In merito all’iniziativa avviata presso il Tribunale di Torino da parte del Gruppo Elliot associates, Telecom Italia ribadisce la coerenza rispetto ai mandati assembleari nei comportamenti tenuti nell’operazione di buy back

24/01/2001 - 12:00

  • Archivio Media /
  • Comunicati stampa /
  • Telecom Italia /
  • In merito all’iniziativa avviata presso il Tribunale di Torino da parte del Gruppo Elliot associates, Telecom Italia ribadisce la coerenza rispetto ai mandati assembleari nei comportamenti tenuti nell’operazione di buy back
- + Text size
Stampa

Telecom Italia, nel prendere atto dell´iniziativa avviata presso il Tribunale di Torino da parte del Gruppo Elliot Associates, ribadisce che i comportamenti tenuti in merito all´operazione di buy back dalla società sono sempre stati coerenti con i relativi mandati, approvati dall´assemblea del 14 gennaio 2000.

Nell´eseguire i mandati assembleari - in assenza di provvedimenti emanati con riferimento specifico al caso in questione, ma avendo l´esigenza di frazionare gli ordini d´acquisto da immettere sul mercato secondo un criterio di ragionevolezza - Telecom Italia si è conformata volontariamente ai principi generali che impongono di non influenzare sensibilmente le quotazioni.

Telecom Italia, sulla base dei mandati assembleari, esclude che le relative delibere attribuissero agli azionisti il diritto a vendere, al di fuori dell´Offerta Pubblica di Acquisto, le azioni di risparmio al prezzo di 6,5 euro.

Telecom Italia confida che la coerenza dei propri comportamenti con i mandati assembleari verrà riconosciuta nelle sedi interessate.