Al via la rete mobile di quarta generazione

23/11/2009 - 00:00

- + Text size
Stampa

Bernabè: continua il percorso verso l’ultrabroadband fisso e mobile.
Avviata a Torino la sperimentazione della tecnologia LTE (Long Term Evolution).  Si tratta del primo trial pre-commerciale al mondo con la nuova rete ultrabroadband mobile “4G” che garantisce trasmissioni dati con velocità fino a 140 Mbit/s rendendo disponibili nuovi servizi come la videoconferenza ad alta definizione, l’ufficio remoto e la video chat in mobilità.

Telecom Italia ha avviato la prima sperimentazione pre-commerciale a livello mondiale della nuova tecnologia LTE (Long Term Evolution) per lo sviluppo della rete ultrabroadband mobile di quarta generazione.

La sperimentazione, realizzata a Torino con la partnership tecnologica di Huawei, si basa sull’impiego di 14 nuove stazioni radio LTE situate nel centro della città e perfettamente integrate nell’intera infrastruttura mobile già esistente, che garantiscono una capacità di banda superiore ai 140 Mbit/s per cella con la possibilità di gestire contemporaneamente tre connessioni voce/dati che richiedono una elevata disponibilità di banda.

Con questa iniziativa Telecom Italia conferma la propria leadership nell’innovazione tecnologica e ribadisce il proprio impegno nella realizzazione di reti sempre più moderne in grado di supportare servizi di nuova generazione, sia nel fisso sia nel mobile.

“Il percorso verso l’ultrabroadband fisso e mobile continua” dichiara l’amministratore delegato di Telecom Italia Franco Bernabè. “Con le nuove tecnologie HSDPA oggi e LTE domani, tutti i servizi ad alta velocità sono e saranno sempre più disponibili sul cellulare e sulla chiavetta: quelli professionali, come la videoconferenza e l’ufficio remoto, e quelli personali come i video games e le video chat”.

 

Roma, 23 novembre 2009