Borse di merito e sviluppo - Forum Ambrosetti 2013 - Cernobbio

06/09/2013 - 15:00

- + Text size
Stampa

Un percorso formativo di qualità per i super laureati d’Italia

Per il quarto anno consecutivo al Forum Ambrosetti di Cernobbio si premia il merito: 13 giovani studenti laureandi e neolaureati sono stati premiati nella giornata di venerdì 6 settembre 2013 da Alliance Boots, Assicurazioni Generali e Telecom Italia nell’ambito dell’iniziativa Borse di Sviluppo e Merito, promossa da The European House-Ambrosetti in collaborazione con la Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro.

Ciascun vincitore riceverà una borsa di studio che consentirà di partecipare al percorso di sviluppo della leadership che The European House - Ambrosetti riserva da ormai quindici anni ai giovani membri della futura classe dirigente e imprenditoriale italiana. Si tratta del percorso “Leader del Futuro”, che si articola in un ricco calendario di incontri, attività ed esperienze per toccare con mano la realtà attuale mettendosi alla prova e cementando le basi per una crescita professionale coerente con la propria vocazione e il proprio potenziale.

Ha spiegato Antonio Ambrosetti, Senior Partner di The European House - Ambrosetti: “Per il quarto anno, premiamo alcuni fra gli studenti più meritevoli d’Italia. Un risultato che anche per il 2013 riusciamo a centrare grazie al prezioso supporto delle tre organizzazioni sponsor e che, nel contesto attuale segnato dall’incertezza, consideriamo ancora più importante. I giovani premiati potranno vivere per un anno occasioni uniche di aggiornamento e formazione, anche di livello internazionale, per acquisire competenze aggiornatissime ed una cultura della competitività a tutti i livelli.”

I tredici borsisti, laureandi o neolaureati, sono stati individuati, insieme alle organizzazioni coinvolte, fra i vincitori e i finalisti del premio “Alfieri del Lavoro” titolo conferito dal Presidente della Repubblica in virtù degli eccellenti risultati conseguiti al termine degli studi superiori e fra gli studenti borsisti del Collegio Universitario “Lamaro Pozzani” della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, che abbiano confermato gli stessi straordinari risultati anche nei successivi studi accademici.

Benito Benedini, Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, ha sottolineato: “Abbiamo il profondo convincimento che premiare i giovani migliori sia un modo per creare “valore aggiunto sociale” e per contribuire a formare una classe dirigente preparata per affrontare le sfide che il futuro imporrà al Paese. Dobbiamo contribuire a ricostruire la fiducia delle generazioni più giovani nello Stato, nelle istituzioni e nei sistemi formativi come generatori di opportunità per ognuno e per tutti, secondo una logica in cui non trovino posto discriminazioni basate su appartenenze e legami privilegiati.”

“Telecom Italia, a testimonianza del proprio impegno a sostegno dei giovani e del Sistema Paese, ha aderito con entusiasmo al progetto Borse di Merito e Sviluppo –  ha dichiarato Franco Bernabé, Presidente Esecutivo del Gruppo Telecom Italia – mettendo a disposizione alcune Borse in grado di valorizzare studenti meritevoli che al termine del percorso universitario si sono distinti per i brillanti risultati. Lo spirito con quale il Gruppo Telecom Italia ha deciso di confermare per il quarto anno consecutivo l’adesione a questa iniziativa – ha sottolineato Franco Bernabé – nasce dalla volontà di continuare a valorizzare il merito e il talento, come dimostrato attraverso precedenti iniziative sul mercato del lavoro.”

 “Considerando l’attuale contesto economico in Italia e le difficoltà che i giovani incontrano nell’affacciarsi al mondo del lavoro, Alliance Boots è particolarmente lieta di supportare anche quest’anno l’iniziativa Borse di Sviluppo e Merito.” – ha affermato Ornella Barra, Chief Executive, Pharmaceutical Wholesale Division di Alliance Boots – “L’approccio di Alliance Boots nella ricerca e sviluppo dei giovani professionisti rappresenta un punto fermo, ovunque siamo presenti. Il successo di un’azienda dipende infatti anche dagli investimenti nei nuovi talenti che, in ultima analisi, determinano la capacità dell’azienda stessa di restare competitiva negli anni. L’energia, l’entusiasmo, le idee e la passione dei giovani sono fattori fondamentali per la crescita delle aziende: è quindi molto importante dare ai giovani aspiranti professionisti l’opportunità di dimostrare il proprio valore, supportandoli nei loro percorsi di carriera, facendoli crescere professionalmente e riconoscendone i meriti e le qualità.”

Gabriele Galateri di Genola Presidente di Assicurazioni Generali – ha aggiunto: “Siamo felici di contribuire anche quest’anno alle Borse di Sviluppo e Merito, un’iniziativa preziosa per la ricerca e lo sviluppo dei talenti e i leader del futuro, risorse indispensabili per il Paese e per qualunque azienda voglia competere con successo. In particolare, ritengo che la vocazione internazionale e la capacità di interpretare e cogliere rapidamente i grandi trend siano caratteristiche ormai essenziali per la leadership moderna, sempre più apprezzate da multinazionali che, come Generali, hanno come campo d’azione i mercati mondiali”.

I borsisti inizieranno il percorso “Leader del Futuro” a partire da sabato 7 settembre 2013 con l’avvio della “due giorni” di incontri riservata ai giovani che si svolgerà a Villa d’Este di Cernobbio in parallelo ai lavori del tradizionale Forum Ambrosetti. I borsisti – insieme ad oltre un centinaio di altri giovani, italiani e stranieri – si confronteranno sull’agenda italiana, europea, globale con numerosi protagonisti dei lavori del Forum.

Interverranno, tra gli altri: José María Aznar (già Primo Ministro spagnolo; Presidente FAES - FUNDACIÓN PARA EL ANÁLISIS Y LOS ESTUDIOS SOCIALES); Esko Aho (Innovation Guru; Senior Fellow, HARVARD UNIVERSITY); Ian Bremmer (Founder and President, EURASIA GROUP); Ilaria Capua (Virologa e Ricercatrice); Mauro Ferrari (President and CEO, HOUSTON METHODIST RESEARCH INSTITUTE); Daniel Gibson (co-leader del team scopritore del DNA); Enrico Giovannini (Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali); Dambisa Moyo (Founder and CEO, MILDSTORM GROUP); Corrado Passera (già Ministro dello Sviluppo Economico, Infrastrutture e Trasporti), Paolo Savona (Presidente, FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI); Dan Shechtman (Premio Nobel per la Chimica nel 2011); Michael Slaby (Chief Integration & Innovation Officer, OBAMA FOR AMERICA 2012).

Cernobbio (CO), 6 settembre 2013