Telecom Italia: Successo tecnologico ai XX Giochi Olimpici di Torino 2006

01/03/2006 - 12:00

- + Text size
Stampa

Il Gruppo ha fornito tutti i servizi di Tlc legati alla manifestazione. Realizzata una infrastruttura di rete articolata su 420 km di fibra ottica, 6.000 linee telefoniche di rete fissa,  900 connessioni ad Internet a banda larga e 300 collegamenti speciali per la trasmissione delle immagini Tv dagli impianti di gara. Potenziata anche la rete mobile con 24 nuove stazioni radio base

Il Gruppo Telecom Italia chiude con successo i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino durante i quali ha fornito tutti i servizi di telecomunicazioni necessari al Comitato Organizzatore (TOROC) e al Comitato Olimpico Internazionale (CIO), nonché ai giornalisti e alle Tv di tutto il mondo, ai team delle squadre, agli sponsor e alle altre aziende coinvolte nella manifestazione.

Questo successo è il frutto di un lavoro di preparazione durato oltre due anni che ha impegnato, nel solo periodo di svolgimento dei Giochi, oltre 500 tecnici specializzati. E’ inoltre un’ulteriore conferma della leadership tecnologica raggiunta da Telecom Italia che ha permesso di gestire al meglio i servizi di telecomunicazioni necessari a supportare un evento di grande complessità e di rilevanza mondiale.

I servizi messi a disposizione dal Gruppo Telecom Italia hanno riguardato, oltre il traffico voce, tutti i collegamenti in banda larga (dall’accesso ad Internet veloce fino alle altissime velocità riservate alle trasmissioni televisive in tutto il mondo), servizi in modalità wireless e connessioni tramite le tecnologie di rete mobile. Tutto ciò ha richiesto la realizzazione di una specifica infrastruttura articolata su circa 420 km di rete in fibra ottica per collegare tutte le località in cui si è svolta la manifestazione lungo le due valli Chisone e Susa e all’interno dell’area metropolitana di Torino e la copertura di 22 aree in tecnologia Wi-Fi.

Sono state installate circa 6.000 linee telefoniche di rete fissa, 100 collegamenti primari per centralini, 900 connessioni ad Internet a banda larga, 50 connessioni di rete ad altissima velocità dedicate alle trasmissioni delle emittenti televisive mondiali e 300 collegamenti in fibra ottica per la trasmissione delle immagini Tv dagli impianti di gara all’International Broadcasting Center di Torino Lingotto. Inoltre l’impegno tecnologico ha riguardato il cablaggio di 10 piste per le rilevazioni dei tempi e la realizzazione di oltre 11.000 punti di accesso alle reti dati per la gestione di tutte le informazioni in tempo reale relative alle gare.

Anche per quanto riguarda l’infrastruttura di rete mobile il Gruppo Telecom Italia ha potenziato la copertura nelle aree interessate con 24 nuove stazioni radio base e l’adeguamento di 10 stazioni esistenti. Per l’occasione sono stati realizzati 15 sistemi microcellulari per garantire una copertura ottimale anche negli ambienti chiusi.

Torino 2006, inoltre, è stata la vetrina per far conoscere al pubblico le ultime novità tecnologiche nel campo della telefonia mobile. TIM ha presentato con Samsung il telefonino del futuro che, grazie alla tecnologia Wi-Bro, consente di navigare con velocità di 20-30 Megabit al secondo, mentre con RAI ha avviato la sperimentazione su circa 1.000 tester del servizio di Tv digitale mobile (DVB-H). 

Roma, 28 febbraio 2006