Palatelecom: i numeri di un successo

01/02/2001 - 12:00

- + Text size
Stampa

Con la tappa di Roma si conclude la prima fase del PalaTelecom, la cittadella itinerante che ha portato Telecom Italia Wireline in 8 città italiane (Cagliari, Torino, Palermo, Modena, Napoli, Verona, Milano e Roma), percorrendo in soli tre mesi circa 6000 Km.

Il bilancio di questa iniziativa, partita da Cagliari il 9 novembre scorso, è estremamente positivo, come testimoniano i dati delle prime sette tappe.

Oltre 200.000 sono stati i visitatori che hanno partecipato, ad oggi, alla Festa del Telefono; 12.000 gli studenti delle scuole elementari e medie che, grazie agli animatori, hanno potuto avvicinarsi al mondo delle telecomunicazioni in modo divertente ed istruttivo.

Più di 1400 ore lavorative sono state necessarie per allestire la struttura del PalaTelecom nelle varie città, mettendo a disposizione del pubblico 900 ore di esposizioni, spettacoli e intrattenimenti.

Sono stati coinvolti più di 40 artisti e personaggi del mondo dello spettacolo: Milly Carlucci, Federica Panicucci, Antonio Albanese, Fausto Leali, Antonello Venditti, Maurizio Costanzo, Nek, Paola e Chiara, Max Gazzè, I Gemelli Diversi, Paolo Limiti, Barbara Palombelli, Alessandro Cecchi Paone, Giorgio Tosatti, Idris, Paola Pezzo, Lorenzo Ciompi, Katia Noventa, Youma, Elisa Triani, Luisa Corna, Marco Berri, Alessia Fabiani, Petra, Arianna Marchetti, Ana Laura Ribas, Rocco del Grande Fratello, Giovanni Soldini, Roberto Bottega e tanti altri.

All´organizzazione del PalaTelecom hanno contribuito circa 500 persone. Per consentire la "costruzione" dei tendoni bianchi e rossi nei tempi prestabiliti dal calendario della manifestazione, sono state utilizzate alternativamente due tensostrutture, in tutto identiche, nelle varie città.

Questo il risultato di un´iniziativa unica nel suo genere, un´operazione di comunicazione e marketing che ha visto impegnati i top manager di Telecom Italia in prima persona, a partire dal Presidente Roberto Colaninno, nel contatto diretto con i propri clienti.

Iniziative sociali sul territorio

Molte le iniziative sociali, a favore delle scuole e delle associazioni di solidarietà, intraprese da Telecom Italia nelle città che hanno ospitato il PalaTelecom.

In occasione della tappa di Torino, per fronteggiare i gravissimi danni provocati dall´alluvione che nello scorso mese di novembre ha duramente colpito il Piemonte e la Valle d´Aosta, Telecom Italia ha donato un miliardo alla Fondazione Specchio dei Tempi.

Per il progetto di solidarietà Ospedale Amico, sviluppato in collaborazione con ABIO e dedicato al miglioramento della qualità della vita dei bambini ricoverati in ospedale, Telecom Italia ha realizzato 12 sale di accoglienza in 10 città, 16 postazioni multimediali, un sito Web per videoconferenza e 10 corsi di formazione per i volontari.

Telecom Italia ha fornito complessivamente 15 postazioni multimediali "E-Vai" alle scuole elementari medie e superiori del Piemonte e Valle d´Aosta, Sicilia, Sardegna.

Per l´Istituto dei Ciechi di Milano Telecom Italia ha realizzato un innovativo laboratorio dotato di 2 postazioni multimediali avanzate con metodo Braille.

A Modena Telecom Italia ha deciso di aiutare l´associazione benefica "ComeTe" che assiste le persone con gravi problemi audiovisivi mettendo a disposizione i migliori sistemi di telecomunicazioni.

Inoltre, nel corso della stessa tappa, è stata presentata la seconda edizione del premio di Marketing "Brain Exchange". L´iniziativa è rivolta agli studenti dell´ultimo anno delle Facoltà di economia, Ingegneria, e Scienze della Comunicazione, che siano in corso con gli esami ed abbiano una media non inferiore a 28/30esimi.