TIM: notificato all’AGCOM il progetto di separazione volontaria della rete fissa di accesso

27/03/2018 - 18:00

- + Text size
Stampa

Ulteriore significativo passo avanti che dimostra la determinazione di TIM a proseguire nel progetto di separazione della rete che creerà valore all’azienda e a tutti i suoi stakeholder

Parte oggi ufficialmente con la notifica all’Agcom l’iter formale ai sensi dell’art. 50 ter del Codice delle  Comunicazioni Elettroniche, che porterà TIM a separare volontariamente la propria rete di accesso attraverso la creazione di una entità legale separata.

La società, controllata al 100% da TIM,  disporrà di propri asset (infrastrutture della rete di accesso, dalla centrale alla casa dei clienti, nonché gli edifici, gli apparati elettronici e i sistemi IT) e sarà dotata del personale necessario per fornire servizi all’ingrosso in maniera indipendente.

 

Inoltre, grazie a un unico punto di accesso «one-stop shop» per i servizi wholesale regolati e non regolati per tutti gli operatori, inclusa TIM, il modello garantirà l’assoluta parità di trattamento tra gli operatori.

Il progetto, approvato dal Consiglio di Aministrazione dello scorso 6 marzo, seguirà le procedure previste dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche e le tempistiche definite dall’Autorità.

 

La creazione della NetCo manterrà invariato il perimetro del Gruppo, ed avverrà in conformità e nel rispetto della  disciplina della normativa sulla Golden Power.

 

 

Roma, 27 marzo 2018