Il CSI-Piemonte aggiudica a Telecom Italia la gara per la realizzazione di una rete in fibra ottica in provincia di Torino

19/03/2008 - 14:00

- + Text size
Stampa

Gli oltre 430 chilometri dell’infrastruttura permetteranno collegamenti a banda larga nelle zone del Canavese, Pinerolese, Sangone e Stura

Il CSI-Piemonte ha aggiudicato a Telecom Italia la gara per la realizzazione di una rete in fibra ottica, con l’obiettivo di rendere disponibile una nuova infrastruttura che consentirà la diffusione della banda larga e l’accesso ai servizi on line. Presto diventeranno realtà i collegamenti Internet ad alta velocità previsti per le aree interessate dai Patti Territoriali del Canavese, del Pinerolese, del Sangone e della Stura.

Promosso dalla Provincia di Torino, il progetto ha un valore di circa 7.000.000 di euro,è finanziato con i fondi previsti dal Ministero dello Sviluppo Economico e rientra nell’ambito del più ampio Programma WI-PIE sviluppato dalla Regione Piemonte.
In particolare, in base al contratto, Telecom Italia progetterà e realizzerà la nuova rete e successivamente ne curerà la manutenzione e la commercializzazione verso altri operatori di mercato, secondo condizioni tecnico-economiche uguali per tutti e fissate dal bando di gara.

Dal prossimo autunno le aree interessate dai Patti Territoriali potranno quindi disporre di collegamenti Internet con maggiore capacità trasmissiva, grazie alla realizzazione di un’infrastruttura di rete di oltre 430 chilometri, che si snoderà per 124 punti di interesse strategico individuati sul territorio, per un totale di 220 Comuni.

Obiettivo dell’iniziativa, che vede il CSI-Piemonte nel ruolo di Ente attuatore, è quello di facilitare la nascita di nuovi insediamenti produttivi e di fornire alle aziende attive sul territorio gli strumenti per rinnovare nuovi modelli organizzativi e gestionali, per incrementare la produttività e la competitività sul mercato.

Sancisce l’avvio dei lavori il contratto firmato oggi dal Presidente del CSI-Piemonte Francesco Brizio e dal Responsabile Mercato Pubblica Amministrazione – Direzione Top Clients & Ict Services di Telecom Italia Ettore Spigno, alla presenza del Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta che ha ricordato l'impegno della Provincia in questi ultimi anni per il varo di progetti per lo sviluppo delle nuove tecnologie. Proprio attraverso l'azione dei Patti Territoriali sarà possibile offrire adeguate infrastrutture, a partire dall'estensione sul territorio della fibra ottica, che favoriranno sviluppo economico e maggiore competitività per le imprese locali.

«La firma di oggi – spiega Francesco Brizio – rappresenta un esempio concreto di come l’azione della Pubblica Amministrazione possa realmente dare alle imprese la possibilità di utilizzare le tecnologie ICT per competere al meglio sui mercati nazionali e internazionali.
Ormai, infatti, non si può più parlare di sviluppo economico senza affrontare il punto chiave dell’accesso alle Reti ad alta velocità e ai servizi di nuova generazione che queste rendono possibili. La chiave del successo di una iniziativa come questa sta proprio qui: nella capacità di dare vita ad azioni che contribuiscono a rilanciare il nostro territorio e fornire a tutti i suoi attori le stesse opportunità di crescita e di sviluppo».

«Telecom Italia -aggiunge Ettore Spigno, Responsabile Mercato Pubblica Amministrazione, Direzione Top Clients & Ict Services di Telecom Italia – conferma oggi con la firma di questo contratto con la Provincia di Torino e il CSI-Piemonte, il suo impegno nello sviluppo delle infrastrutture a favore del territorio. Il contratto si affianca al precedente importante accordo siglato nel 2006 con la Regione Piemonte che prevede l’estensione della copertura della banda larga in oltre 900 comuni. Oggi – prosegue Spigno – continuiamo questo percorso per poter offrire alla Pubblica Amministrazione, alle Imprese e ai cittadini reti evolute e servizi innovativi ».


Torino, 19 marzo 2008