Al via la sperimentazione sull' ''Ultimo Miglio''

07/09/2000 - 12:00

- + Text size
Stampa

Telecom Italia ha firmato con E-Planet, attraverso la controllata Planetwork, Lombardiacom e Telexis, la Società di Telecomunicazioni del Gruppo Fiat che con Acea Telefonica darà origine ad Atlanet, un contratto per l´avvio della sperimentazione per la fornitura del servizio di "unbundling del local loop" (accesso disaggregato alla rete locale). L´iniziativa consentirà di mettere a punto aspetti tecnici e procedurali di fondamentale importanza in questa fase del processo di liberalizzazione del settore delle telecomunicazioni. In tal modo, inoltre, si risponde alle delibere dell´Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e alla raccomandazione della Commissione Europea imprimendo alla liberalizzazione delle telecomunicazioni una nuova accelerazione che l´intero mercato auspica.

"Siamo di nuovo - ha commentato Luigi Orsi Carbone, presidente e amministratore delegato di ePlanet - tra i primi a offrire tecnologie all´avanguardia alla nostra clientela. L´unbundling è strategico perché completa la nostra offerta di servizi a banda larga e permetterà il collegamento terminale per le imprese più piccole e le famiglie alle reti in fibra ottica."

Franco Gianolio, amministratore delegato di Telexis, ha dichiarato: "L´avvio della sperimentazione nell´unbundling è certamente un passo importante nel processo di liberalizzazione. L´obiettivo rimane la competizione e, a tal fine, diverrà fondamentale una rapida definizione del listino di unbundling".

"Questi accordi di sperimentazione - ha sottolineato Rocco Sabelli, responsabile di Telecom Italia Wireline, la Business Unit di Telecom per la telefonia fissa e Internet per le aziende - offrono ulteriori possibilità di crescita a tutto il mercato delle Tlc e testimoniano ancora una volta la correttezza e la tempestività di Telecom Italia quando si trova ad agire in ambiti governati da regole chiare e certe" .

Lombardiacom è la prima compagnia telefonica regionale della Lombardia. La società è partecipata da fondi di venture capital tra cui Kiwi e First Prize,e da primari gruppi economico-finanziari e aziende di public utility tra cui Cofide, BPB Investimenti (Gruppo Banca Popolare di Bergamo), Camuzzi, Cogeme, Colombo Gas, Gruppo Compagnia Bresciana Investimenti, Nordest Merchant, Sober Gas, Erogasmet, Gruppo Lombardini, Gruppo Jannone, Fidelitas.
"Con questa opportunità - ha dichiarato Riccardo Negro, amministratore delegato di Lombardiacom - ci prepariamo ad offrire servizi a larga banda a tutte le aziende e famiglie lombarde".