Telecom Italia e ACER: donati 1000 netbook all'Università dell'Aquila

17/09/2009 - 16:45

- + Text size
Stampa

Consegnata oggi, alla presenza del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, la seconda tranche di 850 Netbook Acer A110 che saranno assegnati dall’Ateneo aquilano ai primi studenti immatricolati secondo un ordine cronologico di iscrizione

Prosegue la politica di sostegno a favore degli studenti dell’Ateneo aquilano. Telecom Italia, in collaborazione con Acer e d’intesa con il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, ha completato la consegna di 1.000 Netbook all’Università dell’Aquila, sulla base degli impegni presi nello scorso mese di maggio in occasione della donazione delle 2.000 chiavette per la connessione ad internet in mobilità.

Oggi, infatti, a margine del workshop “L’Aquila Innovazione” che si è svolto nel capoluogo abruzzese, è avvenuta la consegna della seconda tranche di 850 Aspire One A110 alla presenza del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, del Rettore dell’Università dell’Aquila, Ferdinando di Orio, del Responsabile della Direzione Domestic Market Operations di Telecom Italia, Oscar Cicchetti, e dell’Amministratore Delegato di Acer Italy, Massimo D’Angelo. I primi 150 terminali erano già stati messi a disposizione lo scorso mese di luglio.
 
Gli 850 Netbook saranno assegnati dall’Ateneo ad altrettanti studenti immatricolati secondo un ordine cronologico di iscrizione. Inoltre, ai successivi 200 immatricolati, l’Università degli Studi dell’Aquila metterà a disposizione, con le stesse modalità, un pari numero di chiavette per la connessione ad Internet in mobilità tra quelle donate da Telecom Italia a maggio.

L’iniziativa si inserisce tra le tante messe in campo dall’Ateneo dell’Aquila che dimostra in questo modo, nonostante le circostanze particolarmente difficili nelle quali si trova ad operare, di porre gli studenti al centro delle proprie attività, garantendo loro le migliori condizioni di studio.

“L’Ateneo apprezza questo concreto sostegno rivolto agli studenti che hanno scelto la nostra istituzione come luogo di formazione e di crescita culturale - afferma il Rettore dell’Università dell’Aquila prof. Ferdinando di Orio -. L’ulteriore dotazione di strumenti informatici da destinare agli immatricolati rappresenta il segno tangibile della volontà di contribuire a creare le migliori condizioni di studio in vista della ripresa dell’attività didattica per il prossimo anno accademico”.

“Telecom Italia ha dato un importante contributo nell’intera vicenda del sisma, dalla gestione dell’emergenza alla solidarietà alla popolazione colpita, ed è impegnata a sostenere la rinascita non solo materiale ed economica ma anche culturale della città - dichiara Oscar Cicchetti Responsabile Domestic Market Operations di Telecom Italia -. In questa direzione si colloca il nostro impegno a restaurare la biblioteca provinciale Salvatore Tommasi e il nostro concreto supporto al rilancio dell’Università”.  

“Questa donazione rientra in un progetto più ampio che ha come scopo sostenere la ripresa della produttività dell’Abruzzo - ha dichiarato Massimo D’Angelo, Amministratore Delegato di Acer Italy -. I giovani sono il nostro futuro e nel donare questi strumenti, abbiamo voluto offrire loro l’opportunità di avvalersi di tecniche didattiche innovative. Gli Aspire One sono dispositivi versatili e di facile utilizzo, che possono anche rappresentare un valido alleato della loro futura vita professionale”.

 

L’Aquila, 17 Settembre  2009