Asi e Telespazio firmano l'accordo per la nascita di una nuova joint-venture per l'osservazione della Terra

07/11/2000 - 12:00

- + Text size
Stampa

Il Presidente dell´Agenzia Spaziale Italiana, Sergio De Julio, e l´Amministratore Delegato di Telespazio (Gruppo Telecom Italia), Enzo Badalotti, hanno firmato oggi presso la sede dell´ASI un accordo per la costituzione di una joint-venture, di cui Telespazio deterrà la maggioranza, per la gestione e lo sviluppo delle attività nel settore dell´osservazione della Terra.

Telespazio si è aggiudicata la gara indetta dall´Agenzia Spaziale Italiana per l´individuazione di un partner, in qualità di società leader di un raggruppamento di imprese composto da Engineering, Datamat, Finsiel, Vitrociset, Eurimage ed Efibanca.

La nuova società, da cui nascerà il primo polo nazionale per l´osservazione della Terra, si propone di sviluppare in questo settore prodotti e servizi innovativi integrando le potenzialità offerte dai satelliti con internet e con le nuove tecnologie nel settore telecomunicazioni e multimediale. Tra le attività della newco il monitoraggio ambientale, l´analisi dei rischi naturali, la pianificazione territoriale, le applicazioni nell´ambiente agricolo e la gestione operativa degli impianti dell´Agenzia Spaziale Italiana attivi nella ricerca scientifica.

La joint-venture, inoltre, avrà l´obiettivo di valorizzare e diffondere sul mercato i servizi e le soluzioni basate sui dati forniti da Cosmo-SkyMed, un programma che prevede l´investimento di oltre 1.600 miliardi di lire e il lancio di 7 satelliti.

La crescita esponenziale della domanda relativa a questi servizi ha indotto l´ASI ad indire una gara, e Telespazio a parteciparvi, per la costituzione di una joint-venture che sappia rispondere alla domanda sia pubblica che privata in questo importante ambito del settore spaziale.