Telecom Italia Wireline: al via la nuova rete di telecomunicazioni a larga banda dell' Ospedale Pediatrico ''Bambino Gesu''

13/07/2001 - 12:00

- + Text size
Stampa

Nel quadro dell'accordo sottoscritto lo scorso anno tra l'Ospedale Pediatrico "Bambino Gesù" e Telecom Italia Wireline, la Business Unit di Telecom Italia per la telefonia fissa e Internet per le aziende, si è concluso il progetto di potenziamento delle reti di telecomunicazioni delle sedi che ospitano l'importante complesso ospedaliero italiano.

Il progetto ha riguardato il campus ospedaliero S. Onofrio sul Gianicolo e le sedi di Palidoro e di Santa Marinella.

I punti di accesso del cablaggio, distribuiti in modo capillare, sono stati individuati in base alle esigenze manifestate dalla Direzione Sistemi Informativi ed Organizzazione dell'ospedale con l'obiettivo di poter erogare sulla rete interna tutti i servizi e trasportare, fino al posto letto, le informazioni finalizzate ad aumentare la visibilità e la conoscenza dei servizi sanitari interni della struttura da parte degli utenti.

Grazie alla fibra ottica ed al sistema distributivo della rete è già possibile usufruire, nelle diverse sedi, dei servizi di fonia/dati/video erogati in forma digitale. Gli operatori dell'ospedale hanno la possibilità di condividere, da qualsiasi postazione, le procedure di gestione dei servizi sanitari ed amministrativa dei pazienti, oltre alla possibilità di accedere alla biblioteca interna digitalizzata e di fruire delle informazioni contenute in banche dati internazionali.

Sono state infine predisposte le tecnologie necessarie per condividere in rete, nel breve-medio periodo, le informazioni cliniche dei pazienti e le immagini generate dai diversi servizi dell'ospedale.

Le reti di Tlc sono state potenziate attraverso la realizzazione di un'unica infrastruttura in fibra ottica (comprendente reti ed apparati) su standard GigaEthernet (fino a 1000 Mbts), capace di trasportare elevate quantità di contenuti informativi (fonia, dati ed immagini) gestiti dalla struttura sanitaria.

La rete unica a larga banda, oltre a garantire livelli di affidabilità omogenei per i diversi servizi, è modulabile e flessibile ed è stata impostata in modo da facilitare eventuali esigenze di riorganizzazione che dovessero presentarsi in futuro.

In particolare, Telecom Italia Wireline ha realizzato un portante ottico (backbone), opportunamente dotato di un sistema di backup, tra gli edifici dell'ospedale. E' stata poi condotta un'attività di cablaggio "aperta", non vincolata alle caratteristiche imposte da un singolo costruttore né da particolari standard operativi.

All'interno del campus S. Onofrio è stato realizzato anche un impianto centralizzato di ricezione dei servizi televisivi satellitari e sviluppato un sistema di distribuzione in grado di raggiungere tutti gli edifici interessati dall'intervento.