Telecom Italia porta sul cellulare il numero fisso delle case colpite dal terremoto

04/06/2009 - 14:15

- + Text size
Stampa

Da oggi i residenti nei comuni delle zone colpite dal sisma possono attivare senza alcun costo l’offerta “TIMinCASA Abruzzo” che consente di trasferire il numero fisso di casa sul cellulare e ricevere gratuitamente le chiamate dirette al numero fisso L’iniziativa si va ad aggiungere a tutte le altre già messe in atto da Telecom Italia: dalla sospensione temporanea della linea, al trasloco e al subentro gratuiti, fino alla possibilità di collegarsi ad Internet presso gli Internet point presenti nei centri di accoglienza

Prosegue l’impegno e l’azione di sostegno di Telecom Italia a favore della popolazione dell’Abruzzo. Da oggi, infatti, i residenti nei comuni colpiti dal sisma possono attivare gratuitamente l’offerta “TIMinCasa Abruzzo”, il servizio che permette di portare il numero fisso di casa sul cellulare.

Le persone che sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni e che si sono trasferite in altre località italiane possono ricevere gratuitamente sul telefonino TIM, fino al 31 maggio 2010, le chiamate dirette al numero fisso di casa, ovunque si trovino. Allo stesso tempo avranno a disposizione 30 minuti di telefonate gratuite e senza scatto alla risposta, per chiamare con il proprio telefonino tutti i numeri fissi italiani, dall’area “TIM in Casa” indicata al momento della sottoscrizione del servizio. Chi chiama verso il numero di casa pagherà sempre il costo di una chiamata verso il numero fisso.  

Per attivare l’offerta “TIMinCASA Abruzzo” è necessario essere titolare di una linea fissa Telecom Italia ubicata in uno dei 49 comuni colpiti dal terremoto (ai sensi del decreto Bertolaso n.3 del 16 aprile 2009). L’attivazione del servizio di portabilità del numero fisso comporterà la temporanea cessazione del contratto di abbonamento senza alcun addebito per il cliente. Sarà possibile riattivare la linea fissa di casa con Telecom Italia in qualsiasi momento, senza dover sostenere alcun costo di attivazione.

Si potrà aderire all’offerta entro il 31 agosto 2009 recandosi in un punto vendita TIM della regione Abruzzo, presso i camper Telecom Italia che si spostano nei vari centri di accoglienza, o presso i negozi diretti “Il telefonino” presenti sul territorio nazionale.     

Questa iniziativa va ad aggiungersi alle attività già messe in atto da Telecom Italia per far fronte all’emergenza in Abruzzo. Sono state sospese automaticamente tutte le linee che risultano guaste o che non generano traffico dalla data del sisma, interrompendo così il pagamento del canone di abbonamento. In ogni caso, tutti coloro che al momento non abitano nelle loro case o che non hanno necessità di avere la linea attiva all’interno dell’abitazione possono chiedere, entro il 30 giugno 2009, la sospensione temporanea. Traslochi e subentri vengono effettuati gratuitamente da Telecom Italia.

Inoltre, per tutti gli abbonati di rete fissa e mobile dei 49 comuni interessati dal sisma, la data di scadenza delle fatture è stata posticipata ad ottobre 2009, bloccando contestualmente tutte le azioni di gestione del credito.
 
Per consentire agli studenti di proseguire la loro preparazione didattica, Telecom Italia ha donato all’Università de l’Aquila 2.000 chiavette per la connessione ad internet in mobilità con 100 ore al mese, per 4 mesi, di traffico gratuito. E’ infine possibile navigare gratuitamente nei tre Internet point già realizzati da Telecom Italia e presenti nei campi di Piazza d’Armi a l’Aquila, Villa Sant’Angelo e Poggio Picenze. Entro giugno saranno operativi altri cinque Internet point presso Coppito, San Demetrio, Pizzoli, Paganica e Centicolelle.

   

Roma, 4  giugno 2009