Accordo Comune di Siena - Telecom Italia Domestic Wireline: Siena Città Cablata diventa Realtà - Conclusa la fase sperimentale

10/10/2002 - 12:00

- + Text size
Stampa

Oltre 21.000 unità immobiliari collegate alla rete in fibra ottica di Telecom Italia. Posati 60 Km di cavi ottici, per circa 8.900 km di fibra e 225 km di cavo coassiale. L’investimento per questo progetto supera i 17,5 milioni di euro.

Grazie alla collaborazione tra il Comune di Siena e Telecom Italia, a due anni dall’avvio della fase sperimentale, il progetto di cablatura della città è diventato pienamente operativo.
“Siena è la prima città italiana a non aver più bisogno di antenne o parabole sui tetti - ha spiegato Maurizio Cenni, sindaco di Siena -, un risultato che riveste grande importanza dal punto di vista ambientale e tecnologico –. La nuova rete consentirà l’utilizzo di tutti i servizi telematici attualmente in commercio ai quali è possibile accedere tramite Internet e di usufruire on-line delle applicazioni rese disponibili dall’Amministrazione comunale e dalle altre realtà locali”.
“Per la realizzazione delle infrastrutture di rete – ha dichiarato Riccardo Ruggiero, amministratore delegato di Telecom Italia - che hanno già interessato 21.000 unità immobiliari, l’azienda ha utilizzato le più avanzate tecnologie trasmissive di Tlc sostenendo un investimento complessivo di oltre 17,5 milioni di euro. Sono stati posati oltre 60 Km di cavi ottici ad elevata potenzialità, 8.900 km di fibra e realizzati 225 km di canalizzazioni per cavo coassiale”.
In questo contesto l’Amministrazione comunale, distinguendosi a livello nazionale, ha realizzato numerosi progetti attualmente già operativi, come la firma elettronica e la creazione di totem multimediali per rendere immediato l’accesso telematico ai propri servizi anche in luoghi pubblici.
Telecom Italia, inoltre, sta completando l’adeguamento della rete per altre 5.000 abitazioni del Comune di Siena nelle zone di Petriccio, Acquacalda, Vico Alto, Marciano/Cappuccini, Bottega Nuova, Scacciapensieri, Porta Tufi, Porta Romana.
Gli obiettivi di continuo miglioramento dei servizi per la pubblica utenza – sia residente che, particolarmente rilevante per una città come Siena, correlata al commercio ed al turismo – perseguiti dall’Amministrazione comunale, si incontrano con il know-how tecnologico e le finalità di innovazione di Telecom Italia. La città di Siena, pertanto, continuerà a rappresentare un particolare ambiente di sviluppo per nuovi servizi telematici ed applicativi a vantaggio della cittadinanza e del tessuto produttivo locale. Questo contribuirà all’ulteriore penetrazione degli strumenti di commercio e governo elettronico, che generano servizi nuovi caratterizzati da elevati standard qualitativi e in grado di ridurre i costi di produzione.