Telecom Italia-TIM: In arrivo il supertelefono “Fisso-Mobile” da dicembre le videochiamate tra i telefoni di casa e i cellulari

27/10/2005 - 12:00

- + Text size
Stampa

Con il lancio dei primi servizi prosegue la strategia della convergenza sviluppata dal Gruppo.
Da dicembre i videotelefoni fissi e quelli mobili si “parleranno” trasmettendo anche immagini.
Entro il 2006 arriverà un unico apparecchio che sarà sia telefono di casa che cellulare.
Con l’integrazione al via le prime offerte fisso-mobile.
TIM rilancia la formula dell’abbonamento.
Film, notizie e altri contenuti sbarcano via Internet in Tv e, in qualità digitale, sui telefonini


Telecom Italia e TIM lanciano sul mercato i primi servizi e prodotti frutto del processo di integrazione tra piattaforme fisse e mobili. Le nuove offerte sono anche il risultato degli investimenti del Gruppo sul fronte dell’innovazione e dello sviluppo di nuove tecnologie che nel triennio 2005-2007 ammonteranno a circa 10 miliardi di euro, pari al 70% degli investimenti complessivi. Il Gruppo Telecom Italia, con una quota del 17%, è l’operatore telefonico europeo che investe di più rispetto al fatturato.
 
Telecom e TIM: arrivano le  videochiamate e le prime offerte “fisso-mobile”
A partire dal prossimo mese di dicembre i videotelefoni fissi di Telecom Italia potranno videochiamare i telefonini UMTS di TIM e viceversa.
La videochiamata fisso-mobile si basa su un’architettura di rete innovativa, capace di rendere “compatibili” le immagini dei due terminali che possono così essere riprodotte e visualizzate in tempo reale sia sul telefono di casa sia sul telefono UMTS.
Per favorire il rapido sviluppo del nuovo servizio, Telecom Italia e TIM proporranno per la prima volta la vendita abbinata dei loro prodotti. Sarà possibile infatti acquistare un videotelefono e un telefonino UMTS a costi molto contenuti (a partire da 199 euro). Già da novembre, inoltre, Telecom Italia e TIM lanceranno le prime offerte tariffarie “fisso-mobile”, a condizioni particolari, dando ai propri clienti la possibilità di chiamare dal telefono di casa tre telefonini a propria scelta e viceversa (Teleconomy Famiglia e TIM Famiglia).
Per agevolare la diffusione di terminali e dei servizi di ultima generazione, TIM, prima nel 1996 a lanciare e portare al successo la carta prepagata, rilancia la formula dell’abbonamento con innovative offerte tariffarie UMTS che si basano sulla modalità “tutto incluso”. Grazie a queste offerte si potrà avere un telefonino UMTS, chiamare e inviare SMS e MMS verso tutti i telefoni di rete fissa e mobile, videochiamare verso i telefonini TIM e, da dicembre, verso i videotelefoni Telecom Italia.
 
Il “ Supertelefono”: telefono di casa e cellulare in un unico terminale
La seconda fase del percorso d’innovazione intrapreso dal Gruppo porterà al lancio, entro il 2006, del primo “Supertelefono”: un apparecchio che sarà al tempo stesso telefono di casa e cellulare.
Questo prodotto, che si basa sulla nuova tecnologia UMA (Unlicensed Mobile Access), utilizzerà all’interno della casa la rete fissa Adsl con un collegamento in modalità wi-fi, mentre, all’esterno dell’abitazione, funzionerà come un normale telefonino, utilizzando le reti GSM, GPRS ed EDGE.
Il costo delle telefonate sarà quello previsto dal profilo tariffario scelto dal cliente rispettivamente per la linea fissa e per quella mobile, a seconda che le chiamate vengano effettuate in ambiente domestico o in mobilità.
In questo modo il cliente avrà il vantaggio di utilizzare un unico telefono che permetterà di usufruire sempre della massima convenienza tariffaria, pur conservando le due distinte modalità di fatturazione della spesa (Telecom Italia e TIM).

La Tv (e non solo…) arriva via Internet e sui telefonini  
La terza e importante sfida, lanciata dal Gruppo Telecom Italia riguarda il mercato della distribuzione dei contenuti che, con l’ausilio delle nuove tecnologie, verranno trasmessi sia sui terminali fissi (la televisione e il computer) sia su quelli mobili. Entro dicembre, con l’arrivo dell’IPTV (Internet Protocol Television), sarà possibile usufruire di una vasta gamma di servizi innovativi attraverso il televisore. Grazie ai collegamenti Adsl e a speciali Set Top Box, tramite la TV i clienti potranno accedere a una ricca offerta di contenuti con immagini ad alta qualità (film, notizie, sport, musica, reality show ed eventi dal vivo), navigare in Internet e inviare e-mail utilizzando direttamente una tastiera a raggi infrarossi.
La sperimentazione dell’IPTV sta terminando proprio in questi giorni. Il lancio è previsto per la fine dell’anno inizialmente in 21 città.
Il Gruppo sta inoltre sperimentando le tecnologie necessarie a trasferire questi contenuti anche sui terminali mobili. Il recente accordo TIM-Mediaset, che non ha carattere di esclusività, pone le basi per il lancio commerciale in Italia - come primo paese al mondo - della TV sul telefonino in digitale terrestre con la tecnologia DVB-H (Digital Video Broadcaster Handheld). Già nel corso del 2006 sarà possibile seguire anche sui telefonini TIM la programmazione offerta dalle reti Mediaset garantendo in mobilità qualità trasmissive simili a quelle offerte dal digitale terrestre.       

 

Milano, 27 Ottobre 2005