Telecom Italia e Geronimo Stilton raccontano le dieci regole per "navigare sicuri"

16/04/2010 - 16:23

- + Text size
Stampa

Il nuovo libro che aiuta i più piccoli a navigare in Internet senza rischi è disponibile gratuitamente presso i punti vendita Telecom Italia e online sul sito www.navigaresicuri.org    

Da oggi è disponibile gratuitamente presso i negozi Telecom Italia distribuiti sull’intero territorio nazionale e online sul sito www.navigaresicuri.org, “Gli stratopici segreti… della rete!”, il nuovo libro con cui Telecom Italia e il topo più amato dai bambini, Geronimo Stilton, svelano ai più piccoli le dieci regole d’oro per navigare senza rischi nel grande mare di Internet.

Il libro “Gli stratopici segreti… della rete”, realizzato da PIEMME Junior, rientra tra le iniziative di Navigare Sicuri, il progetto lanciato lo scorso ottobre da Telecom Italia - in collaborazione con Save the Children e Fondazione Movimento Bambino e con la partecipazione di Atlantyca Entertainment, rights holder del brand Geronimo Stilton - per sensibilizzare bambini, adolescenti e genitori a un uso attento e consapevole del web. Sul sito www.navigaresicuri.org sono inoltre disponibili un semplice decalogo illustrato con i fumetti di Geronimo Stilton e un dizionario per i più piccoli, oltre a un servizio interattivo attraverso cui i genitori possono ricevere gratuitamente assistenza qualificata da parte di psicologi e personale specializzato.

                                                 ***

Geronimo Stilton
GLI STRATOPICI SEGRETI… DELLA RETE!

Geronimo, direttore dell’Eco del Roditore, è alle prese con un articolo per l’inserto speciale “Navigare sicuri in Internet”, e si trova in grande difficoltà. Per fortuna sua sorella Tea lo ha iscritto al corso super extra mega intensivo di navigazione sicura tenuto dal Prof. Dott. Ing. Bit. Dopo una giornata in balia delle onde del mare e dei segreti della rete Geronimo sarà pronto a rientrare in redazione con tanti appunti e fotografie indispensabili per il suo articolo.


Milano, 16 aprile 2010