Nasce Auna: Telecom Italia, Endesa, Union Fenosa siglano accordo per nuova holding

06/04/2000 - 12:00

- + Text size
Stampa

Telecom Italia, Endesa e Union Fenosa annunciano che oggi sono stati siglati gli accordi per la costituzione di una holding che raggrupperà le rispettive quote detenute dai tre partners nelle partecipate spagnole operanti nelle tlc. L´intesa darà vita ad un nuovo protagonista nel mercato spagnolo delle telecomunicazioni integrate, che nasce con l´obiettivo di coordinare le strategie dei soci e di valorizzare le sinergie operative tra le attività esistenti.

La holding, che si chiamerà Auna, riunirà infatti le partecipazioni dei tre soci in Retevisiòn (telefonia fissa e broadcasting), Retevision Interactiva-EresMas (Internet), Amena (telefonia mobile), Quiero TV (televisione digitale terrestre), operatori tv via cavo come Menta, Madritel, Supercable de Andalucìa, R, Cabletel, Euskaltel e Aragona Cable.

Del valore della partecipazione congiunta detenuta dai tre soci nella holding, Endesa deterrà il 38.89%, Telecom Italia il 37,50% e Union Fenosa il 23,61%. I soci hanno inoltre concordato di invitare gli azionisti di minoranza delle società partecipate a scambiare le loro azioni con titoli della nuova società. Gli accordi prevedono inoltre la futura quotazione della holding.

L´intesa creerà il primo gruppo integrato di telecomunicazioni in Spagna e uno dei più rilevanti operatori industriali del Paese. Sarà inoltre l´unico gruppo in grado di presentare un´offerta globale di servizi di comunicazione interattivi e a banda larga.
La varietà di segmenti di business integrati nella holding permetterà infatti di coprire gran parte della catena di valore presente nelle tlc e darà alla nuova entità una posizione di leadership capacità innovativa e finanziaria, per esperienza e per copertura geografica.

Con la costituzione di Auna, i soci intendono massimizzare il valore dei business in portafoglio, fornire una visione strategica degli investimenti in un contesto caratterizzato da forti aspettative di crescita e da alte possibilità di creazione di valore. L´obiettivo di Auna è diventare operatore integrale di telecomunicazioni leader nell´innovazione, con la previsione di raggiungere in cinque anni di 10 milioni i clienti e una quota del mercato delle telecomunicazioni spagnole superiore al 15%, che lo renderà una delle dieci prime imprese del Paese. Il valore complessivo del mercato spagnolo delle Tlc nel 1999 ha raggiunto i 16 miliardi di euro, con un tasso di crescita del 9% annuo nei prossimi tre anni, superiore alla media europea.

Attualmente la nuova entità creata da Telecom Italia, Endesa e Union Fenosa ha già nel suo portafoglio di 1,7 milioni di clienti mobili, oltre 2 milioni di clienti nella telefonia fissa, oltre 600.000 abbonati internet, con un giro di affari complessivo di oltre 800 milioni di euro, che si prevede superi i 5000 milioni di euro nel 2004.

Alla fine del 1999 Retevision registrava 1,7 milioni di clienti attraverso 2,2 milioni i linee; Amena si posizionava, con 1,3 milioni di clienti, come terzo operatore mobile in Spagna e leader europeo per quote di mercato guadagnate nel primo anno di attività, mentre gli operatori di cable tv che confluiranno nella holding hanno una copertura di oltre l´80% del mercato nazionale e Quiero TV può contare su una licenza per 14 canali di tv digitale terrestre.