management (DRM), dando così agli editori la diretta gestione e amministrazione dei diritti digitali relativi ai titoli pubblicati.

GLI EBOOK READER

I libri elettronici potranno essere acquistati e visualizzati sui diversi modelli di ereader, o Personal Computer, grazie ad un’applicazione software preinstallata o che potrà essere scaricata gratuitamente dall’ebook store di Telecom Italia. In questa fase sono stati avviati i test di alcuni modelli di ebook reader predisposti per la connessione WiFi per la fruizione dei servizi. I modelli che saranno commercializzati in futuro saranno disponibili con connettività mobile 3G e la connessione all’ebook store e il download dei contenuti digitali, in modalità 3G, saranno gratuiti.

IL PROGRAMMA DI TRACCE

Mercoledì 8 settembre

ore 19.00 Raccogliere la sfida della schizofrenia
La legge Basaglia, a più di trent’anni di distanza, raccontata dallo psichiatra Peppe Dell’Acqua e dallo scrittore per ragazzi Luciano Comida (Fuori come va).

ore 21.00 Appunti sull’American West
Grandi spazi vuoti popolati da poche ed estrose persone - tra cui qual­che scrittore -, dalla natura selvaggia, da leggende buone e spaventose. Thomas McGuane ci racconta come si vive nel Montana e, più in generale, ad Ovest.


Giovedì 9 settembre

ore 12.30 C’è sempre un motivo
Dialoghi, giochi e memorie sui testi e la lingua delle canzoni italiane condotti da Giuseppe Antonelli (Ma cosa vuoi che sia una canzone).

ore 15.30 L’Italia, un amore
Le opere d’arte, la musica, il paesaggio: davvero riusciamo ancora ad affascinare gli stranieri grazie a tutto questo? C’è una bellezza in Italia, secondo Ángeles Caso, capace di superare gli stereotipi.

ore 17.30 La versione dell’acqua
Arie partenopee e liquidi arrangiamenti jazz e neomelodici, romanze napoletane e recitativi: la malinconica Mariasole prende corpo dalle parole e dalle musiche di Luigi Romolo Carrino.

ore 20.45 L’isola del tesoro
Secondo Jonathan Stroud, quello di Stevenson è il più grande libro di av­ventura di tutti i tempi: un mix insuperato di suspense e azione, capace anche di mettere in crisi le nostre certezze morali.


Venerdì 10 settembre

ore 10.30 Millecinquecento lettori
Tanti erano, secondo Enzo Forcella, i lettori delle pagine politiche dei quotidiani nel 1959. Un pubblico di parlamentari, sindacalisti, industria­li e nessun altro. Poteva essere un giornalismo sano? E oggi - si chiede Piero Dorfles - la situazione è cambiata?

ore 12.30 Il declino dei libri di carta
I libri di carta hanno i giorni contati? Francesco Cataluccio prefigura al­cuni scenari futuri sul modo in cui leggeremo e sul destino degli autori (scongiurando l’Apocalisse).

ore 15.30 Il dirigibile Italia e la tragedia della tenda rossa
“L’attrazione delle regioni polari, per chi vi è stato una volta, è irresisti­bile.” Le parole e le sventurate imprese di Umberto Nobile, raccontate da Franco Brevini (La sfinge dei ghiacci).

ore 17.30 Lezione di cucina numero zero
Per Fabio Picchi bisogna avere ben chiaro che “saper soffriggere, saper far pomarole, è come muovere una leva che lentamente ma costante­mente ci porterà verso un mondo migliore”.

ore 21.00 L’arte di Chandralekha
“Ho sperimentato la danza come un linguaggio dei sensi‚ di bellezza e di li­bertà essenziale; un linguaggio di coordinazione per così dire contro l’alie­nazione; un movimento verso l’essenza umana‚ la linfa‚ la vitalità‚ il rasa”. La grande coreografa indiana raccontata dalla sua allieva Tishani Doshi.

Sabato 11 settembre

ore 10.30 Sull’amore per i libri
Gli strumenti del bibliofilo; Collezionare libri antichi, rari, di pregio; Bestiario bibliofilo: Hans Tuzzi racconta ai lettori del Festival il mondo della bibliofilia.

ore 12.30 Le parole delle genetica e quelle della letteratura
Si parla di letteratura utilizzando metafore rubate da tutte le scienze e le tecnologie: e perché non dalla genetica? Leggere un testo come un’entità mutante: questa la scommessa di Francesco Recami. Dalla memeti­ca, al marketing virale, alla correzione di bozze.

ore 15.30 Da donna a donna: biografie tutte al femminile
Una donna (Bianca Pitzorno) che racconta un’altra donna (Eleonora d’Ar­borea): che cosa può renderle tanto vicine a sette secoli di distanza?

ore 17.30 Passeggeri oscuri
Nei romanzi noir e thriller, la follia è spesso compagna di viaggio di detective geniali e criminali seriali. Ma, per scrittori e lettori, è anche una straordinaria occasione per ribaltare il senso comune e scoprire la realtà con occhi diversi. Ne parliamo con Sandrone Dazieri.

ore 21.00 Per una filosofia della lettura digitale
La vera rivoluzione fu quella di Aristotele, il primo a leggere in modo silenzioso e riflessivo ai tempi in cui ogni lettura andava declamata? E l’ebook è una vera rivoluzione della lettura? La parola ad Armando Massa­renti.

Domenica 12 settembre

ore 10.30 Letteratura enologica
Immagini di grappoli maturi al termine dell’estate, odori umidi di botti e farneticazioni da ubriachezza incontrollata. In cantina, con Paul Torday (L’irresistibile eredità di Wilberforce).

ore 12.30 Tratto da una storia vera
Provare dolore e riconoscersi nel dolore degli altri, vivere e raccontarsi, per mettersi in relazione. Come hanno fatto, insieme, Francesco Abate e Saverio Mastrofranco, alias Valerio Mastandrea (Chiedo scusa).

ore 15.00 I libri di domani: voltando pagina verso la tecnologia
Come interagiranno libri e tecnologia negli anni a venire? Quale sarà l’im­patto dei libri, della lettura e delle tecnologie nei mercati emergenti e nei paesi in via di sviluppo? Ce lo dice Mark Grimes, fondatore di ned.com

ore 17.30 Un amore nato a Sarajevo
Maša è una donna selvaggia e affascinante. Max se ne innamora subito, ma deve ripartire. Gli resta una canzone d’amore, che gli parla di tre anni d’at­tesa. Una ballata letta (e scritta) da Paolo Rumiz (La cotogna di Istanbul).