Elettrolux, Enel, Indesit e Telecom Italia: con "energy@home", al via la gestione intelligente dell'energia

30/10/2009 - 13:00

- + Text size
Stampa

Siglato un accordo per la sperimentazione di un sistema tecnologico innovativo in cui gli elettrodomestici "intelligenti" ottimizzeranno i consumi energetici delle abitazioni.
Si potranno conoscere i consumi direttamente sul proprio PC, sul telefonino o sul display dell’elettrodomestico, scaricando programmi personalizzati per una gestione eco-efficiente del "sistema casa".

Electrolux, Enel, Indesit e Telecom Italia hanno firmato un accordo finalizzato allo studio e allo sviluppo di servizi innovativi basati sulla comunicazione tra gli elettrodomestici di futura generazione di Electrolux e Indesit, l’infrastruttura del Telegestore Enel - che consente il controllo e la gestione da remoto dei consumi di elettricità - e l’infrastruttura di telecomunicazioni su rete broadband fissa e mobile di Telecom Italia.

Scopo di "Energy@Home", questo il nome del progetto, è sviluppare un sistema di gestione in cui gli elettrodomestici "intelligenti" saranno capaci di autogestirsi, regolando i consumi di energia dell’intera casa ed evitando così picchi e sovraccarichi di rete.

Si tratta di un ulteriore passo avanti verso lo sviluppo delle cosiddette "smart grids" - le reti intelligenti – che in futuro consentiranno l’invio di informazioni agli elettrodomestici che potranno "autoprogrammarsi" in base alla disponibilità e al prezzo dell’energia, entrando in funzione nelle ore non di picco dei consumi e a minor costo, evitando che il contatore si stacchi per sovraccarico, bilanciandone automaticamente il consumo senza compromettere la corretta esecuzione dei cicli.

Questo nuovo sistema, inoltre, sarà anche in grado di fornire agli utenti informazioni sui propri consumi domestici direttamente sul computer, sul cellulare o sul display dell’elettrodomestico. Grazie al facile accesso alle informazioni sui consumi e alla possibilità di scaricare programmi personalizzati nell’ottica del risparmio energetico, i consumatori potranno così utilizzare in modo "intelligente" gli elettrodomestici, con l’obiettivo di rendere sempre più efficiente l’intero sistema.

Nell’ambito della fase sperimentale, ogni partner metterà a disposizione le migliori e più innovative soluzioni tecnologiche: Enel il sistema Telegestore e le applicazioni opportunamente adeguate per l’interazione con l’infrastruttura di telecomunicazione e gli elettrodomestici; Telecom Italia la propria piattaforma di rete broadband fissa e mobile che, tramite l’evoluto Alice home gateway e la tecnologia wireless Zigbee, consentirà lo scambio di informazioni tra gli elettrodomestici di casa e gli apparati Enel; Electrolux e Indesit i prototipi degli elettrodomestici intelligenti e gli applicativi di gestione per le connessioni e il corretto scambio di informazioni per la regolazione dei consumi.

La sperimentazione, che si concluderà nel 2010, prevede il coinvolgimento di alcuni consumatori selezionati su tutto il territorio nazionale.

Alla conclusione della sperimentazione operativa sarà valutata la possibilità di coinvolgere altri partner, con l’obiettivo di aggregare il più ampio eco-sistema di aziende interoperanti.

Livio Gallo, Direttore Divisione Infrastrutture e Reti di Enel, ha dichiarato: "siamo lieti di collaborare con aziende leader ciascuna nel proprio settore, per la realizzazione di un progetto che, sono certo, porterà grandi benefici ai clienti e al Paese. Come Enel siamo da tempo impegnati in progetti mirati al risparmio energetico e allo sviluppo delle reti intelligenti, settore quest’ultimo nel quale vantiamo una leadership tecnologica riconosciuta a livello mondiale grazie al nostro sistema Telegestore, che ha visto l’installazione di 32 milioni di contatori elettronici presso i nostri clienti".

Gianfranco Schiava, Amministratore Delegato della Divisione Elettrodomestici Italia di Electrolux Appliances Spa, ha sottolineato: "Energy@Home rappresenta il percorso obbligato per progredire nel campo dello sviluppo sostenibile un settore in cui Electrolux è stato precursore perché, come ci piace dire, il rispetto ambientale è scritto nel nostro codice genetico. Un vero gruppo di lavoro dove mettiamo a disposizione dei partner le nostre competenze di eccellenza per un servizio all’utente che concili le esigenze del singolo con quelle del sistema ed un’estrema facilità d’uso".

Adriano Mencarini, Direttore Innovazione e Digital Design di Indesit Company, ha detto: "Questo importante progetto conferma l’impegno di Indesit nell’innovazione a vantaggio dell’ambiente e dei consumatori, un impegno riconosciuto nel tempo anche attraverso prestigiosi premi internazionali. La ricerca nell’ambito delle reti intelligenti ci ha visto peraltro pionieri nel settore ed è una delle priorità su cui stiamo puntando anche in altri importanti mercati. Con due obiettivi: contribuire alla riduzione dei consumi energetici, favorendo anche lo sviluppo di una coscienza ecologica, e offrire servizi sempre più innovativi ai nostri clienti".

Stefano Pileri, Direttore Technology & Operations di Telecom Italia ha dichiarato: "Questo importante accordo, oltre a ribadire il ruolo di Telecom Italia come leader nel promuovere innovative soluzioni di Green Communication, comprova il nostro impegno nella creazione di ecosistemi sostenibili aperti anche ad altri attori; l’Open Innovation è infatti alla base del lavoro di questa squadra, composta da aziende ai vertici dell’innovazione nei propri settori. Le reti di comunicazione sono quindi l’asset per la gestione delle informazioni della nuova Green ICT Society".

 

Roma, 30 ottobre 2009