Telecom Italia: da Linate e Fiumicino prende il via la sperimentazione del WI-FI ad uso pubblico

11/12/2002 - 12:00

- + Text size
Stampa

A partire da oggi circa 3000 clienti di Telecom Italia potranno accedere all’Internet veloce senza fili in ambiente pubblico. Attraverso un palmare saranno a disposizione dei navigatori i principali contenuti disponibili in rete e le informazioni del Portale Info412.

Telecom Italia avvia oggi la sperimentazione del servizio di comunicazione Wi-Fi in ambiente pubblico per mezzo di Wireless-Lan operanti nella banda di frequenza 2.400-2.483,5 MHz.
Per la sperimentazione di questo servizio, che consente l’accesso ad Internet a larga banda, Telecom Italia ha scelto luoghi significativi del territorio nazionale, caratterizzati da elevato afflusso di pubblico, nelle città di Roma e Milano. Questo grazie anche alla collaborazione con Megabeam, primo wireless internet service provider italiano, che ha messo a disposizione i suoi hot spot aeroportuali ed alberghieri.

La sperimentazione del servizio Wi-Fi ad uso pubblico riguarderà inizialmente i seguenti luoghi: Aeroporto di Fiumicino, Hotel Artemide, Hotel Starhotel, Hotel de Russie nella città di Roma;  Aeroporto di Linate, Hotel Starhotel Ritz, Hotel Starhotel Rosa e Hotel Starhotel Palace nella città di Milano. La sperimentazione sarà successivamente estesa ad altre locations di particolare interesse

I clienti Telecom abilitati, che saranno circa 3.000, potranno navigare in Internet a larga banda, tramite un palmare, usufruendo dei servizi di posta elettronica professionale integrata con sms e fax, instant messaging, rassegna stampa, streaming e la possibilità di accedere a tutti i servizi del Portale Info 412.    

Telecom Italia è stato il primo operatore italiano di Tlc a lanciare, a luglio del 2002, il servizio Wi-Fi applicato alla tecnologia Adsl in luoghi privati. A soli 5  mesi di distanza, e dopo l’autorizzazione del Ministero delle Comunicazioni, l’azienda compie quindi un altro importante passo per una rapida diffusione della larga banda nel nostro Paese.

Megabeam rileva che con questa iniziativa è stato compiuto il primo passo concreto nella realizzazione del proprio modello di business, che è aperto alla collaborazione con tutti gli operatori fissi e mobili, nella convinzione che il wi-fi, sia in ambito pubblico che privato, costituisca un mercato ancora tutto da esplorare e con immensi margini di crescita.

La sperimentazione durerà sei mesi e consentirà a Telecom Italia di testare il servizio sotto il profilo tecnologico e applicativo.