Telecom Italia Wireline: Milano città strategica per lo sviluppo dei servizi a larga banda

18/01/2001 - 12:00

- + Text size
Stampa

La città di Milano riveste un´importanza strategica per lo sviluppo della rete a larga banda di Telecom Italia Wireline Services, la Business Unit di Telecom Italia per la telefonia fissa e Internet per le aziende. "Proprio a Milano, infatti -ha dichiarato Rocco Sabelli, Direttore di Telecom Italia Wireline Services in occasione della tappa milanese del PalaTelecom- l´azienda sta intensificando lo sviluppo dell´accesso broadband, destinando a questo progetto le più importanti risorse in termini di innovazione, investimenti e know-how". "Telecom -ha aggiunto Sabelli - prevede di investire nel biennio 2001-2002 circa 6.500 miliardi di lire in tutta Italia per la larga banda, di cui 500 nella sola città di Milano".

La situazione in Italia
Lo sviluppo della rete di accesso a larga banda rappresenta una straordinaria opportunità di crescita economica per il Paese. La strategia di Telecom Italia Wireline segue due importanti direttrici in funzione delle esigenze della clientela in termini di capacità trasmissiva: la tecnologia ADSL, dedicata alle esigenze di larga banda delle famiglie e delle piccole imprese, e l´accesso ottico, rivolto alle aziende di dimensioni medio-grandi.
Per quanto riguarda l´accesso ADSL, a fine 2000 è stata raggiunta una copertura su 113 città. Entro il 2002 i piani di Telecom Italia Wireline prevedono il raggiungimento di circa 2 milioni di famiglie estendendo la copertura a 500 centri urbani.
La rete in fibra ottica ha una consistenza di circa 3 milioni di km di fibra in trasporto e oltre 400.000 km di fibra in accesso. Le imprese attualmente collegate sono circa 2000 con la previsione di raggiungerne 25.000 entro il 2002.

La larga banda a Milano
L´obiettivo è quello di potenziare una rete già di per sé moderna e aperta al futuro, facendo leva su 250 centrali di commutazione completamente digitali, in grado di offrire servizi avanzati ISDN, oltre 8 milioni di km di circuiti in rame e 500 anelli ottici che sviluppano circa 170.000 km di fibra.
Nel capoluogo lombardo sono inoltre attivi i 20 maggiori nodi dati "ATM/IP" della rete di Telecom Italia Wireline che assicurano una capacità trasmissiva di oltre 200 Gigabit/s (una capacità che permette di vedere oltre 50.000 film in qualità DVD in contemporanea).
Grazie a questa infrastruttura di rete, a Milano sono già attivi 13.000 accessi in larga banda: 12.000 in tecnologia ADSL e HDSL sulla tradizionale rete in rame e 1.000 ottici. Attualmente la copertura ADSL a Milano è pari al 60% della popolazione, mentre sono circa 170.000 i km di fibra ottica (equivalenti al 55% dell´intera rete situata nella città) posati da Telecom Italia Wireline. Una rete capillare già in grado di fornire le tecnologie più innovative sia nelle case sia nelle aziende: tutti i quartieri sono attraversati da una o più direttrici ottiche.

Il Backbone
Un simile sviluppo della larga banda non può comunque prescindere dal potenziamento del backbone. Per questo Telecom Italia Wireline ha iniziato ad installare nuovi cavi e sofisticati sistemi ottici nella rete di trasporto: un cavo di 5.000 km collegherà Palermo con Milano e Torino con Venezia, per complessivi 500.000 km di fibra.
Una simile azione potenzierà decisamente la capacità trasmissiva disponibile per la città di Milano. Nel 2002 gli accessi a larga banda sulla rete in rame saranno oltre 160.000 e più di 5.000 i clienti connessi alla rete in fibra ottica.
Grazie proprio a questa infrastruttura in accesso e in backbone, Telecom Italia Wireline ricopre un ruolo da leader nel campo delle applicazioni broadband che hanno il loro punto di riferimento negli Internet Data Center.
Proprio a Milano è in funzione uno dei due Internet Data Center di Telecom Italia presenti sul territorio nazionale. Si tratta di una struttura di oltre 1.000 mq di spazio attrezzato disponibile per le nuove applicazioni di Web Hosting, Web Housing, Telelearning, E-Procurament e E-Commerce.
Milano è anche lo scenario principale dove Telecom Italia Wireline sta sviluppando molte delle innovazioni tecnologiche di rete, dalla sperimentazione delle tecniche Vdsl (che consentono di raggiungere sulla rete in rame velocità fino a 26 Mbit/s) alle applicazioni di voce su Ip (Voip) che andranno ad arricchire l´offerta dei servizi a larga banda per la clientela residenziale e business, e con la quale trasformerà l´intera piattaforma voce per offrire nuovi servizi e consentire forti ottimizzazioni in termini di costi.