Al via la nuova società ''Mediterranean Nautilus''

18/05/2000 - 12:00

- + Text size
Stampa

E´ stato firmato oggi l´accordo definitivo per la costituzione della nuova società Mediterranean Nautilus, che rende operativo il progetto Nautilus, annunciato da Telecom Italia lo scorso 30 gennaio in occasione della firma del Memorandum of Understanding. La società realizzerà e gestirà il nuovo sistema Mediterranean Nautilus 1 (MN1), la rete ad anello sottomarina in fibra ottica di circa 7.000 km fra Italia, Israele, Grecia, Turchia, Cipro ed Egitto. Tale network sosterrà l´offerta di connettività internazionale per servizi internet "city to city", voce, dati e immagini ad alta velocità e servizi di hosting. Inoltre, attraverso il collegamento con la rete mondiale di Telecom Italia, sarà garantita la connettività con le principali città europee e del continente americano.

Telecom Italia avrà il 51% del capitale della società e ne assumerà la gestione operativa, mentre la restante quota sarà suddivisa fra i partner israeliani Aurec (9%), Clalcom (15%), Globescom (15%), Kama (10%). Telecom Italia è il partner tecnologico che apporterà il know how per lo sviluppo di servizi Internet based. Clalcom è tra i principali azionisti di Baraq, secondo operatore di Tlc israeliano, mentre Globelscom e Aurec sono già partner di Telecom Italia nel terzo operatore di telecomunicazioni israeliano Golden Lines.

La rete sarà realizzata progressivamente nel corso del 2001. La capacità di banda sarà pari a 3,84 Terabit/sec, in grado di trasportare oltre 3.000 miliardi di bit di traffico Internet per secondo, oppure 45 milioni di conversazioni telefoniche contemporanee, oppure 300 ore di video digitale al secondo.

Il progetto Nautilus rientra nelle strategie di internazionalizzazione di Telecom Italia, che vedono nei servizi e reti crossborder uno strumento ottimale finalizzato alla costituzione di reti pan-regionali nelle aree geografiche caratterizzate da una forte crescita della domanda di capacità trasmissiva a livello internazionale, che permetta inoltre la valorizzazione delle presenze estere del Gruppo e delle sinergie con le società partecipate.

In tale contesto le reti pan-regionali hanno il ruolo di supportare l´offerta di collegamento internazionale destinata a carrier, Internet service provider, content e application service provider, clienti multinazionali.

Mediterranan Nautilus 1 è orientato a soddisfare la forte crescita della domanda di connettività internazionale nei Paesi del Mediterraneo orientale legata all´esplosione dell´utilizzo di Internet e all´imminente liberalizzazione e privatizzazione dei principali mercati dell´area, condizioni che rappresentano entrambe un´importante opportunità di espansione del business di Telecom Italia.